Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Insegnante derisa ad Alessandria

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1 ... 6, 7, 8 ... 10 ... 14  Seguente
AutoreMessaggio
Douarec



Messaggi : 12
Data d'iscrizione : 04.07.16

MessaggioTitolo: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Mar 29, 2018 5:18 pm

Promemoria primo messaggio :

Preside "Qualcuno poi ha ripreso con il cellulare mettendo in rete le immagini, le stesse poi tolte dai social“

e genitori "è assolutamente falso che filmati dell’accaduto siano stati postati sui social”

forniscono dettagli sulla vicenda...

Sono senza parole. Tutto e il contrario di tutto. Indifesi e Indifendibili.

Scrivo per dare un senso ad una azione che fra le mura scolastiche è ridotta ad uno dei tanti imprevisti del mestiere.
Perchè ci si scaglia contro chi maltratta un animale ma si tace quando è una persona.

Scrivo perchè credo che quella Insegnante, un po' debole, fragile, non sia capitata lì per caso ma per farci aprire questi benedetti occhi.

Scrivo perchè l'umiliazione provata da questa persona non sia cancellata con un colpo di spugna, giustificando ancora una volta quelli che non solo pensano di offendere un debole ma lo mettono in pratica e non lo fanno di notte in contesti disagiati o per fame ma alla luce del sole, per noia, con la pancia piena e il cuore vuoto.

Scrivere... forse non serve, forse ho sbagliato sezione, forse non mi sono presentato e forse ho sbagliato un congiuntivo, ma almeno non mi sono voltato dall'altra parte come chi mi ha detto o ha pensato: "forse non era adatta a fare l'insegnante..."

Perdonate lo sfogo...


Ultima modifica di Douarec il Gio Mar 29, 2018 8:23 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
franco71



Messaggi : 2090
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Ven Apr 20, 2018 11:26 pm

http://firenze.repubblica.it/cronaca/2018/04/20/news/lucca_sale_a_6_il_numero_degli_indagati_per_i_fatti_della_scuola_carrara_-194362733/?ref=RHPPLF-BH-I0-C4-P7-S1.4-T1

"Il consiglio di classe, durato oltre cinque ore, ha proposto la bocciatura per 5 dei sei ragazzi coinvolti. Una bocciatura che è automatica, come ha spiegato il preside Cesare Lazzari, perché per due studenti la sospensione è fino alla fine dell'anno, per 3 di loro fino al 19 maggio. Per tutti, comunque, superiore ai 15 giorni, durata che rende automatica la bocciatura. Solo il sesto studente, sospeso per 15 giorni, potrà cercare di salvare l'anno."
Torna in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 4738
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Ven Apr 20, 2018 11:42 pm

Finalmente questi fatti di cronaca stanno risvegliando dal torpore una certa classe docente assuefatta ed in certi casi connivente di questa generazone di studenti a limite della delinquenza.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2090
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Ven Apr 20, 2018 11:59 pm

Speriamo sia effettivamente vero. Nel caso lo fosse, dimostra che l'uso "didattico" dello smartphone e i social hanno permesso questo (detto con un pò di goliardia). Senza il video ed il tam-tam mediatico l'episodio sarebbe rimasto recluso in un'aula o nella scuola.
Gli alunni in questione sono stati colpiti nel loro lato narcisistico.
Torna in alto Andare in basso
Us3R



Messaggi : 1162
Data d'iscrizione : 17.07.15

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Sab Apr 21, 2018 12:34 am

Ma il professore di Lucca non aveva fatto manco una nota sul registro??
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 1004
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Sab Apr 21, 2018 6:54 am

Us3R ha scritto:
Ma il professore di Lucca non aveva fatto manco una nota sul registro??

Anche il caso di Velletri, a quanto si è capito, risale a quasi due anni fa, e la notizia si è diffusa soltanto adesso, solo perché qualcuno ha notato che c'erano i filmati su internet. Evidentemente per tutto questo tempo era stata passata sotto silenzio senza conseguenze...
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6541
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Sab Apr 21, 2018 9:34 am

franco71 ha scritto:
Speriamo sia effettivamente vero. Nel caso lo fosse, dimostra che l'uso "didattico" dello smartphone e i social hanno permesso questo (detto con un pò di goliardia). Senza il video ed il tam-tam mediatico l'episodio sarebbe rimasto recluso in un'aula o nella scuola.
Gli alunni in questione sono stati colpiti nel loro lato narcisistico.


Senza il video ed il tam tam mediatico non avremmo avuto la totale umiliazione del collega, non solo di fronte alla classe, non solo di fronte alla scuola, ma, immagino, di fronte alla sua famiglia, alla sua comunità, perfino a noi colleghi digitali di un forum.
Francamente non mi pare sia cosa per cui osannare le magnifiche sorti e progressive
Torna in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 1881
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Sab Apr 21, 2018 11:21 am

franco71 ha scritto:
http://firenze.repubblica.it/cronaca/2018/04/20/news/lucca_sale_a_6_il_numero_degli_indagati_per_i_fatti_della_scuola_carrara_-194362733/?ref=RHPPLF-BH-I0-C4-P7-S1.4-T1

"Il consiglio di classe, durato oltre cinque ore, ha proposto la bocciatura per 5 dei sei ragazzi coinvolti. Una bocciatura che è automatica, come ha spiegato il preside Cesare Lazzari, perché per due studenti la sospensione è fino alla fine dell'anno, per 3 di loro fino al 19 maggio. Per tutti, comunque, superiore ai 15 giorni, durata che rende automatica la bocciatura. Solo il sesto studente, sospeso per 15 giorni, potrà cercare di salvare l'anno."

L' articolo dice anche che "una valutazione e' in corso anche sul docente coinvolto e che per questo il consiglio d' istituto ha  a disposizione fino a 30 giorni"

Non sapevo che tra le prerogative del consiglio di istituto ci fosse anche quella di valutare l'operato di un insegnante.Non si smette mai d'imparare.

Poi ho visto l' intervista rilasciata  a una testata locale dall' augusto reggitore tirrenico  del venerabile istituto e capisco la passivita' del malcapitato collega, pur non giustificandola.

Cioe' , io mi sarei comportato diversamente , ma si fa presto a sputare sentenze dalla tastiera.Mettiamoci al posto di una persona anziana e con problemi di salute , una persona che in un paese piu' civile sarebbe gia' in pensione, circondata da un branco minaccioso di birbanti mentre il resto della scolaresca si gode la scena.Chissa' ,forse e' stanca di sentirsi ripetere l' insulsa tiritera sull' inutilita' delle sospensioni e sulle strategie che un insegnante deve trovare con gli  " alunni difficili"( perche'  " la societa' e' cambiata", pontificano sui social certe solone dell' insegnamento, forse piu' indisponenti dei fasci , quelli che "e'  tutta colpa del 68").Magari e' il suo ultimo anno di insegnamento e sperava di terminare questa maledetta primavera senza ulteriori strascichi.

Insomma, le attenuanti non mancano e  comunque  trovo di cattivo gusto ventilare chissa' quali provvedimenti ai danni di una vittima.

Maremma maiala, questi chiudono la stalla quando i buoi sono scappati( anche se i butteri sono comunque sulle loro tracce)!
Torna in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 4738
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Sab Apr 21, 2018 12:00 pm

lucetta10 ha scritto:
franco71 ha scritto:
Speriamo sia effettivamente vero. Nel caso lo fosse, dimostra che l'uso "didattico" dello smartphone e i social hanno permesso questo (detto con un pò di goliardia). Senza il video ed il tam-tam mediatico l'episodio sarebbe rimasto recluso in un'aula o nella scuola.
Gli alunni in questione sono stati colpiti nel loro lato narcisistico.


Senza il video ed il tam tam mediatico non avremmo avuto la totale umiliazione del collega, non solo di fronte alla classe, non solo di fronte alla scuola, ma, immagino, di fronte alla sua famiglia, alla sua comunità, perfino a noi colleghi digitali di un forum.
Francamente non mi pare sia cosa per cui osannare le magnifiche sorti e progressive
L'umiliazione del collega e la conseguente perdita della sua dignità nasce nel momento in cui non denuncia immediatamente, all'interno della sua scuola, questi comportamenti delinquenziali dei suoi alunni.
Se oggi molti episodi, anche datati, vengono alla ribalta è proprio grazie alla loro diffusione sui social.
Le domande che mi faccio e vi faccio è perché questi docenti subiscono in silenzio? Perché troppo volte la scuola sottovaluta tali episodi? Perché troppe volte i docenti che si lamentano vengano tacciati di incapacità dai suoi stessi colleghi?
Io sono contro all'uso dello smartphone in classe ma, come il boomerang, quello che viene filmato e portato in rete dai ragazzi gli si rivolta contro. E' proprio grazie a questi filmati che la scuola degli ignavi sta venendo allo scoperto.
Mettiamo le videocamere in classe perché. oggi come oggi, sono l'unica garanzia per i docenti responsabili, che sanno benissimo che non hanno nulla da temere da esse.
Torna in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 3015
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Sab Apr 21, 2018 12:34 pm

Certo, non hanno da temere, e così anche i colleghi un po' troppo "lamentosi" verrebbero a galla, e si vedrebbe davvero se ciò che raccontano corrisponde esattamente a come la raccontano, oppure esagerano un tantino.
A me però viene in mente il film "tutti dentro" con Sordi, in cui alla fine viene incarcerato lo stesso giudice perché si ribalta la situazione, e qualche elemento di discredito lo si trova per tutti, quando si opera con malizia... oppure mi sembrerebbe di vivere nella mediaset del grande fratello, dove non esiste parola che venga proferita con spontaneità, sapendo di essere sempre e costantemente ripresi.
Comunque io non generalizzerei: un conto è se parliamo di colleghi ormai prossimi alla pensione, che giustamente fanno ancor più fatica a lavorare in un ambiente scolastico ormai così diverso da quando hanno iniziato, e colleghi giovani o mediamente giovani che ancora possono e devono provare a contrastare gli ostacoli che si ritrovano nel loro cammino, con determinazione, ognuno come può e in base alle proprie capacità di resistenza, ma senza esagerati vittimismi
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2090
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Sab Apr 21, 2018 1:15 pm

lucetta10 ha scritto:
franco71 ha scritto:
Speriamo sia effettivamente vero. Nel caso lo fosse, dimostra che l'uso "didattico" dello smartphone e i social hanno permesso questo (detto con un pò di goliardia). Senza il video ed il tam-tam mediatico l'episodio sarebbe rimasto recluso in un'aula o nella scuola.
Gli alunni in questione sono stati colpiti nel loro lato narcisistico.


Senza il video ed il tam tam mediatico non avremmo avuto la totale umiliazione del collega, non solo di fronte alla classe, non solo di fronte alla scuola, ma, immagino, di fronte alla sua famiglia, alla sua comunità, perfino a noi colleghi digitali di un forum.
Francamente non mi pare sia cosa per cui osannare le magnifiche sorti e progressive
Secondo me il docente se ne esce a testa alta, in quel contesto non poteva fare di meglio dal punto di vista della reazione umana.
Sul lato professionale: ha messo la nota disciplinare? Su questo non so come si è comportato. In caso negativo ha sbagliato e sono convinto che l'episodio sarebbe stato minimizzato senza il video e quello che ne è scaturito. Forse la bocciatura sarebbe arrivata comunque.
Però nessun osanna per quel uso dello smartphone in classe, ho parlato di goliardia, mia, nel commentare l'esito.
Torna in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 4738
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Sab Apr 21, 2018 1:54 pm

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/04/19/lucca-e-dintorni-basta-parlare-di-bullismo-minacciare-un-insegnante-e-oltraggio-a-pubblico-ufficiale/4302307/#
Torna in alto Andare in basso
Us3R



Messaggi : 1162
Data d'iscrizione : 17.07.15

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Sab Apr 21, 2018 2:05 pm

franco71 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
franco71 ha scritto:
Speriamo sia effettivamente vero. Nel caso lo fosse, dimostra che l'uso "didattico" dello smartphone e i social hanno permesso questo (detto con un pò di goliardia). Senza il video ed il tam-tam mediatico l'episodio sarebbe rimasto recluso in un'aula o nella scuola.
Gli alunni in questione sono stati colpiti nel loro lato narcisistico.


Senza il video ed il tam tam mediatico non avremmo avuto la totale umiliazione del collega, non solo di fronte alla classe, non solo di fronte alla scuola, ma, immagino, di fronte alla sua famiglia, alla sua comunità, perfino a noi colleghi digitali di un forum.
Francamente non mi pare sia cosa per cui osannare le magnifiche sorti e progressive
Secondo me il docente se ne esce a testa alta, in quel contesto non poteva fare di meglio dal punto di vista della reazione umana.
Sul lato professionale: ha messo la nota disciplinare? Su questo non so come si è comportato. In caso negativo ha sbagliato e sono convinto che l'episodio sarebbe stato minimizzato senza il video e quello che ne è scaturito. Forse la bocciatura sarebbe arrivata comunque.
Però nessun osanna per quel uso dello smartphone in classe, ho parlato di goliardia, mia, nel commentare l'esito.
Ma oltre la nota avrebbe dovuto informare subito il DS o un suo vicario,secondo me.
Ci sono casi in cui la nota basta,qua certamente era doverosa ma bisognava anche informare subito data la gravità.
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 1004
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Sab Apr 21, 2018 2:22 pm

giobbe ha scritto:
Se oggi molti episodi, anche datati, vengono alla ribalta è proprio grazie alla loro diffusione sui social.

I social come "sterminatoio darwiniano per imbecilli".

Ossia, quelli che si filmano mentre commettono un reato e pubblicano tranquillamente la prova del fattaccio su un profilo che riporta il loro vero nome e cognome; quelli che si fanno i selfie in una situazione privata ridicola o imbarazzante e poi li diffondono a mezzo mondo; quelli che, su bacheche pubbliche e leggibili a tutti, vomitano insulti e minacce firmate col proprio vero nome, e poi piagnucolano se li hanno denunciati...
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2090
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Sab Apr 21, 2018 2:29 pm

@Us3R:sono d'accordo, anzi oltre all'informativa al DS poteva chiedere al coordinatore un consiglio di classe straordinario.


Ultima modifica di franco71 il Sab Apr 21, 2018 2:30 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6541
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Sab Apr 21, 2018 2:29 pm

giobbe ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
franco71 ha scritto:
Speriamo sia effettivamente vero. Nel caso lo fosse, dimostra che l'uso "didattico" dello smartphone e i social hanno permesso questo (detto con un pò di goliardia). Senza il video ed il tam-tam mediatico l'episodio sarebbe rimasto recluso in un'aula o nella scuola.
Gli alunni in questione sono stati colpiti nel loro lato narcisistico.


Senza il video ed il tam tam mediatico non avremmo avuto la totale umiliazione del collega, non solo di fronte alla classe, non solo di fronte alla scuola, ma, immagino, di fronte alla sua famiglia, alla sua comunità, perfino a noi colleghi digitali di un forum.
Francamente non mi pare sia cosa per cui osannare le magnifiche sorti e progressive
L'umiliazione del collega e la conseguente perdita della sua dignità nasce nel momento in cui non denuncia immediatamente, all'interno della sua scuola, questi comportamenti delinquenziali dei suoi alunni.
Se oggi molti episodi, anche datati, vengono alla ribalta è proprio grazie alla loro diffusione sui social.
Le domande che mi faccio e vi faccio è perché questi docenti subiscono in silenzio? Perché troppo volte la scuola sottovaluta tali episodi? Perché troppe volte i docenti che si lamentano vengano tacciati di incapacità dai suoi stessi colleghi?
Io sono contro all'uso dello smartphone in classe ma, come il boomerang, quello che viene filmato e portato in rete dai ragazzi gli si rivolta contro. E' proprio grazie a questi filmati che la scuola degli ignavi sta venendo allo scoperto.
Mettiamo le videocamere in classe perché. oggi come oggi, sono l'unica garanzia per i docenti responsabili, che sanno benissimo che non hanno nulla da temere da esse.

Non mi stupisco più di quanti leoni da tastiera girino su questo forum... perfino pensionati che in aula non ci sono più da tempo e che forse dovrebbero manifestare certezze meno granitiche...

Vediamo allora: la scuola degli "ignavi".
Non so tu, ma personalmente non sono stata assunta per fare la domatrice di leoni, non ho il fisico, non ho l'educazione, non ho studiato per questo, non ho e non ho mai avuto, neanche quando l'età avrebbe potuto giustificarlo, la voglia di contrappormi a un branco di 20 sedicenni esaltati che mi minacciano con un casco tra gli schiamazzi, né per la strada, né (men che meno) tra le quattro mura di una scuola. Il filmato mi genera impressione, non sarei voluta essere nelle condizioni del collega, non ho la certezza di dire come avrei reagito, capisco che si sia spaventato, e che poi si sia vergognato, lui, sessantenne uomo fatto, di raccontare/denunciare amabilmente in sala professori di aver subito un'aggressione di quel tipo, che proprio l'umiliazione dell'aggredito cercava di perseguire.
Immagino e compiango il suo disagio a tornare a lavorare dopo che tutti i telegiornali del regno lo hanno mostrato in un tale stato di soggezione. La giustizia è arrivata, proprio perché la giustizia difende i deboli, ed essere deboli non è assolutamente una prerogativa che impedisca di essere un bravo docente (oltre che un brav'uomo), come non lo è essere disabile (come la collega simpaticamente "legata"), o depressa, o fragile. Non si può pretendere che un insegnante abbia prerogative personali che non si legano all'esercizio della sua professione. Gli atteggiamenti di cui discutiamo sono al di fuori della normalità, sono abnormi, e chiunque si permetta giudizi sulla reazione di un insegnante in simili circostanze fa un errore clamoroso.
Si tratta di episodi che vanno trattati come criminalità comune, che non hanno nulla a che vedere con la scuola perché a scuola non si agisce come criminali da strada. Possiamo semmai riflettere sul fatto che trovarsi a scuola non suscita nessun timore, e che la scuola sia ormai come la strada.
Le vittime non hanno, solo perché insegnanti, un maggiore obbligo di compostezza, possono, legittimamente (e più legittimamente semmai, visto che a scuola NON DOVREBBE MAI succedere e la maggior parte degli insegnanti non si augura certo che succeda), intimorirsi, chiudersi in un silenzio spaventato, non riuscire a reagire.
Un dato mi pare impressionante di questa, come di altre discussioni. Ci si domanda "Perché troppe volte i docenti che si lamentano vengano tacciati di incapacità dai suoi stessi colleghi", ma poi si biasima apertamente chi subisce l'aggressione senza contrapporsi efficacemente, chi non denuncia l'aggressione (facendone addirittura dipendere la sua dignità!), in buona sostanza si biasima la vittima, prima troppo debole, poi troppo intimorita.
E alla fine ci si chiede con candore "ma perché non ci ha raccontato tutto?"... noi lo avremmo capito e difeso... quel poveretto cagasotto!
Torna in alto Andare in basso
Befree2



Messaggi : 414
Data d'iscrizione : 25.01.18

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Sab Apr 21, 2018 2:30 pm

Cinque ore di consiglio di classe? Ma cos è il processo a pacciani? Quello di Priore su Ustica? Andreotti o la p2?
E poi 5 ore rientrano nelle ore dovute?
Una durata così elevata secondo me traspira indecisione, titubanza.
La magistratura ha indagato i pargoli come atto dovuto,ma nel concreto in quanto minori ricordate che finirà tutto con una pacca sulla spalla e "non lo fate più ".
Sulla bocciatura ho forti dubbi. Prima di giugno la congrega di docenti extrainclusivi che spingeranno per il perdono si trova
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2090
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Sab Apr 21, 2018 2:38 pm

Befree2 ha scritto:
Cinque ore di consiglio di classe? Ma cos è il processo a pacciani?  Quello di Priore su Ustica?  Andreotti o la p2?
Cosa vuoi che siano cinque ore per un cdc, dopo che ci sono voluti cinque anni di processo per la Trattativa:)
Befree2 ha scritto:

E poi 5 ore rientrano nelle ore dovute?
Subito gli aspetti sindacali. Le "scarichi" dalle 40 ore di attività collegiali.
Torna in alto Andare in basso
Sbottante



Messaggi : 130
Data d'iscrizione : 17.04.18

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Sab Apr 21, 2018 2:54 pm

lucetta10 ha scritto:
Si tratta di episodi che vanno trattati come criminalità comune, che non hanno nulla a che vedere con la scuola perché a scuola non si agisce come criminali da strada. Possiamo semmai riflettere sul fatto che trovarsi a scuola non suscita nessun timore, e che la scuola sia ormai come la strada.
Concordo pienamente, dunque converrai con me che tenere quei ragazzi a scuola non equivale a tenere quei ragazzi lontani dalla strada ma equivale a gettare in mezzo alla strada (racchiusa tra le mura scolastiche) i loro compagni di classe.

Nulla di grave, per carità, i loro compagni non sono ragazzi per cui valga la pena versare lacrime, l'ho scritto solo perchè mi infastidiscono le affermazioni in senso contrario che troppo spesso sento; c'è un limite a tutto.
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 1004
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Sab Apr 21, 2018 3:04 pm

lucetta10 ha scritto:
Si tratta di episodi che vanno trattati come criminalità comune,

E infatti nei casi di criminalità comune il fatto di denunciare dovrebbe essere la NORMA, non un'eccezione eroica riservata a pochi eroi dai nervi saldissimi e senza nessun cedimento emotivo.

Se ti scippassero la borsa per strada, o se in un parcheggio ti prendessero a spintoni e pugni per fregarti il posto, tu la denuncia la faresti?

Immagino di sì.

E anch'io la farei, ovviamente per le stesse motivazioni espresse da te, ovvero che NON MI ASPETTAVO di doverci pensare io a fare da domatore di leoni, perché non sono stata formata professionalmente per questo, ma nemmeno per strada, nel parcheggio, nel supermercato, al bar.

E perchè, quindi, l'eventualità di essere aggredita non la considero come una cosa normale da mettere in conto, e da gestirmi da sola... ma come un'inaccettabile deviazione dalla norma, eccezionalmente negativa, che deve essere segnalata, denunciata e punita.

E lo stesso, a maggior ragione, vale anche a scuola.

Non vedo perché mai, soltanto a scuola, lo stesso ragionamento dovrebbe condurre alla conclusione opposta.
Torna in alto Andare in basso
sempreconfusa1



Messaggi : 3015
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Sab Apr 21, 2018 3:16 pm

Se parliamo nello specifico del video in cui si vede la classe "complice", che filma il fattaccio per riderci sopra, allora io parlerei di una generazione di ignavi. Diciamo che siamo di fronte a una involuzione più che a una evoluzione: la tecnologia non ha aiutato a migliorare i rapporti sociali e interpersonali.
Con questo dobbiamo fare i conti. Insegnanti e non. Appunto concordavo con Mastrocola quando afferma che la scuola è un mero riflesso della società (o per sineddoche, della strada)
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 2090
Data d'iscrizione : 14.11.14
Età : 47

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Sab Apr 21, 2018 3:23 pm

Ma il bullo, secondo voi, sapeva di essere ripreso nelle sue gesta?
Sono dettagli che comunque inquadrano meglio l'episodio.
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6541
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Sab Apr 21, 2018 4:10 pm

paniscus_2.1 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Si tratta di episodi che vanno trattati come criminalità comune,

E infatti nei casi di criminalità comune il fatto di denunciare dovrebbe essere la NORMA, non un'eccezione eroica riservata a pochi eroi dai nervi saldissimi e senza nessun cedimento emotivo.

Se ti scippassero la borsa per strada, o se in un parcheggio ti prendessero a spintoni e pugni per fregarti il posto, tu la denuncia la faresti?

Immagino di sì.

E anch'io la farei, ovviamente per le stesse motivazioni espresse da te, ovvero che NON MI ASPETTAVO di doverci pensare io a fare da domatore di leoni, perché non sono stata formata professionalmente per questo, ma nemmeno per strada, nel parcheggio, nel supermercato, al bar.

E perchè, quindi, l'eventualità di essere aggredita non la considero come una cosa normale da mettere in conto, e da gestirmi da sola... ma come un'inaccettabile deviazione dalla norma, eccezionalmente negativa, che deve essere segnalata, denunciata e punita.

E lo stesso, a maggior ragione, vale anche a scuola.

Non vedo perché mai, soltanto a scuola, lo stesso ragionamento dovrebbe condurre alla conclusione opposta.

Il parallelo con lo scippo è quanto meno inappropriato, converrai. Esistono una infinità di episodi non denunciati e più calzanti, in cui la vittima ha remore dovute alla vergogna, che avresti potuto trovare, ma qui ormai si tratta solo di sbracciarsi a dichiarare la propria superiorità rispetto a chi mostra maggiore debolezza come se fosse questo il tema: buon per voi.
Se si arriverà a proporre le ronde nelle classi, sapremo chi arruolare per l'alto compito, almeno nessuno verrà a bussare alla mia porta
Torna in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 6541
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Sab Apr 21, 2018 4:29 pm

c'è un limite a tutto ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Si tratta di episodi che vanno trattati come criminalità comune, che non hanno nulla a che vedere con la scuola perché a scuola non si agisce come criminali da strada. Possiamo semmai riflettere sul fatto che trovarsi a scuola non suscita nessun timore, e che la scuola sia ormai come la strada.
Concordo pienamente, dunque converrai con me che tenere quei ragazzi a scuola non equivale a tenere quei ragazzi lontani dalla strada ma equivale a gettare in mezzo alla strada (racchiusa tra le mura scolastiche) i loro compagni di classe.

Nulla di grave, per carità, i loro compagni non sono ragazzi per cui valga la pena versare lacrime, l'ho scritto solo perchè mi infastidiscono le affermazioni in senso contrario che troppo spesso sento; c'è un limite a tutto.

Non so a cosa ti riferisci, ma fosse per me murerei quell'aula. Non siamo certo in tema di dispersione scolastica
Torna in alto Andare in basso
Befree2



Messaggi : 414
Data d'iscrizione : 25.01.18

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Sab Apr 21, 2018 5:10 pm

https://m.orizzontescuola.it/lusr-emilia-romagna-scrive-un-vademecum-per-le-punizioni-disciplinari-agli-studenti/
Per chi pensava davvero,o si illudeva,che la scuola iniziasse davvero a punire con severità questi atti criminali,ecco pronta la smentita :"il fallimento (cioè l atto criminale ) va valorizzato. .."
Torna in alto Andare in basso
Tiria



Messaggi : 542
Data d'iscrizione : 21.06.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Sab Apr 21, 2018 5:21 pm

franco71 ha scritto:
http://firenze.repubblica.it/cronaca/2018/04/20/news/lucca_sale_a_6_il_numero_degli_indagati_per_i_fatti_della_scuola_carrara_-194362733/?ref=RHPPLF-BH-I0-C4-P7-S1.4-T1

"Il consiglio di classe, durato oltre cinque ore, ha proposto la bocciatura per 5 dei sei ragazzi coinvolti. Una bocciatura che è automatica, come ha spiegato il preside Cesare Lazzari, perché per due studenti la sospensione è fino alla fine dell'anno, per 3 di loro fino al 19 maggio. Per tutti, comunque, superiore ai 15 giorni, durata che rende automatica la bocciatura. Solo il sesto studente, sospeso per 15 giorni, potrà cercare di salvare l'anno."

Ecco, poi ci si lamenta dei risultati sorprendenti dei procedimenti al TAR.

Premetto che non so se certe informazioni derivino direttamente da fonti scolastiche (leggi il preside Cesare Lazzari) oppure sono frutto di chissà quale masturbazione intellettuale del giornalista di turno. Vero è, fino a prova contraria, che molti "giornalisti" sparano o hanno sparato cazzate alla grande quando si sono avventurati a scrivere di cose che non conoscono bene.

Mi risulta che nessun organo collegiale, compreso il consiglio di classe competente, possa proporre una bocciatura ad anno scolastico in corso. E mi risulta che la sospensione oltre i 15 giorni deliberata dal consiglio di istituto non sia automaticamente convertita in bocciatura, come si evince dal testo dell'articolo.

Che l'abbia detto quel preside o che l'intervistatore di turno abbia capito aglio per cipolla, c'è un dato di fatto: l'unico organo che può deliberare una non ammissione (leggi bocciatura) è il consiglio di classe competente e può farlo solo in sede di scrutinio finale. E, aggiungo, può farlo solo con un'appropriata verbalizzazione che riporti in modo inequivocabile le motivazioni che conducono alla valutazione con 5 della condotta.

In definitiva, se la motivazione del 5 in condotta si limitasse a ratificare *automaticamente* una sospensione dalle lezioni di durata superiore ai 15 giorni (deliberata dal consiglio di istituto), quella bocciatura sarebbe impugnabile in sede di ricorso al tribunale amministrativo.

Povera Italia...
Torna in alto Andare in basso
 
Insegnante derisa ad Alessandria
Torna in alto 
Pagina 7 di 14Vai alla pagina : Precedente  1 ... 6, 7, 8 ... 10 ... 14  Seguente
 Argomenti simili
-
» Insegnante derisa ad Alessandria
» insegnante di sostegno: è obbligatorio?
» scusate! come posso passare da insegnante al profilo ATA?
» L'insegnante di sostegno può essere impiegato per fare mensa?!
» Insegnante può portare figlio in classe o al consiglio di classe o in gita

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Vai verso: