Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 La "pessima scuola" dei dirigenti

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
Sasha73



Messaggi : 218
Data d'iscrizione : 27.04.11

MessaggioOggetto: La "pessima scuola" dei dirigenti   Gio Nov 13, 2014 5:50 pm

Promemoria primo messaggio :

Dalla home page: http://www.orizzontescuola.it/news/riforma-presidi-150-mila-assunzioni-solo-tre-anni-servizio-sistema-crediti-non-migliora-scuola

Proposte da brividi.

Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
udl



Messaggi : 1847
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioOggetto: Re: La "pessima scuola" dei dirigenti   Sab Nov 15, 2014 12:08 pm

Forse non mi sono spiegato: non sono contro le selezioni pubbliche, sono contro le selezioni pubbliche in cui "passano" il 90% dei partecipanti, che non sono selezioni ma sanatorie.

D'altra parte, la veemenza con cui si difende la meritocrazia nell'assegnazione dei dottorati (cosa che fa ridere o piangere, a seconda dei punti di vista) non può non far tornare alla mente quel sacrosanto proverbio: excusatio non petita, accusatio manifesta :-)
Tornare in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 1847
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioOggetto: Re: La "pessima scuola" dei dirigenti   Sab Nov 15, 2014 12:20 pm

P.S. ho iniziato ad insegnare nel 2009, quando le SSIS erano appena state chiuse
Tornare in alto Andare in basso
boston



Messaggi : 694
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioOggetto: Re: La "pessima scuola" dei dirigenti   Sab Nov 15, 2014 4:28 pm

sempre tutti inca**ati qui dentro mamma mia! take it easy che la vita l'è bela. E intanto il Ticino sta straripando..
Tornare in alto Andare in basso
annina83



Messaggi : 1034
Data d'iscrizione : 15.05.12

MessaggioOggetto: Re: La "pessima scuola" dei dirigenti   Lun Nov 17, 2014 8:38 am

Boston, è vero, sono tutti inca... forse ciò non è particolarmente edificante ma credo che i neo abilitati siano stufi di sentirsi criticati. Ad ogni modo prendersela con chi ha fatto TFA e PAS non serve a nulla, come ha ricordato udl per molti sono stati l'unica alternativa data la chiusura delle Ssis nel 2007. Ho fatto sia il TFA che il PAS ed assicuro che mi è capitato di incontrare colleghi molto più preparati rispetto ad altri usciti dalle SSIS. Come sempre non si può generalizzare, quindi non critico nessuno dei percorsi. Sono però convinta che entrare di ruolo grazie ad un concorso vinto 15 anni fa, senza aver mai messo piede in una scuola e senza aver fatto niente per avvicinarsi al mondo dell'istruzione sia ingiusto. Nessuno dice che questi colleghi non siano validi, anzi, ma da trentenne non capisco perché certe generazioni godano di diritti acquisiti ed intoccabili ed altre siano sottoposte, invece, ad un vero percorso ad ostacoli.
Avere investito tempo, passione, professionalità ( e molto denaro) nella scuola dovrà pur contare qualcosa!
Tornare in alto Andare in basso
generals



Messaggi : 163
Data d'iscrizione : 03.07.14

MessaggioOggetto: Re: La "pessima scuola" dei dirigenti   Lun Nov 17, 2014 12:16 pm

annina83 ha scritto:
Boston, è vero, sono tutti inca... forse ciò non è particolarmente edificante ma credo che i neo abilitati siano stufi di sentirsi criticati. Ad ogni modo prendersela con chi ha fatto TFA e PAS non serve a nulla, come ha ricordato udl per molti sono stati l'unica alternativa data la chiusura delle Ssis nel 2007. Ho fatto sia il TFA che il PAS ed assicuro che mi è capitato di incontrare colleghi molto più preparati rispetto ad altri usciti dalle SSIS. Come sempre non si può generalizzare,  quindi non critico nessuno dei percorsi. Sono però convinta che entrare di ruolo grazie ad un concorso vinto 15 anni fa, senza aver mai messo piede in una scuola e senza aver fatto niente per avvicinarsi al mondo dell'istruzione sia ingiusto. Nessuno dice che questi colleghi non siano validi, anzi, ma da trentenne non capisco perché certe generazioni godano di diritti acquisiti ed intoccabili ed altre siano sottoposte, invece, ad un vero percorso ad ostacoli.
Avere investito tempo, passione, professionalità ( e molto denaro) nella scuola dovrà pur contare qualcosa!
cioè il tuo a 30 anni sarebbe un percorso ad ostacoli mentre quelli che hanno 50 anni e da 15 sono in graduatoria in attesa di assunzione non lo sarebbe? Ma ti rendi conto di quello che scrivi?
Parlare a 30 anni sostenendo la validità di scavalcare una graduatoria preesistente con una che neanche esiste non solo significa non aver capito nulla di come funzionano le cose in uno stato di diritto ma neanche essere capaci di poter inserirsi in modo legittimo nel mondo del lavoro (scuola o non scuola).
In ogni caso anche in questa ridicola proposta di presidi si parlava di assumere con 3 anni chi è comunque nella GAe, a nessuno verrebbe in mente di poter far scavalcare la Gae dalle Gi, tranne che ad alcuni di voi che così facendo danneggiano proprio le prospettive di assunzione successiva dei TFA vista la inevitabile reazione che generano.
L'investimento di tempo e soldi infine di cui parli è proprio all'origine delle distorsioni enormi nella scuola, usata per fare arricchire alcuni enti o pseudo università con i vari diplomifici e alterare in modo aberrante le graduatorie e i percorsi di assunzione. Mi auguro che con questa riforma queste storture siano le prime a scomparire.
Tornare in alto Andare in basso
annina83



Messaggi : 1034
Data d'iscrizione : 15.05.12

MessaggioOggetto: Re: La "pessima scuola" dei dirigenti   Lun Nov 17, 2014 12:42 pm

generals ha scritto:
annina83 ha scritto:
Boston, è vero, sono tutti inca... forse ciò non è particolarmente edificante ma credo che i neo abilitati siano stufi di sentirsi criticati. Ad ogni modo prendersela con chi ha fatto TFA e PAS non serve a nulla, come ha ricordato udl per molti sono stati l'unica alternativa data la chiusura delle Ssis nel 2007. Ho fatto sia il TFA che il PAS ed assicuro che mi è capitato di incontrare colleghi molto più preparati rispetto ad altri usciti dalle SSIS. Come sempre non si può generalizzare,  quindi non critico nessuno dei percorsi. Sono però convinta che entrare di ruolo grazie ad un concorso vinto 15 anni fa, senza aver mai messo piede in una scuola e senza aver fatto niente per avvicinarsi al mondo dell'istruzione sia ingiusto. Nessuno dice che questi colleghi non siano validi, anzi, ma da trentenne non capisco perché certe generazioni godano di diritti acquisiti ed intoccabili ed altre siano sottoposte, invece, ad un vero percorso ad ostacoli.
Avere investito tempo, passione, professionalità ( e molto denaro) nella scuola dovrà pur contare qualcosa!
cioè il tuo a 30 anni sarebbe un percorso ad ostacoli mentre quelli che hanno 50 anni e da 15 sono in graduatoria in attesa di assunzione non lo sarebbe? Ma ti rendi conto di quello che scrivi?
Parlare a 30 anni sostenendo la validità di scavalcare una graduatoria preesistente con una che neanche esiste non solo significa non aver capito nulla di come funzionano le cose in uno stato di diritto ma neanche essere capaci di poter inserirsi in modo legittimo nel mondo del lavoro (scuola o non scuola).
In ogni caso anche in questa ridicola proposta di presidi si parlava di assumere con 3 anni chi è comunque nella GAe, a nessuno verrebbe in mente di poter far scavalcare la Gae dalle Gi, tranne che ad alcuni di voi che così facendo danneggiano proprio le prospettive di assunzione successiva dei TFA vista la inevitabile reazione che generano.
L'investimento di tempo e soldi infine di cui parli è proprio all'origine delle distorsioni enormi nella scuola, usata per fare arricchire alcuni enti o pseudo università con i vari diplomifici e alterare in modo aberrante le graduatorie e i percorsi di assunzione. Mi auguro che con questa riforma queste storture siano le prime a scomparire.

Ho forse detto che voglio superare qualcuno? Non mi sembra. Voglio vedere riconosciute le nostre abilitazioni e l'esperienza di ormai 7 anni. Non chiedo di prendere il posto di nessuno, ma di vedere riconosciuti ANCHE i miei diritti. Perdonami, ma chi non si è mai interessato all'insegnamento in 15 anni non credo possa accampare molti diritti. Parlo SOLO di chi ha rifiutato sempre ecomunque supplenze. Assicuro che gli anni di precariato sono molto formativi.
Tornare in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 1847
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioOggetto: Re: La "pessima scuola" dei dirigenti   Lun Nov 17, 2014 1:42 pm

Aggiungo una cosa: se una persona non è entrata in ruolo in 12-13 anni di scorrimento delle graduatorie, quanto si era posizionata? Alla posizione n. 2328 di una graduatoria di un concorso che era stato superato dal 90% dei partecipanti?
All'evidenza, chi si era posizionato così in fondo alle graduatorie (non ha quindi mai sfiorato il premio Nobel nel suo campo) e non ha mai messo piede in un'aula (da insegnante) avrà sì dei diritti, così come li avevano i nobili prima della Rivoluzione francese. Erano anche quelli diritti acquisiti, però per favore niente prediche, andate in pellegrinaggio per i santuari d'Italia a ringraziare per l'insperato regalo che vi stanno facendo (e a ripassare un pò quello che da settembre dovrete andare ad insegnare, forse per la prima volta nella vostra vita).
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25624
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: La "pessima scuola" dei dirigenti   Lun Nov 17, 2014 1:56 pm

A me pare un po' inutile continuare a parlare di queste persone che non hanno mai insegnato, sia perchè si sa che sono poche sia perchè non è detto che accettino. Tra l'altro potrebbero esserci persone che non hanno mai insegnato nelle GM del 2012 e quindi cadrebbe il fatto dei 15 anni.
Il 90% di chi si trova in GE ha un'esperienza lavorativa che in media vai dai 5 ai 20 anni.
Tornare in alto Andare in basso
generals



Messaggi : 163
Data d'iscrizione : 03.07.14

MessaggioOggetto: Re: La "pessima scuola" dei dirigenti   Lun Nov 17, 2014 2:26 pm

udl ha scritto:
Aggiungo una cosa: se una persona non è entrata in ruolo in 12-13 anni di scorrimento delle graduatorie, quanto si era posizionata? Alla posizione n. 2328 di una graduatoria di un concorso che era stato superato dal 90% dei partecipanti?
All'evidenza, chi si era posizionato così in fondo alle graduatorie (non ha quindi mai sfiorato il premio Nobel nel suo campo) e non ha mai messo piede in un'aula (da insegnante) avrà sì dei diritti, così come li avevano i nobili prima della Rivoluzione francese. Erano anche quelli diritti acquisiti, però per favore niente prediche, andate in pellegrinaggio per i santuari d'Italia a ringraziare per l'insperato regalo che vi stanno facendo (e a ripassare un pò quello che da settembre dovrete andare ad insegnare, forse per la prima volta nella vostra vita).
ma sono cifre inventate da te 90% o altro, ma evidentemente non sai che le assunzioni sono state minime durante gli anni berlusconi e che per le Gae si usava solo il 50% del turn over e c'erano anche le I e II fascia, ora siamo arrivati alla III. senza contare delle penalizzazioni subite ogni nuovo corso inventato, vedi siss che prendeva un punteggio smisurato scavalcando tutti quelli che c'erano prima  mentre i voti del concorso abilitante sono stati riproporzionati in basso. In ogni caso quelli della III fascia di oggi non si sono mai sognati di scavalcare quelli della II o I. Altro discorso è volersi accodare come TFA per le assunzioni, ma spesso mi pare di capire e leggere proposte ben differenti


Ultima modifica di generals il Lun Nov 17, 2014 2:35 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
generals



Messaggi : 163
Data d'iscrizione : 03.07.14

MessaggioOggetto: Re: La "pessima scuola" dei dirigenti   Lun Nov 17, 2014 2:34 pm

annina83 ha scritto:
generals ha scritto:
annina83 ha scritto:
Boston, è vero, sono tutti inca... forse ciò non è particolarmente edificante ma credo che i neo abilitati siano stufi di sentirsi criticati. Ad ogni modo prendersela con chi ha fatto TFA e PAS non serve a nulla, come ha ricordato udl per molti sono stati l'unica alternativa data la chiusura delle Ssis nel 2007. Ho fatto sia il TFA che il PAS ed assicuro che mi è capitato di incontrare colleghi molto più preparati rispetto ad altri usciti dalle SSIS. Come sempre non si può generalizzare,  quindi non critico nessuno dei percorsi. Sono però convinta che entrare di ruolo grazie ad un concorso vinto 15 anni fa, senza aver mai messo piede in una scuola e senza aver fatto niente per avvicinarsi al mondo dell'istruzione sia ingiusto. Nessuno dice che questi colleghi non siano validi, anzi, ma da trentenne non capisco perché certe generazioni godano di diritti acquisiti ed intoccabili ed altre siano sottoposte, invece, ad un vero percorso ad ostacoli.
Avere investito tempo, passione, professionalità ( e molto denaro) nella scuola dovrà pur contare qualcosa!
cioè il tuo a 30 anni sarebbe un percorso ad ostacoli mentre quelli che hanno 50 anni e da 15 sono in graduatoria in attesa di assunzione non lo sarebbe? Ma ti rendi conto di quello che scrivi?
Parlare a 30 anni sostenendo la validità di scavalcare una graduatoria preesistente con una che neanche esiste non solo significa non aver capito nulla di come funzionano le cose in uno stato di diritto ma neanche essere capaci di poter inserirsi in modo legittimo nel mondo del lavoro (scuola o non scuola).
In ogni caso anche in questa ridicola proposta di presidi si parlava di assumere con 3 anni chi è comunque nella GAe, a nessuno verrebbe in mente di poter far scavalcare la Gae dalle Gi, tranne che ad alcuni di voi che così facendo danneggiano proprio le prospettive di assunzione successiva dei TFA vista la inevitabile reazione che generano.
L'investimento di tempo e soldi infine di cui parli è proprio all'origine delle distorsioni enormi nella scuola, usata per fare arricchire alcuni enti o pseudo università con i vari diplomifici e alterare in modo aberrante le graduatorie e i percorsi di assunzione. Mi auguro che con questa riforma queste storture siano le prime a scomparire.

Ho forse detto che voglio superare qualcuno? Non mi sembra. Voglio vedere riconosciute le nostre abilitazioni e l'esperienza di ormai 7 anni. Non chiedo di prendere il posto di nessuno, ma di vedere riconosciuti ANCHE i miei diritti. Perdonami, ma chi non si è mai interessato all'insegnamento in 15 anni non credo possa accampare molti diritti. Parlo SOLO di chi ha rifiutato sempre e comunque supplenze. Assicuro che gli anni di precariato sono molto formativi.

come detto da gugu parliamo di una minoranza ma in ogni caso resta ininfluente il discorso poichè io posso fare tanti concorsi ed essere in graduatoria ma non per questo lavorare a td in tutti i posti. anche e soprattutto perchè le supplenze nella scuola, rispetto al resto della PA sono gestite in modo orrendo senza alcuna certezza e con chiamata magari  il giorno prima per il giorno dopo e magari ti presenti e ci sono altri 10 prima di te, è chiaro che se nel frattempo posso lavorare anche a td in altro posto mi sembra anche logico se ho da mantenere una famiglia o anche avere un reddito minimo su cui contare in un anno.resta il fatto che si chiama da graduatoria "in ordine di punteggio" è quella la regola in tutti i concorsi per il ruolo e in tutta europa.
Tornare in alto Andare in basso
annina83



Messaggi : 1034
Data d'iscrizione : 15.05.12

MessaggioOggetto: Re: La "pessima scuola" dei dirigenti   Lun Nov 17, 2014 2:39 pm

udl ha scritto:
Aggiungo una cosa: se una persona non è entrata in ruolo in 12-13 anni di scorrimento delle graduatorie, quanto si era posizionata? Alla posizione n. 2328 di una graduatoria di un concorso che era stato superato dal 90% dei partecipanti?
All'evidenza, chi si era posizionato così in fondo alle graduatorie (non ha quindi mai sfiorato il premio Nobel nel suo campo) e non ha mai messo piede in un'aula (da insegnante) avrà sì dei diritti, così come li avevano i nobili prima della Rivoluzione francese. Erano anche quelli diritti acquisiti, però per favore niente prediche, andate in pellegrinaggio per i santuari d'Italia a ringraziare per l'insperato regalo che vi stanno facendo (e a ripassare un pò quello che da settembre dovrete andare ad insegnare, forse per la prima volta nella vostra vita).

Concordo.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6145
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: La "pessima scuola" dei dirigenti   Lun Nov 17, 2014 4:11 pm


annina83 ha scritto:
Nessuno dice che questi colleghi non siano validi, anzi, ma da trentenne non capisco perché certe generazioni godano di diritti acquisiti ed intoccabili ed altre siano sottoposte, invece, ad un vero percorso ad ostacoli.

A me francamente non sembra che un cinquantenne che è precario da più di 20 anni possa essere considerato un privilegiato che gode di immeritati diritti acquisiti, o che NON sia stato sottoposto a un percorso a ostacoli abbastanza a lungo.

Certo che è ANCHE una questione di scelte e di preferenze personali... io se non fossi entrata in ruolo a un'età ragionevole, probabilmente avrei cercato di cambiare lavoro e non sarei stata a elemosinare supplenze per 15 anni per poi piagnucolare che "non è giusto che quelli più giovani siano assunti prima di me". Però se la normativa all'epoca era quella, e qualcuno ha impostato tutta la propria vita su quello, non mi sembrerebbe giusto cambiargliela sotto i piedi adesso, anche se io personalmente non l'avrei fatto!

L.
Tornare in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 1847
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioOggetto: Re: La "pessima scuola" dei dirigenti   Lun Nov 17, 2014 8:40 pm

Chiedo scusa se ho esagerato con i toni, ma anche noi di II fascia meriteremmo di essere ascoltati e considerati. Abbiamo speso tempo e soldi per abilitarci, adesso con questa colossale immissione in ruolo e il probabile spostamento di migliaia di docenti fra regioni diverse verranno occupati posti che finora erano nostri, dato che probabilmente ci saranno docenti che lavoreranno su CDC affini in cui non sono abilitati. Anche noi abbiamo fatto scelte di vita che ora rischiano di venire vanificate. Una fascia aggiuntiva, chiamata "Pippo", da utilizzare dopo che le GaE fossero esaurite, potrebbe mettere d'accordo tutti
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25624
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: La "pessima scuola" dei dirigenti   Lun Nov 17, 2014 9:06 pm

Se i posti saranno tutti occupati dopo l'immissioni neppure Pippo servirebbe a nulla. Se Pippo venisse utilizzata nel 2015 ci potrebbero essere conflitti sulla mobilità del 2016. Pippo potrebbe creare problemi amministrativi di dimensioni elefantiache. Pippo verrebbe creata dal nulla, formata da persone prive di titolo dal valore concorsuale. Mi pare possa bastare.
Tornare in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 1847
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioOggetto: Re: La "pessima scuola" dei dirigenti   Lun Nov 17, 2014 10:09 pm

Si tratta solo (ed esclusivamente) di volonta' politica.
Quando mi sono fatto il mazzo per la selezione del Tfa, fu fatta una selezione come non se ne erano mai viste nella storia della scuola italiana: solo l'8% dei partecipanti la supero'.
La motivazione di una simile selezione? Perche' il numero dei posti era "strettamente commisurato al fabbisogno di docenti della scuola italiana".
Senonche', pochi mesi dopo con i Pas venne regalata l'abilitazione a 50000-60000 docenti (non ho ancora capito il numero esatto), alcuni con un corso online di 18 (diciotto!) pomeriggi.
Il valore concorsuale del titolo nelle SSIS venne stabilito solo successivamente, come se ne e' parlato e discusso piu' volte su questo forum. Anche la chiusura e' stata fatta per volonta' politica: chi ha fatto, ad esempio, la SSIS nel 2004 non l'ha fatta perche' con una sfera di cristallo avrebbe previsto la sua chiusura 3 anni dopo.
La stessa chiusura e' stata, per anni, una chiusura "finta": fino al 2012 e' entrato di tutto. Le persone che entravano, pero', avevano una caratteristica ben precisa: appartenevano a cdc con graduatorie chilometriche, si mettevano in fondo e non davano fastidio a nessuno. Come ti ricorderai (noi due abbiamo gia' discusso a lungo su questo) la lotta all'arma bianca contro l'apertura (o, meglio, la non finta chiusura) delle GE avvenne in contemporanea con il primo ciclo Tfa, perche' le persone presenti in GE vedevano per la prima volta dopo anni svanire la gustosa pacchia delle "surroghe" che regalava ogni anno migliaia e migliaia di ruoli alle solite cdc a scapito di altre.
Attribuire valore concorsuale ad un'abilitazione e' una decisione politica: e' stata attribuita a tutti i bei "riservati" con 360 gg che si sono succeduti negli anni, cosa potrebbe impedirlo ad un'abilitazione per accedere alla quale e' stata fatta una selezione superata solo dall'8% dei partecipanti?
Comunque, dopo la sentenza del 26 novembre penso che mi muovero' autonomamente con un ricorso al Giudice del Lavoro, prima che il Miur sia costretto a mettere un diplomato in clarinetto (con tutto il rispetto per questa categoria) a spiegare i momenti d'inerzia e il carico di punta al mio posto, dato che dovra' trovare lavoro a 150000 persone




:
Tornare in alto Andare in basso
annina83



Messaggi : 1034
Data d'iscrizione : 15.05.12

MessaggioOggetto: Re: La "pessima scuola" dei dirigenti   Lun Nov 17, 2014 11:15 pm

udl ha scritto:
Si tratta solo (ed esclusivamente) di volonta' politica.
Quando mi sono fatto il mazzo per la selezione del Tfa, fu fatta una selezione come non se ne erano mai viste nella storia della scuola italiana: solo l'8% dei partecipanti la supero'.
La motivazione di una simile selezione? Perche' il numero dei posti era "strettamente commisurato al fabbisogno di docenti della scuola italiana".
Senonche', pochi mesi dopo con i Pas venne regalata l'abilitazione a 50000-60000 docenti (non ho ancora capito il numero esatto), alcuni con un corso online di 18 (diciotto!) pomeriggi.
Il valore concorsuale del titolo nelle SSIS venne stabilito solo successivamente, come se ne e' parlato e discusso piu' volte su questo forum. Anche la chiusura e' stata fatta per volonta' politica: chi ha fatto, ad esempio, la SSIS nel 2004 non l'ha fatta perche' con una sfera di cristallo avrebbe previsto la sua chiusura 3 anni dopo.
La stessa chiusura e' stata, per anni, una chiusura "finta": fino al 2012 e' entrato di tutto. Le persone che entravano, pero', avevano una caratteristica ben precisa: appartenevano a cdc con graduatorie chilometriche, si mettevano in fondo e non davano fastidio a nessuno. Come ti ricorderai (noi due abbiamo gia' discusso a lungo su questo) la lotta all'arma bianca contro l'apertura (o, meglio, la non finta chiusura) delle GE avvenne in contemporanea con il primo ciclo Tfa, perche' le persone presenti in GE vedevano per la prima volta dopo anni svanire la gustosa pacchia delle "surroghe" che regalava ogni anno migliaia e migliaia di ruoli alle solite cdc a scapito di altre.
Attribuire valore concorsuale ad un'abilitazione e' una decisione politica: e' stata attribuita a tutti i bei "riservati" con 360 gg che si sono succeduti negli anni, cosa potrebbe impedirlo ad un'abilitazione per accedere alla quale e' stata fatta una selezione superata solo dall'8% dei partecipanti?
Comunque, dopo la sentenza del 26 novembre penso che mi muovero' autonomamente con un ricorso al Giudice del Lavoro, prima che il Miur sia costretto a mettere un diplomato in clarinetto (con tutto il rispetto per questa categoria) a spiegare i momenti d'inerzia e il carico di punta al mio posto, dato che dovra' trovare lavoro a 150000 persone


E credo che nel caso sarai in buona compagnia. Non accetto che nessuno venga messo in ruolo su una cdc per la quale non è abilitato, quando invece qualcuno con l'abilitazione c'è. Non è concepibile, non ho mai fatto un ricorso in vita mia e non so neanche da che parti si inizi, ma nel caso imparerò!



:
Tornare in alto Andare in basso
 
La "pessima scuola" dei dirigenti
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Religione nella scuola materna
» lettera scuola materna
» Giudizio sulla scuola...
» SEM-Scuola Estetica Moderna (To)
» Fa cantare "Faccetta Nera" e "Giovinezza" a SCUOLA

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: