Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Assurdo Scioperare contro le Assunzioni

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7
AutoreMessaggio
Precario001



Messaggi : 35
Data d'iscrizione : 12.12.12

MessaggioOggetto: Assurdo Scioperare contro le Assunzioni   Lun Apr 20, 2015 4:28 pm

Promemoria primo messaggio :

Ma siete proprio sicuri che sia la cosa giusta scioperare, lo hanno consigliati i sindacati? Beh abbiamo la nostra testa per ragionare e contro 100000 posti di lavoro IO NON SCIOPERO...
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: Assurdo Scioperare contro le Assunzioni   Sab Apr 25, 2015 7:44 am

La strada non è né quella di appoggiarsi alla sempre più disastrata famiglia né quella di cercare di "inzeppare" in qualsiasi modo, comprese ripetizioni e corsi di recupero, delle "nozioni" nella testa di ragazzi recalcitranti. La strada a mio avviso è quella di ritrovare la credibilità della Scuola come Istituzione, nel chiedere nuovamente impegno agli studenti, nel valutare seriamente le conoscenze e le competenze acquisite, nel tornare ai vituperati programmi, nell'abbandonare l'impostazione psico-pedagogica a favore di una impostazione più pragmatica, nello smettere con la falsa inclusione che diventa esclusione generalizzata. A scuola si deve andare per studiare.
La proposta Renzi-Giannini va in senso diametralmente opposto, e c'è chi già subodora la possibilità di pressioni dei genitori sui DS per l'allontanamento dei professori "selettivi", cioè boccianti.
Tornare in alto Andare in basso
ghirettina



Messaggi : 602
Data d'iscrizione : 21.03.15

MessaggioOggetto: Re: Assurdo Scioperare contro le Assunzioni   Sab Apr 25, 2015 9:18 am

paniscus_2.0 ha scritto:
Io invece considero criminale il fatto di aver diffuso, lentamente, nel corso di decenni, una mentalità secondo cui i giovani debbano essere sempre, per principio, considerati fragilissimi, sprovvedutissimi e del tutto incapaci di combinare qualcosa da soli, se non c'è qualcuno che si sbraccia a far trovareloro  la pappetta pronta.

Prendiamo ad esempio una delle cose che citi tu, ovvero l'ossessione patologica per la "necessità assoluta di lezioni di recupero"... da cui discende in automatico l'accusa alla scuola pubblica di essere classista e poco inclusiva, perché "non è giusto penalizzare le famiglie che non hanno la possibilità di pagarsi le ripetizioni private".

Cioè, il messaggio che passa è che il ragazzo sia sempre, inesorabilmente, strutturalmente incapace di studiare da solo: il problema è solo sul "CHI deve pensare a garantire le lezioni di recupero".

Come diceva Andy Luotto, o chi per lui, se sono gratis e offerte dalla scuola, bbbbuoooono, se sono private e pagate dai genitori, nobbbbuoooono.

Ma ai tempi nostri, quando i corsi di recupero interni alla scuola non esistevano, e nessuno li pretendeva o se li aspettava... c'era davvero TUTTO questo ricorso di massa alle ripetizioni private? Francamente, a me non risulta.

E' vero che esisteva qualche singolo caso bizzarro di famiglia particolarmente benestante, che sceglieva di intrippare il figliolo di lezioni private per scaricarsi la coscienza... ma era anche vero che se il figliolo della famiglia benestante, nonostante tutte quelle lezioni private, continuava a non combinare un cavolo, lo bocciavano lo stesso.

In tutti gli altri casi, si cercava di responsabilizzare il ragazzo spingendolo a mettersi sotto a studiare, e quasi sempre la cosa riusciva, se c'era un minimo di motivazione. Se invece non c'era, pazienza, veniva bocciato anche lui, ma la cosa non veniva vissuta come una catastrofe planetaria...

Fermo restando che io sono favorevolissima a iniziative di supporto di qualsiasi genere per persone che hanno oggettivamente dei PROBLEMI di apprendimento o di svantaggio sociale... ma nella stragrande maggioranza dei casi ordinari, non si rientra in tali categorie. I ragazzi con DSA, con problemi di sovrapposizione linguistica, o altre difficoltà oggettive, esistono, ed è giustissimo aiutarli, ma NON rappresentano la maggioranza.

Nella maggioranza dei casi, la causa principale delle cosiddette "difficoltà scolastiche" è lo scarso impegno, o comunque la totale disabitudine all'atteggiamento di sforzo e di concentrazione, ampiamente avallata dalle famiglie e dal resto del mondo che li circonda.

Per questa categoria, che è vastissima, è perfettamente inutile, anzi dannoso per loro, includerli d'ufficio nella stessa casistica dei "problematici" veri, con i quali non hanno assolutamente nulla in comune se non il fatto di prendere voti bassi.

Ed è perfettamente inutile, anzi dannoso, perdere tempo a chiedersi se "le lezioni di recupero gliele deve pagare lo stato o i genitori"... per il semplice fatto che NON NE HANNO BISOGNO, di lezioni di recupero, basterebbe che si mettessero a studiare per conto proprio, invece che spippolare sullo smartphone o guardare i reality show in televisione, e che si sentissero personalmente investiti della responsabilità dei propri risultati.

Per quanto riguarda i presunti paesi più avanzati di noi, in cui tu sostieni che ci sia la scuola aperta per tutto il pomeriggio e che ci siano corsi di recupero senza limiti per tutti, e che ci siano meno bocciature e meno dispersione scolastica: ti risulta che il livello medio di preparazione dei giovani adulti usciti da scuola, e il livello medio cultura generale della popolazione, siano migliori di quello italiano?

Oppure l'obiettivo è solo quello di distribuire a man bassa titoli di studio svuotati di ogni significato concreto, solo per dimostrare che "il livello medio di scolarizzazione della popolazione è aumentato", ma che in realtà certificano spudoratamente delle competenze false?

L.

Chiaro e limpido.

La cosa più grave, a mio avviso, non è tanto la mancanza di contenuti che ne deriva e a cui si potrebbe porre rimedio anche in età più adulta, ne deriva una costruzione di individui in cui sforzo, passione, desiderio di ottenere, soddisfazione per averlo ottenuto con le proprie forze, volontà, forza risultano inesistenti o comunque minori a quanto poi la vita ti chieda, creando di fatto una fragilità che non era originariamente

Anche la riforma universitaria dei 3+2 era intesa a far si che il numero dei laureati fosse conteggiato favorevolmente per l'Italia.
Tornare in alto Andare in basso
Perplessa



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 02.03.11

MessaggioOggetto: Re: Assurdo Scioperare contro le Assunzioni   Sab Apr 25, 2015 10:18 am

ghirettina ha scritto:

Anche la riforma universitaria dei 3+2 era intesa a far si che il numero dei laureati fosse conteggiato favorevolmente per l'Italia.
Vero. E il disastro che ne è derivato è davanti agli occhi di tutti.
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Assurdo Scioperare contro le Assunzioni   Sab Apr 25, 2015 11:16 am

francesco.russo ha scritto:
L'anomaila sta nel fatto che il sistema di assunzioni nella scuola è un....  pasticcio, come tutti sanno. Non solo questo governo, ma anche quelli precedenti, vorrebbero un sistema di assunzioni basato sul concorso.

Può volere quello che gli pare, purtroppo esiste una realtà con cui confrontarsi.

Citazione :

Nel 2011 le GP erano state trasformate in GaE (ovvero ad esaurimento),  ovvero in graduatorie chiuse, proprio per esaurire tale canale di reclutamento. A nessuna forza politica, in questi anni di governi tecnici, di destra e di sinistra è mai saltato in mente di riaprire le porte di tali graduatorie. Qualcuno ha invece proposto di chiuderle definitivamente, senza assumere nessuno.... ma nessuna forza di governo, anche prima di Renzi, ha preso in considerazione la sola idea di ammettere gli altri abilitati nelle GaE.  

Tutto ciò è perfettamente sensato.

Citazione :

Il problema è che lo svuotamento procedeva lentamente, in quanto diverse classi di concorso sono diventate soprannumerarie con la riforma delle superiori (Gelmini).

Ma che significa "lentamente"? Mica è una gara: la velocità è quella che serve per il fabbisogno della scuola. Se tu governo pensi che IL FABBISOGNO sia inadeguato aumentalo facendo una controriforma che neutralizzi i tagli della Gelmini.

Citazione :

La sentenza europea ha rafforzato l'intendimento di chiudere con questa situazione.

L'unica conseguenza naturale che è lecito trarre dalla sentenza europea è che le cattedre vacanti devono essere assegnate a personale a tempo indeterminato.

Citazione :

Comunque, riflettendo sull'interessante scambio di opinioni avuto con Lalla, probabilmente ciascuno di noi si costruisce una realtà confacente a quella che ritiene essere il proprio interesse... quindi potremmo discutere per giorni, ma ognuno di noi rimarrebbe fermo sulle proprie convinzioni, corrispondenti al proprio interesse e che tutti noi pretendiamo di elevare ad interesse generale.

Io non sto parlando di "interesse personale" ma di razionalità e avere obiettivi chiari e di lungo respiro. Il colpo di mano di Renzi non rientra in questa fattispecie, non c'è nessun progetto a lungo termine di estendere stabilmente i servizi della scuola: con ogni probabilità il personale extra e le sue mansioni ausiliarie saranno progressivamente ridotti con il procedere dei pensionamenti. Renzi sta semplicemente tentando di introdurre un cavallo di troia con cui far passare l'introduzione di nuovi poteri ricattatori dei dirigenti che riducono lo spazio di democrazia nella scuola e inibiscono il dissenso.


Ultima modifica di Babbeus il Sab Apr 25, 2015 11:19 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
francesco.russo



Messaggi : 184
Data d'iscrizione : 04.03.15

MessaggioOggetto: Re: Assurdo Scioperare contro le Assunzioni   Sab Apr 25, 2015 11:17 am

Ci tengo a precisare che nel mio intervento, avevo appunto detto che la strada italiana per avvicinarsi agli obiettivi di Lisbona passa per l'ABBASSAMENTO degli standard di apprendimento. Sono io il primo a dire che non è detto che la maggioranza abbia ragione, quindi può anche darsi che la strada perseguita da altri paesi, sia quella sbagliata.
E' indubitabile che viviamo un epoca in cui l'istruzione non è più considerata un "ascensore sociale" e quindi l'atteggiamento verso la scuola, da parte di famiglie e ragazzi non è dei più responsabile, e ciò è particolarmente accentuato in Italia. Tuttavia, anche quando, decenni addietro, l'atteggiamento verso la scuola era ben diverso, la scuola era seria e bocciava con facilità, i genitori avevano un rispetto ossequioso dell'istituzione scolastica, l'accesso all'istruzione secondaria superiore era percentualmente limitato. Si potrebbe tornare a quel sistema, basta esserne consapevoli.
Ammettendo che per qualche miracoloso evento lo spirito santo della responsabilizzazione penetrasse nelle famiglie e negli allievi, resta il fatto che, per come è attualmente strutturata la scuola, solo i figli delle famiglie attrezzate (economicamente e culturalmente) hanno mediamente buone possibilità di avere successo scolastico. Ho una figlia che frequenta la quinta elementare e posso rilevare in quasi tutti i genitori buona volontà e ottima disposizione verso la scuola; tuttavia, parecchi di essi non sono già più in grado di aiutare i figli nello svolgimento dei compiti e, soprattutto nello spiegare i nodi non compresi.... alcuni bambini si stanno già perdendo. Qualche genitore usufruisce di aiuto esterno, a pagamento, ovviamente. E siamo in quinta elementare. Inoltre, paesi aventi sistemi valoriali in cui l'istruzione è centrale, in cui la scuola e gli insegnanti sono super-rispettati, mi riferisco ai sistemi asiatici, prevedono un tempo scuola diviso a metà: apprendimento curricolare al mattino e al pomeriggio aiuto, esercitazioni ecc. In tali paesi non ci sono i fenomeni di degrado nell'atteggiamento verso la scuola, tuttavia hanno questo sistema, e lo stesso vale per molti paesi europei. Condivido....il disastro è davanti agli occhi di tutti. Per quanto riguarda i risultati di apprendimento lo standard di misurazione, le prove ocse-pisa, non pongono l'Italia ad un buon livello, e molti commentatori attribuiscono questo alla bassa qualità degli insegnanti. In effetti l'Italia si caratterizza per punte di eccellenza (ragazzi dotati e con alle spalle famiglie "solide" e un livello medio basso). Gli insegnanti dei corsi trasversali, tutti, attribuivano tale situazione, come ho detto due ragioni: programmi estesi con molte discipline e mancanza di post-scuola. Naturalmente tutte le considerazioni sulla scarsa motivazione, sulle famiglie irresponsabili, etc sono sacrosante, ma fanno parte della situazione data... non ci si può fare molto. Comunque, personalmente, ho conosciuto diverse persone che stanno mandando i propri figli alle scuole medie nel privato in quanto offrono un tempo scuola prolungato. Per quanto riguarda il fatto che le assunzioni previste sull'organico dell'autonomia non ricopriranno certe discipline, si spiega con la volontà politica di chiudere il doppio canale; se faranno le cose seriamente, quanto prima, dovranno coprire i buchi con nuove assunzioni. Del resto, dicono che saranno le scuole ad indicare le loro necessità.... anche se non per questa tornata di assunzioni.
Tornare in alto Andare in basso
francesco.russo



Messaggi : 184
Data d'iscrizione : 04.03.15

MessaggioOggetto: Re: Assurdo Scioperare contro le Assunzioni   Sab Apr 25, 2015 11:34 am

Non quoto.... gli interventi precedenti... altrimenti diventano chilometrici. Babbeus, quando dicevo lentamente non mi riferivo al mio punto di vista, bensì a quello di coloro che hanno stabilito che è opportuno chiudere il doppio canale.... e sono gli stessi che hanno elaborato la riforma Gelmini, visto che è stata una riforma bipartisan (Fioroni ha semplicemente usato, come diceva, il cacciavite, per dare una impercettibile aggiustatina). La sentenza europea dice quello che hai detto tu, nulla da dire. Quanto al progetto di Renzi, può essere come dici tu.... ma può anche essere effettivamente un progetto a lungo termine, visto che è una riforma concordata con la UE e visto che la classe dominante nella nostra epoca (la borghesia industriale e finanziaria) ha interesse ad avere una forza lavoro ben formata, da cui estrarre al meglio plusvalore. Comunque.... devo riuscire a sganciarmi dal forum.... diventa come una "droga"..... e ho compiti da correggereeeee
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6140
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Assurdo Scioperare contro le Assunzioni   Sab Apr 25, 2015 11:52 am

francesco.russo ha scritto:

Ammettendo che per qualche miracoloso evento lo spirito santo della responsabilizzazione penetrasse nelle famiglie e negli allievi, resta il fatto che, per come è attualmente strutturata la scuola, solo i figli delle famiglie attrezzate (economicamente e culturalmente) hanno mediamente buone possibilità di avere successo scolastico. Ho una figlia che frequenta la quinta elementare e posso rilevare  in quasi tutti i genitori buona volontà e ottima disposizione verso la scuola; tuttavia, parecchi di essi non sono già più in grado di aiutare i figli nello svolgimento dei compiti e, soprattutto nello spiegare i nodi non compresi.... alcuni bambini si stanno già perdendo. Qualche genitore usufruisce di aiuto esterno, a pagamento, ovviamente. E siamo in quinta elementare.

Scusa un attimo, ma questo atteggiamento non ti sembra GIA' un'ottima possibile spiegazione delle CAUSE di questa stortura, e non certo una sua conseguenza?

Ma santa pazienza, ti risulta che ai tempi nostri avessimo bisogno di essere seguiti passo passo nei compiti, in quinta elementare? E addirittura di ricorrere ad aiuti a pagamento? Ci si metteva con calma al tavolino e si facevano i compiti da soli, al massimo qualche genitore si compiaceva di ricontrollarli dopo che erano finiti, oppure occasionalmente rispondeva a una domanda specifica del ragazzino che aveva un dubbio, ma di sicuro non si usava proprio, di organizzare le task force automatiche di "sostegno ai compiti"! Eppure i compiti venivano fatti, senza tutte 'ste tragedie, certo c'era chi li faceva un po' meglio e chi un po' peggio, esattamente come adesso... ma venivano considerati come una cosa normale, da fare, perfettamente accessibile a qualsiasi ragazzino normodotato, NON un estenuante massacro psicologico che necessita di aiuti e esterni quotidiani!

E tutto questo, ci tengo molto a precisarlo, era considerato normale, nonostante il livello di scolarizzazione medio delle famiglie fosse effettivamente più scarso di adesso, e non certo il contrario. Questa leggenda secondo cui "le famiglie di oggi non sono più attrezzate per seguire i figli negli studi", mentre in passato lo erano, è una mistificazione grottesca!

Come è possibile che 40 anni fa il ragazzino con padre operaio e madre casalinga con la quinta elementare senza nemmeno un libro in casa fosse considerato in grado di farsi i compiti da solo... mentre adesso è tutto un dilagare di bambini "che hanno bisogno assoluto di essere seguiti nei compiti" pur avendo genitori che hanno studiato di più, che hanno viaggiato di più, che sono più informati, che hanno accesso a infiniti mezzi di comunicazione in più?

A meno che tu non intenda dire che i compiti di oggi, già a partire dalle elementari, siano molto più difficili di quelli di allora, ma avendo anch'io figli alle elementari, non mi risulta proprio... e comunque, in tal caso, non si spiegherebbe perché di colpo, alle medie e alle superiori, la situazione si ribalti completamente e gli impegni diventino ridicolmente più leggeri e più banali rispetto a quelli dei tempi nostri!

L.
Tornare in alto Andare in basso
avidodinformazioni



Messaggi : 15797
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Re: Assurdo Scioperare contro le Assunzioni   Sab Apr 25, 2015 12:02 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
francesco.russo ha scritto:

Ammettendo che per qualche miracoloso evento lo spirito santo della responsabilizzazione penetrasse nelle famiglie e negli allievi, resta il fatto che, per come è attualmente strutturata la scuola, solo i figli delle famiglie attrezzate (economicamente e culturalmente) hanno mediamente buone possibilità di avere successo scolastico. Ho una figlia che frequenta la quinta elementare e posso rilevare  in quasi tutti i genitori buona volontà e ottima disposizione verso la scuola; tuttavia, parecchi di essi non sono già più in grado di aiutare i figli nello svolgimento dei compiti e, soprattutto nello spiegare i nodi non compresi.... alcuni bambini si stanno già perdendo. Qualche genitore usufruisce di aiuto esterno, a pagamento, ovviamente. E siamo in quinta elementare.

Scusa un attimo, ma questo atteggiamento non ti sembra GIA' un'ottima possibile spiegazione delle CAUSE di questa stortura, e non certo una sua conseguenza?

Ma santa pazienza, ti risulta che ai tempi nostri avessimo bisogno di essere seguiti passo passo nei compiti, in quinta elementare? E addirittura di ricorrere ad aiuti a pagamento? Ci si metteva con calma al tavolino e si facevano i compiti da soli, al massimo qualche genitore si compiaceva di ricontrollarli dopo che erano finiti, oppure occasionalmente rispondeva a una domanda specifica del ragazzino che aveva un dubbio, ma di sicuro non si usava proprio, di organizzare le task force automatiche di "sostegno ai compiti"! Eppure i compiti venivano fatti, senza tutte 'ste tragedie, certo c'era chi li faceva un po' meglio e chi un po' peggio, esattamente come adesso... ma venivano considerati come una cosa normale, da fare, perfettamente accessibile a qualsiasi ragazzino normodotato, NON un estenuante massacro psicologico che necessita di aiuti e esterni quotidiani!

E tutto questo, ci tengo molto a precisarlo, era considerato normale, nonostante il livello di scolarizzazione medio delle famiglie fosse effettivamente più scarso di adesso, e non certo il contrario. Questa leggenda secondo cui "le famiglie di oggi non sono più attrezzate per seguire i figli negli studi", mentre in passato lo erano, è una mistificazione grottesca!

Come è possibile che 40 anni fa il ragazzino con padre operaio e madre casalinga con la quinta elementare senza nemmeno un libro in casa fosse considerato in grado di farsi i compiti da solo... mentre adesso è tutto un dilagare di bambini "che hanno bisogno assoluto di essere seguiti nei compiti" pur avendo genitori che hanno studiato di più, che hanno viaggiato di più, che sono più informati, che hanno accesso a infiniti mezzi di comunicazione in più?

A meno che tu non intenda dire che i compiti di oggi, già a partire dalle elementari, siano molto più difficili di quelli di allora, ma avendo anch'io figli alle elementari, non mi risulta proprio... e comunque, in tal caso, non si spiegherebbe perché di colpo, alle medie e alle superiori, la situazione si ribalti completamente e gli impegni diventino ridicolmente più leggeri e più banali rispetto a quelli dei tempi nostri!

L.
Io avevo un solo aiuto esterno, esterno a me stesso intendo: i miei genitori mi riempivano esternamente di mazzate se non facevo i compiti.

Ho preso pochissime mazzate.
Tornare in alto Andare in basso
LEA70



Messaggi : 77
Data d'iscrizione : 09.07.12

MessaggioOggetto: Re: Assurdo Scioperare contro le Assunzioni   Sab Apr 25, 2015 12:50 pm

[quote="paniscus_2.0"][quote="francesco.russo"]

Ma santa pazienza, ti risulta che ai tempi nostri avessimo bisogno di essere seguiti passo passo nei compiti, in quinta elementare? E addirittura di ricorrere ad aiuti a pagamento? Ci si metteva con calma al tavolino e si facevano i compiti da soli(....)
AHAHAH! condivido in pieno panicus
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Assurdo Scioperare contro le Assunzioni   Sab Apr 25, 2015 1:12 pm

francesco.russo ha scritto:
Non quoto.... gli interventi precedenti... altrimenti diventano chilometrici. Babbeus, quando dicevo lentamente non mi riferivo al mio punto di vista, bensì a quello di coloro che hanno stabilito che è opportuno chiudere il doppio canale....

Tu hai parlato di questa "troppa lentezza" come di un problema per tentare di spiegare la logica che c'è dietro alle azioni dei governi, io continuo a non vedere nè quale sia il problema nè quale sarebbe la logica. Dire che io "voglio" ottenere un risultato che mi piace e lo voglio subito non rende più sensato o comprensibile il mio comportamento.

Citazione :
Quanto al progetto di Renzi, può essere come dici tu.... ma può anche essere effettivamente un progetto a lungo termine, visto che è una riforma concordata con la UE e visto che la classe dominante nella nostra epoca (la borghesia industriale e finanziaria) ha interesse ad avere una forza lavoro ben formata, da cui estrarre al meglio plusvalore. Comunque.... devo riuscire a sganciarmi dal forum.... diventa come una "droga"..... e ho compiti da correggereeeee

1) Sono talmente tanti anni che in modo bipartisan si disinveste dalla formazione e dall'istruzione che mi sembra del tutto implausibile pensare che Renzi (che è espressione delle stesse cerchie dominanti che fino ad ora ci sono state) o i suoi successori intendano invertire questa tendenza.
2) L'UE è la stessa che chiede a tutti i governi di tagliare la spesa pubblica e di privatizzare, non mi sembra una garanzia di bontà l'aver "concordato" la riforma della scuola
3) L'UE continuerà verosimilmente a chiedere austerità nel futuro e questa richiesta inevitabilmente porterà i governi futuri a ridurre progressivamente i servizi A PARTIRE DA QUELLI STRAORDINARI, come quelli erogati da organici sovranumerari immessi nella scuola
4) Se la borghesia in italia avesse interesse ad avere una forza lavoro ben formata ora dovremmo vedere i lavoratori più qualificati trovare facilmente lavoro in italia, non emigrare all'estero o accontentarsi di lavori sottoqualificati, come invece succede.
5) C'è in effetti un progetto di lungo respiro nella riforma di Renzi ma non è quello dell'Organico funzionale: è quello dell'estensione alla scuola della fiosofia aziendalista e verticistica che traspare chiaramente in ogni azione di questo governo (dal Jobs Act alla legge elettorale) che consentirà di avere anche trai lavoratori della scuola uomini facilmente controllabili e ricattabili. Non c'è alcun altro modo in cui può essere spiegata l'introduzione di albi, incarichi a termine e chiamate dirette. Non c'è proprio una luce positiva in cui possono essere inquadrate questo tipo di iniziative politiche.
Tornare in alto Andare in basso
francesco.russo



Messaggi : 184
Data d'iscrizione : 04.03.15

MessaggioOggetto: Re: Assurdo Scioperare contro le Assunzioni   Sab Apr 25, 2015 1:16 pm

Anche ai miei tempi era così... AHAHA. Anche a quei tempi c'erano gli "asinelli", tuttavia in quei tempi non si richiedeva alla scuola di alzare il livello medio di apprendimento (obiettivi di Lisbona, ecc) e quindi chi seguiva bene, gli altri si arrangiavano.... niente BES, ecc... un altro mondo. Bisogna considerare che noi siamo tutti persone che hanno proseguito gli studi, quindi, forse, non costituiamo un campione statisticamente significativo e non è detto che le nostre esperienze corrispondono a quelle dell'italiano medio. Noi ci mettevamo con calma al tavolino e ci facemavo i compiti da soli, altri no, già allora. In passato la maggior parte delle famiglie erano monoreddito; oggi, spesso, i ragazzini delle medie/superiori escono da scuola e tornano in una casa vuota.... solo pochi troveranno la motivazione per studiare, immersi, oltretutto, in una società che considera maggiormente calciatori e veline. Anche le famiglie altamente presenti e che pongono al centro la scuola, comunque, si trovano spesso in difficoltà quando lavorano entrambi, nel sapere il figlio adolescente a casa da solo, magari passando il tempo a fare altro rispetto alla scuola. A questo c'è da aggiungere che la scuola, nel passato, aveva programmi più essenziali, concentrava gli sforzi sui saperi fondamentali. Ho un cugino che si è trasferito in Svezia, il figlio ha finito la terza media e si è iscritto lì alle superiori; i docenti svedesi sono rimasti letteralmente "sconvolti" dai programmi delle scuole medie, dalla loro estensione e dal numero di materie. Personalmente sto facendo su mia figlia un "trattamento speciale" di matematica, nel senso che le assegno dei compiti aggiuntivi, attingendo a libri delle medie. Posso tranquillamente affermare che se uno studente dei primi anni delle superiori sapesse la metà di  quanto previsto alle medie (mi riferisco a matematica), saremmo ben felici. Secondo me c'è in Italia una congiuzione di fattori sfavorevoli: bassa considerazione sociale della scuola, con molti genitori che si ergono ad avvocati dei propri figli. Contesto sociale che spinge verso il tutto e subito, e quindi scarsa propensione al sacrificio e alla concentrazione. Questi due aspetti, che voi avete ben spiegato, li condivido... tuttavia ritengo che da soli non siano sufficienti a spiegare e, soprattutto, su tali aspetti si può fare ben poco. Quello che sostengo (e che spiegavano i docenti trasversali) è che ad essi va aggiunta la specificità italiana di programmi troppo vasti e mancanza di post-scuola. Tutto qui, non nego la validità delle vostre considerazioni, tuttavia, a mio parere, da sole non spiegano la situazione.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Assurdo Scioperare contro le Assunzioni   Sab Apr 25, 2015 1:20 pm

Babbeus ha scritto:

5) C'è in effetti un progetto di lungo respiro nella riforma di Renzi ma non è quello dell'Organico funzionale: è quello dell'estensione alla scuola della fiosofia aziendalista e verticistica che traspare chiaramente in ogni azione di questo governo (dal Jobs Act alla legge elettorale) che consentirà di avere anche trai lavoratori della scuola uomini facilmente controllabili e ricattabili. Non c'è alcun altro modo in cui può essere spiegata l'introduzione di albi, incarichi a termine e chiamate dirette. Non c'è proprio una luce positiva in cui possono essere inquadrate questo tipo di iniziative politiche.

PAROLE SANTE

Lo scopo di tutte queste azioni congiunte è di ridurre il costo del lavoro diminuendo drasticamente i salari, rendere i lavoratori ricattabili e fargli accettare condizioni peggiori e disagiate con lo spauracchio della perdita del posto. Il fine è di portare il più rapidamente possibile il livello dei salari a quelli del terzo mondo d'Europa, Romania, Bulgaria Albania etc.
Tornare in alto Andare in basso
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: Assurdo Scioperare contro le Assunzioni   Sab Apr 25, 2015 1:46 pm

Babbeus ha scritto:


1) Sono talmente tanti anni che in modo bipartisan si disinveste dalla formazione e dall'istruzione che mi sembra del tutto implausibile pensare che Renzi (che è espressione delle stesse cerchie dominanti che fino ad ora ci sono state) o i suoi successori intendano invertire questa tendenza.
2) L'UE è la stessa che chiede a tutti i governi di tagliare la spesa pubblica e di privatizzare, non mi sembra una garanzia di bontà l'aver "concordato" la riforma della scuola
3) L'UE continuerà verosimilmente a chiedere austerità nel futuro e questa richiesta inevitabilmente porterà i governi futuri a ridurre progressivamente i servizi A PARTIRE DA QUELLI STRAORDINARI, come quelli erogati da organici sovranumerari immessi nella scuola
4) Se la borghesia in italia avesse interesse ad avere una forza lavoro ben formata ora dovremmo vedere i lavoratori più qualificati trovare facilmente lavoro in italia, non emigrare all'estero o accontentarsi di lavori sottoqualificati, come invece succede.
5) C'è in effetti un progetto di lungo respiro nella riforma di Renzi ma non è quello dell'Organico funzionale: è quello dell'estensione alla scuola della fiosofia aziendalista e verticistica che traspare chiaramente in ogni azione di questo governo (dal Jobs Act alla legge elettorale) che consentirà di avere anche trai lavoratori della scuola uomini facilmente controllabili e ricattabili. Non c'è alcun altro modo in cui può essere spiegata l'introduzione di albi, incarichi a termine e chiamate dirette. Non c'è proprio una luce positiva in cui possono essere inquadrate questo tipo di iniziative politiche.

concordo!
Tornare in alto Andare in basso
ufo polemico



Messaggi : 840
Data d'iscrizione : 01.10.14

MessaggioOggetto: Re: Assurdo Scioperare contro le Assunzioni   Sab Apr 25, 2015 1:48 pm

luce83 ha scritto:
Babbeus ha scritto:

5) C'è in effetti un progetto di lungo respiro nella riforma di Renzi ma non è quello dell'Organico funzionale: è quello dell'estensione alla scuola della fiosofia aziendalista e verticistica che traspare chiaramente in ogni azione di questo governo (dal Jobs Act alla legge elettorale) che consentirà di avere anche trai lavoratori della scuola uomini facilmente controllabili e ricattabili. Non c'è alcun altro modo in cui può essere spiegata l'introduzione di albi, incarichi a termine e chiamate dirette. Non c'è proprio una luce positiva in cui possono essere inquadrate questo tipo di iniziative politiche.

PAROLE SANTE

Lo scopo di tutte queste azioni congiunte è di ridurre il costo del lavoro diminuendo drasticamente i salari, rendere i lavoratori ricattabili e fargli accettare condizioni peggiori e disagiate con lo spauracchio della perdita del posto. Il fine è di portare il più rapidamente possibile il livello dei salari a quelli del terzo mondo d'Europa, Romania, Bulgaria Albania etc.

concordo al quadrato
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Assurdo Scioperare contro le Assunzioni   Sab Apr 25, 2015 2:04 pm

Alcuni anni or sono durante un convegno in parlamento sul tema della crisi economica al quale erano invitati i massimi esponenti politici ed universitari del tempo, convegno non aperto al pubblico, fu chiaramente esposto il fatto che la crisi sarebbe durata non meno di quindici anni e che questo al pubblico non si poteva / voleva dire.

Tutte le azioni politiche da quel punto in poi sono state volte alla drastica riduzione dei diritti e degli stipendi.



Tornare in alto Andare in basso
Perplessa



Messaggi : 1268
Data d'iscrizione : 02.03.11

MessaggioOggetto: Re: Assurdo Scioperare contro le Assunzioni   Sab Apr 25, 2015 3:03 pm

francesco.russo ha scritto:
Anche ai miei tempi era così... AHAHA. Anche a quei tempi c'erano gli "asinelli", tuttavia in quei tempi non si richiedeva alla scuola di alzare il livello medio di apprendimento (obiettivi di Lisbona, ecc) e quindi chi seguiva bene, gli altri si arrangiavano...
Alzare il livello medio di apprendimento??? ma se l'obiettivo a cui apertamente miravano tutti i provvedimenti normativi degli ultimi anni è esattamente il contrario, ossia abbassarli? Capisco che insegnare una materia tecnica nella scuola superiore possa rendere l'abbassamento di livello meno evidente, ma credo che tu stesso possa convenire che nel corso degli anni i programmi scolastici sono stati livellati verso il basso. Quello che era richiesto a noi già alle elementari ora si inizia a pretenderlo in III Media.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6140
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Assurdo Scioperare contro le Assunzioni   Sab Apr 25, 2015 4:25 pm

francesco.russo ha scritto:
Personalmente sto facendo su mia figlia un "trattamento speciale" di matematica, nel senso che le assegno dei compiti aggiuntivi, attingendo a libri delle medie.

E per quale motivo lo fai?
A me non passerebbe nemmeno per l'anticamera del crapino!

I casi sono due: o la ragazzina è debole e ha risultati scarsi, e allora tu pensi che sia il caso di aiutarla
(e allora ti capisco, ma in tal caso non vedo perché usare libri di livello più avanzato del suo), ...

...oppure, esattamente al contrario, credi di farlo per il suo bene perché perché la ragazzina è molto brava, è molto dotata, è "troppo avanti" rispetto ai livelli che le richiedono a scuola, e tu ritieni che sia di quelli che "si annoiano" perché a scuola le fanno fare troppo poco.

Ma in questo caso, allora dovresti ammetterlo, che gli impegni richiesti ordinariamente sono molto bassi. E quindi, perché mai la maggioranza dei suoi compagni non dovrebbe essere in grado di affrontarli? E' esattamente il contrario e di quello che hai detto prima, ovvero che i poveri bambini di oggi non possono studiare da soli e hanno assoluto bisogno dell'assistenza di qualche adulto perché oberati di richieste faticosissime e al di fuori dalla loro portata!

L.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6140
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Assurdo Scioperare contro le Assunzioni   Sab Apr 25, 2015 4:47 pm

francesco.russo ha scritto:
Anche ai miei tempi era così... AHAHA. Anche a quei tempi c'erano gli "asinelli",

Appunto, della stessa tipologia di quelli che ci sono ancora. Ma quello che io contesto è che, con le modalità di oggi, li aiutiamo a diventare meno asini. Semplicemente non è vero. Li aiutiamo a essere promossi lo stesso e a prendersi titoli di studio lo stesso, ma NON E' VERO che li aiutiamo a imparare di più e a rimanere meno ignoranti.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: Assurdo Scioperare contro le Assunzioni   Sab Apr 25, 2015 7:38 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
francesco.russo ha scritto:
Anche ai miei tempi era così... AHAHA. Anche a quei tempi c'erano gli "asinelli",

Appunto, della stessa tipologia di quelli che ci sono ancora. Ma quello che io contesto è che, con le modalità di oggi, li aiutiamo a diventare meno asini. Semplicemente non è vero. Li aiutiamo a essere promossi lo stesso e a prendersi titoli di studio lo stesso, ma NON E' VERO che li aiutiamo a imparare di più e a rimanere meno ignoranti.

Non mi sono diplomata secoli or sono ma il cambiamento è evidente, con il modello attuale non si promuovono solo i casi più disperati ed alcune volte neanche quelli vengono fermati. Negli ultimi anni ho avuto anche 7 classi in un anno, 1 bocciatura massimo. Esami di maturità fatti passare a persone che non dovrebbero avere la terza media e guai a voler essere minimamente severi, i DS si sentono male, si fanno ricoverare in crisi sincopale!!! Gli togliamo iscritti, guai a far sapere che una certa scuola è severa, l'utenza si sposta!!! Che merito possono comprendere persone che non si sudano nulla? Che valore hanno diplomi rilasciati in queste condizioni?

In terzo superiore ero in una classe pollaio 32 persone, in quarto eravamo in 26, ci diplomammo in 21 e nessuno si scandalizzò. Certo che c'erano gli asini e non erano tutti geni, ma un minimo di selezione si faceva.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.0



Messaggi : 6140
Data d'iscrizione : 21.02.14

MessaggioOggetto: Re: Assurdo Scioperare contro le Assunzioni   Sab Apr 25, 2015 9:05 pm

francesco.russo ha scritto:
Quello che sostengo (e che spiegavano i docenti trasversali) è che ad essi va aggiunta la specificità italiana di programmi troppo vasti e mancanza di post-scuola.

Scusa se insisto: se hai qualche indicazione più precisa che riguarda singoli paesi, ti pregherei di tirarla fuori, dopo di che la commentiamo tranquillamente... però a me non risulta che nella maggioranza degli altri paesi europei ci sia tutta questa attenzione al cosiddetto "post-scuola" come lo chiami tu, per il semplice motivo che nella maggioranza di tali paesi non c'è l'ossessione patologica per la sorveglianza ininterrotta dei minori, a tutti i costi, per più ore possibili.

Che io sappia, in Germania (almeno in alcuni laender, perché c'è una grossa differenza di ordinamento tra una regione e l'altra), nella maggior parte delle scuole non c'è né tempo pieno né doposcuola, non c'è nemmeno la mensa, i ragazzini a 8 o 9 anni a mezzogiorno e mezzo hanno finito e tornano a casa a piedi da soli, se hanno la mamma casalinga buon per loro, altrimenti si scaldano il pranzo nel microonde e stanno a casa da soli per parecchie ore. E comunque, in Germania c'è uno sbarramento di selezione feroce per l'accesso ai licei, con esami di ammissione massacranti già all'età di 10 anni, e c'è un sistema rigido di scuole differenziali per disabili e svantaggiati... quindi non lo prenderei come esempio di scuola inclusiva e democratica che offre le stesse opportunità a tutti.

In Francia, esiste una certa copertura di servizio di cosiddetta "garderie", ma non mi risulta che sia né un tempo pieno né un doposcuola didattico con sostegno allo studio, semplicemente è un servizio di babysitteraggio per chi non vuole lasciare i figli soli per troppe ore al giorno.

Del sistema anglosassone è meglio non parlarne proprio, visti gli esiti finali in termini di cultura generale della popolazione in uscita dalla scuola...

L.
Tornare in alto Andare in basso
 
Assurdo Scioperare contro le Assunzioni
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 7 di 7Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7
 Argomenti simili
-
» pontifex contro medjugorje
» Chi vuol essere Navy Seal contro il fanatismo cattolico?
» il papa contro le superstizioni africane
» Un Prete contro i Ciclisti
» Divorzio e Crimini contro l'umanità.

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: