Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 PTOF e COLLEGIO "caldo"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: PTOF e COLLEGIO "caldo"   Gio Gen 21, 2016 5:34 pm

Promemoria primo messaggio :

Durante la discussione del ptof il clima si è fatto caldo e il ds è stato messo alle corde,
-il ptof dovrebbe essere elaborato e APPROVATO dal collegio: l'approvazione va fatta a collegio perfetto? Il nostro non lo era e il numero degli astenuti è risultato molto alto.


Ultima modifica di Iliuska il Gio Feb 11, 2016 9:08 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: PTOF e COLLEGIO "caldo"   Sab Gen 23, 2016 10:49 pm

Sul comitato di valutazione, per i due membri individuati in seno al collegio, il preside non può imporre un bel niente: ci si candida e si viene eletti, che piacciano o meno al preside.
Non mi risulta che questa procedura sia cambiata, quei due membri devono essere designati dal collegio e ciò si ottiene solo attraverso una regolare votazione. Se volete evitare l'interferenza del DS richiedete la votazione a scrutinio segreto, è una vostra facoltà. In questo modo tutti i docenti sono liberi di votare secondo coscienza senza il timore di improbabili ritorsioni da parte del DS.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 951
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: PTOF e COLLEGIO "caldo"   Lun Gen 25, 2016 2:54 pm

Iliuska è uno fra i pochi docenti italiani ad aver colto la pericolosità di certe condotte.
Debbo però constatare che molti colleghi intervenuti non hanno compreso (o voluto comprendere) la sua denuncia.

Il vecchio POF era un documento inutile ma sostanzialmente innocuo, il PTOF invece oltre che essere inutile (perché la burocrazia non ha mai giovato alla didattica), se redatto in un determinato modo, può anche essere pericoloso.

Veniamo agli aspetti normativi.
Il collegio docenti viene convocato per mezzo di una circolare nella quale sono indicati gli orari di inizio e di termine dei lavori, in conformità con quanto indicato nel Piano Annuale delle Attività (anch'esso approvato dal Collegio su proposta del DS).
Ritengo pertanto che una sospensione dei lavori o un aggiornamento della seduta debba comunque essere votata dal collegio stesso.
Questa però è la questione meno importante.

Il problema è capire chi approva il PTOF.
Il quadro normativo (prescindendo da eventuali rilievi di legittimità che potrebbero essere mossi per violazione dell'art. 33 della Costituzione) è chiaro: il documento viene approvato dal Consiglio di Istituto su proposta del collegio dei docenti.
Il Collegio Docenti deve quindi elaborare un documento e quindi deve comunque esprimersi con un voto che, pur non essendo relativo all'approvazione del PTOF, sancisce che quel documento che viene presentato al consiglio di istituto, ha avuto il consenso della maggioranza del Collegio.

Quello che alcuni non hanno colto è che il PTOF, a differenza del vecchio POF, è alquanto vincolante  sia per la determinazione dell'organico dell'autonomia (leggi: viene scritto quali classi di concorso richiedere all'USR) che per la determinazione degli strumenti e metodologie didattiche da adottare.
Lo volete capire che se nel PTOF c'è scritto che i docenti debbono adottare la "flipped classroom" o il "cooperative learning" bisogna adeguarsi anche se non si condividono tali approcci didattici?
Tutto ciò lede l'art. 33 della Costituzione? Sono d'accordo e l'ho sempre sostenuto. Ma so anche che la declaratoria di incostituzionalità è un percorso abbastanza lungo e tortuoso.

Non si tratta quindi di fare le pulci al lavoro dei colleghi, ma semmai di aprire gli occhi.
Quanti docenti in Italia votano a favore del PTOF senza averlo letto? Forse il 90%.
Quando lo si faceva col POF il danno era minimo, ora però le cose sono cambiate.

Aggiungo che il PTOF viene redatto tenendo conto di un "atto di indirizzo" e ad esso viene allegato il "piano di miglioramento" - tutti atti che la legge 107 attribuisce alla competenza esclusiva del Dirigente Scolastico e che possono porsi in contrasto con la libertà di insegnamento.

Del resto non è un mistero che l'ANP, sindacato maggioritario fra i DS italiani, veda il parere dei docenti come un qualcosa di inutile e fastidioso. Nella visione di questa organizzazione infatti il PTOF deve presentare la chiara impronta del Dirigente, visto come un leader educativo che evidentemente non ha bisogno di confrontarsi con gli insegnanti, i quali vengono trattati come dei meri esecutori di direttive.

A scanso di equivoci, leggetevi le slide N. 27 e N. 28: http://www.anp.it/filemanager/download/documenti/2015/ptof.pdf

• quando si ritiene che il testo sia “maturo”
• e che vi siano le condizioni per raccogliere il consenso
• portarlo in Collegio Docenti
• per una discussione (da contenere quanto possibile)
• non si può rimettere tutto in discussione
• evitare mozioni di tipo ostruzionistico o comunque illegittime
• il Collegio si può esprimere solo con un voto, ma non “approva”
• perché questa è una prerogativa assegnata dalla legge al Consiglio
• esprime parere favorevole al testo presentato
• dà mandato al dirigente di portarlo all’approvazione del Consiglio

l’ultimo passaggio è in Consiglio di istituto
• cui spetta “approvare” il testo
• è significativo l’abbandono del verbo “adotta”
• potrebbe significare che può modificare il testo
• probabile riequilibrio dei poteri persi in fase di indirizzo
• coerente con quanto previsto dalla norma (art. 10.1 TU 297/94)
• “elabora ed adotta gli indirizzi generali”
• ad ogni modo, si tratta di un evento da evitare con ogni cura
• il dirigente avrà preparato accuratamente la delibera
• che sostanzialmente dovrà essere una ratifica
• che deve contenere il termine “approva”


Io ho votato contro il PTOF sia in collegio dei docenti che in consiglio di istituto in quanto non ne condividevo diversi aspetti sostanziali.

Umanamente mi ha fatto molto male percepire il sostanziale disprezzo del DS verso la mia posizione e verso i rilievi e le osservazioni che ho fatto nel corso dei miei interventi.
In sostanza viene ribadito che la legge 107 attribuisce certe prerogative al Dirigente Scolastico e che i docenti la possono pensare come vogliono ma debbono adeguarsi.

E francamente incomincio ad averne le palle piene di combattere battaglie con un'esigua minoranza di colleghi, quando la maggioranza degli insegnanti non conosce la normativa, non ha alcuna intenzione di iniziare a studiarsela, non si è nemmeno informata sulle novità introdotte dalla legge 107/2015 e non vede l'ora di chiudere le discussioni per poter tornare a casa in tempo per preparare la cena.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: PTOF e COLLEGIO "caldo"   Lun Gen 25, 2016 4:06 pm

comp-xt grazie per il preciso e puntuale riferimento alla normativa. Molto utile.
. Orami sono a tutti gli effetti un docente MOLTO CONTRASTIVO!!!!!!!!!


Ultima modifica di Iliuska il Gio Feb 11, 2016 9:27 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: PTOF e COLLEGIO "caldo"   Lun Gen 25, 2016 4:40 pm

comp_xt ha scritto:
Iliuska è uno fra i pochi docenti italiani ad aver colto la pericolosità di certe condotte.
Debbo però constatare che molti colleghi intervenuti non hanno compreso (o voluto comprendere) la sua denuncia.

A me pare che tu vedi nell'intervento di Iliuska cose che vuoi vederci, ma non ci sono.

Negli interventi di Iliuska sono descritti comportamenti irregolari. Che sia POF o PTOF conta nulla.

Se un collegio docenti approva un PTOF in cui c'è scritto che adotteranno esclusivamente una metodologia didattica (qule che sia non importa), il primo pensiero che mi viene è "se sono così idioti da approvre una cosa simile, se lo meritano". Ma questo poteva essere scritto anche nel POF; non credo sia mai accaduto, non accadrà ora. Dove il PTOF è davvero delicato è nella composizione dell'organico.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25640
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: PTOF e COLLEGIO "caldo"   Lun Gen 25, 2016 4:45 pm

mac67 ha scritto:
comp_xt ha scritto:
Iliuska è uno fra i pochi docenti italiani ad aver colto la pericolosità di certe condotte.
Debbo però constatare che molti colleghi intervenuti non hanno compreso (o voluto comprendere) la sua denuncia.

A me pare che tu vedi nell'intervento di Iliuska cose che vuoi vederci, ma non ci sono.

Negli interventi di Iliuska sono descritti comportamenti irregolari. Che sia POF o PTOF conta nulla.

Se un collegio docenti approva un PTOF in cui c'è scritto che adotteranno esclusivamente una metodologia didattica (qule che sia non importa), il primo pensiero che mi viene è "se sono così idioti da approvre una cosa simile, se lo meritano". Ma questo poteva essere scritto anche nel POF; non credo sia mai accaduto, non accadrà ora. Dove il PTOF è davvero delicato è nella composizione dell'organico.

Visti i PTOF che girano in rete, con le relative richieste di organico del tutto difformi dalle assunzioni in fase C, il rischio più grosso è che gli USR rimandino indietro il PTOF chiedendo di cambiare l'organico richiesto.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: PTOF e COLLEGIO "caldo"   Lun Gen 25, 2016 5:15 pm

Che ne pensate di questa scelta?
Il gran rifiuto del liceo Buonarroti contro il governo
Il collegio docenti del liceo scientifico non elegge i membri per la composizione del Comitato per la valutazione degli insegnanti, organismo previsto dalla riforma sulla "Buona scuola"
Invia per email
Stampa
20 gennaio 2016
PISA. «Il Comitato di valutazione è uno strumento di impianto aziendalista che mette in competizione tra loro i docenti». Il Buonarroti boicotta la Buona scuola. Il collegio docenti del liceo scientifico di via Betti ha rifiutato di eleggere i membri per la composizione del Comitato per la valutazione degli insegnanti, l’organismo previsto dalla Buona scuola che ha lo scopo di individuare i criteri di valutazione del lavoro dei docenti per elargire un “bonus” economico (circa 20.000 euro totali) attribuito dalla dirigente scolastica.
Il Collegio ha approvato a larga maggioranza (50 favorevoli, 15 contrari, 12 astenuti) una mozione che rifiuta di individuare i due insegnanti per la formazione del Comitato (che dovrebbe essere composto da due insegnanti del collegio docenti, uno del consiglio d’istituto, da un rappresentante degli studenti e uno dei genitori, dal dirigente scolastico e da un membro esterno nominato dal provveditorato). Lo stesso hanno fatto i docenti eletti nel consiglio d’istituto e la componente studentesca.
«Il collegio del liceo Buonarroti, considerando criticamente la legge 107 (la cosiddetta Buona scuola, nda), esprime un giudizio negativo sul Comitato di valutazione che dovrebbe individuare i criteri di valorizzazione del merito del personale docente in quanto presenta aspetti contrari al principio della collegialità che deve caratterizzare la funzione docente e l'attività educativa - si legge nella mozione approvata -. La discrezionalità con cui i dirigenti scolastici potranno applicare i criteri individuati dal Comitato di valutazione provocherà una non auspicabile distinzione di un gruppo separato dal resto del corpo docente, che metterà in discussione l’unitarietà del collegio. Il Comitato di valutazione è uno strumento di impianto aziendalista che mette in competizione tra loro i docenti il cui lavoro dovrebbe invece essere improntato alla collaborazione, collegialità e condivisione delle esperienze intellettuali, pedagogiche e didattiche».
Il collegio non condivide inoltre il meccanismo
che prevede la valutazione dei docenti da parte di altri insegnanti dello stesso collegio con «figure non in possesso delle adeguate competenze, determinando uno squilibrio e conflitti di interesse tra le componenti della scuola».(d.r.)
©RIPRODUZIONE RISERVATA
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: PTOF e COLLEGIO "caldo"   Lun Gen 25, 2016 5:21 pm

Iliuska ha scritto:
Che ne pensate di questa scelta?
Il gran rifiuto del liceo Buonarroti contro il governo
Il collegio docenti del liceo scientifico non elegge i membri per la composizione del Comitato per la valutazione degli insegnanti, organismo previsto dalla riforma sulla "Buona scuola"

L'ho già scritto in passato: una pessima idea.

Il comitato si costituisce comunque con gli altri membri (non deve essere perfetto) e procede anche più speditamente a mettercela in quel posto.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 951
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: PTOF e COLLEGIO "caldo"   Lun Gen 25, 2016 6:20 pm

mac67 ha scritto:
comp_xt ha scritto:
Iliuska è uno fra i pochi docenti italiani ad aver colto la pericolosità di certe condotte.
Debbo però constatare che molti colleghi intervenuti non hanno compreso (o voluto comprendere) la sua denuncia.

A me pare che tu vedi nell'intervento di Iliuska cose che vuoi vederci, ma non ci sono.

Negli interventi di Iliuska sono descritti comportamenti irregolari. Che sia POF o PTOF conta nulla.

Se un collegio docenti approva un PTOF in cui c'è scritto che adotteranno esclusivamente una metodologia didattica (qule che sia non importa), il primo pensiero che mi viene è "se sono così idioti da approvre una cosa simile, se lo meritano". Ma questo poteva essere scritto anche nel POF; non credo sia mai accaduto, non accadrà ora. Dove il PTOF è davvero delicato è nella composizione dell'organico.

Io ci vedo quello che è stato scritto:

Il problema è che il ds ha dato incarico a 3 sue scodinzolanti elette che hanno stilato un ptof tremendo di moltissime pagine che fa davvero paura per quanto è aziendalistico

Il resto è la descrizione di una scena che capita in centinaia di scuola d'Italia: un DS che vuole a tutti i costi far approvare il suo PTOF, che cerca di contenere la discussione, che svilisce il ruolo del collegio (complice la pigrizia e l'ignavia dei docenti).
L'ANP, del resto, non fa alcun mistero di questa sua strategia, al punto da metterla nero su bianco nelle slide che ho linkato nel precedente intervento.

Iliuska, a differenza di gran parte degli insegnanti italiani, ha dimostrato di rendersi conto di queste dinamiche e per questo ho apprezzato il suo intervento.
Tutto qui.




Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 951
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: PTOF e COLLEGIO "caldo"   Lun Gen 25, 2016 6:28 pm

mac67 ha scritto:

Se un collegio docenti approva un PTOF in cui c'è scritto che adotteranno esclusivamente una metodologia didattica (qule che sia non importa), il primo pensiero che mi viene è "se sono così idioti da approvre una cosa simile, se lo meritano". Ma questo poteva essere scritto anche nel POF; non credo sia mai accaduto, non accadrà ora. Dove il PTOF è davvero delicato è nella composizione dell'organico.

E se in quella scuola vi fosse anche un solo docente che non condivide tale approccio?
I PTOF stanno intervenendo, oltre che sulla determinazione dell'organico, anche su questioni inerenti la libertà di insegnamento.
Anche senza voler pensare al caso estremo della metodologia didattica unica, stiamo assistendo a molte invasioni del PTOF nel campo della libertà di insegnamento. Ma quello che è peggio è che il 90% dei docenti neppure se ne rende conto.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 951
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: PTOF e COLLEGIO "caldo"   Lun Gen 25, 2016 6:33 pm

Iliuska ha scritto:
Che ne pensate di questa scelta?
Che la strategia ha senso a condizione però che il corpo docente della scuola dichiari, nella sua totalità, di non essere disponibile ad essere individuato come "meritevole", rifiutando contestualmente il premio.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 951
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: PTOF e COLLEGIO "caldo"   Lun Gen 25, 2016 6:39 pm

gugu ha scritto:

Visti i PTOF che girano in rete, con le relative richieste di organico del tutto difformi dalle assunzioni in fase C, il rischio più grosso è che gli USR rimandino indietro il PTOF chiedendo di cambiare l'organico richiesto.

Cambiare la richiesta non è possibile.
Molto semplicemente verrà ignorata.
Diranno loro: avete chiesto A047, A346 e C310?
Non è possibile esaudire la vostra richiesta, accontentatetavi di quello che passa il convento, tenetevi A017, A019, A029 e state zitti.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: PTOF e COLLEGIO "caldo"   Lun Gen 25, 2016 7:11 pm

comp_xt ha scritto:
mac67 ha scritto:

Se un collegio docenti approva un PTOF in cui c'è scritto che adotteranno esclusivamente una metodologia didattica (qule che sia non importa), il primo pensiero che mi viene è "se sono così idioti da approvre una cosa simile, se lo meritano". Ma questo poteva essere scritto anche nel POF; non credo sia mai accaduto, non accadrà ora. Dove il PTOF è davvero delicato è nella composizione dell'organico.

E se in quella scuola vi fosse anche un solo docente che non condivide tale approccio?
I PTOF stanno intervenendo, oltre che sulla determinazione dell'organico, anche su questioni inerenti la libertà di insegnamento.
Anche senza voler pensare al caso estremo della metodologia didattica unica, stiamo assistendo a molte invasioni del PTOF nel campo della libertà di insegnamento. Ma quello che è peggio è che il 90% dei docenti neppure se ne rende conto.

Quel che tu temi non è successo con il POF. Perché dovrebbe succedere con il PTOF?

In ogni caso, comunicherei nero su bianco al DS che la Costituzione mi consente la libertà di insegnamento.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 951
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: PTOF e COLLEGIO "caldo"   Lun Gen 25, 2016 8:12 pm

mac67 ha scritto:


Quel che tu temi non è successo con il POF. Perché dovrebbe succedere con il PTOF?


Perché di mezzo c'è la legge 107.

Il POF veniva approvato dal collegio dei docenti.
Il PTOF non viene approvato dal collegio docenti ma solo da esso proposto al consiglio di istituto.
Non è una scelta casuale. In consiglio di istituto ci sono anche i rappresentanti degli alunni (talvolta ancora minorenni) e dei genitori (il più delle volte eletti in seguito ad elezioni in cui la partecipazione al voto è pari al 2%).

Il POF non veniva redatto sulla base di un "atto di indirizzo" del DS e non aveva come allegato il "piano di miglioramento", anche esso redatto unilateralmente dal DS.

Ho l'impressione che tu e tanti altri colleghi non abbiate ancora compreso che tira una brutta aria e che si va verso una deriva autoritaria.




Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25640
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: PTOF e COLLEGIO "caldo"   Lun Gen 25, 2016 8:15 pm

comp_xt ha scritto:
mac67 ha scritto:


Quel che tu temi non è successo con il POF. Perché dovrebbe succedere con il PTOF?


Perché di mezzo c'è la legge 107.

Il POF veniva approvato dal collegio dei docenti.
Il PTOF non viene approvato dal collegio docenti ma solo da esso proposto al consiglio di istituto.
Non è una scelta casuale. In consiglio di istituto ci sono anche i rappresentanti degli alunni (talvolta ancora minorenni) e dei genitori (il più delle volte eletti in seguito ad elezioni in cui la partecipazione al voto è pari al 2%).

Il POF non veniva redatto sulla base di un "atto di indirizzo" del DS e non aveva come allegato il "piano di miglioramento", anche esso redatto unilateralmente dal DS.

Ho l'impressione che tu e tanti altri colleghi non abbiate ancora compreso che tira una brutta aria e che si va verso una deriva autoritaria.





Potresti portare degli esempi pratici sulle disgrazie che dovrebbero accadere?
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 951
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: PTOF e COLLEGIO "caldo"   Lun Gen 25, 2016 8:33 pm

gugu ha scritto:


Potresti portare degli esempi pratici sulle disgrazie che dovrebbero accadere?

Vedi slide n. 12
http://www.anp.it/filemanager/download/documenti/2015/ptof.pdf

Ma continuiamo pure a far finta di non vedere...

Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25640
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: PTOF e COLLEGIO "caldo"   Lun Gen 25, 2016 8:35 pm

comp_xt ha scritto:
gugu ha scritto:


Potresti portare degli esempi pratici sulle disgrazie che dovrebbero accadere?

Vedi slide n. 12
http://www.anp.it/filemanager/download/documenti/2015/ptof.pdf

Ma continuiamo pure a far finta di non vedere...


A parte che è la solita slide, ma cosa c'entrerebbe con il PTOF?
Il nuovo metodo di reclutamento e utilizzo dei docenti parte direttamente dalla 107, non dà quello che propone il PTOF.
Cosa dovrebbe avere il tuo PTOF? Il "non fare squadra"?
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: PTOF e COLLEGIO "caldo"   Lun Gen 25, 2016 8:45 pm

comp_xt ha scritto:

Ho l'impressione che tu e tanti altri colleghi non abbiate ancora compreso che tira una brutta aria e che si va verso una deriva autoritaria.

Ci sono decine di interventi miei e degli altri colleghi sulla legge 107, quando ancora era in discussione, su questo forum, da cui potrai vedere che la 107 non mi piace per diversi motivi.

Da qui a diventare paranoico ce ne passa.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 951
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: PTOF e COLLEGIO "caldo"   Lun Gen 25, 2016 9:03 pm

gugu ha scritto:
comp_xt ha scritto:
gugu ha scritto:


Potresti portare degli esempi pratici sulle disgrazie che dovrebbero accadere?

Vedi slide n. 12
http://www.anp.it/filemanager/download/documenti/2015/ptof.pdf

Ma continuiamo pure a far finta di non vedere...


A parte che è la solita slide, ma cosa c'entrerebbe con il PTOF?
Il nuovo metodo di reclutamento e utilizzo dei docenti parte direttamente dalla 107, non dà quello che propone il PTOF.
Cosa dovrebbe avere il tuo PTOF? Il "non fare squadra"?

Allora forse non hai seguito il dibattito su quella solita slide.

L'ANP, davanti alla bagarre scatenata da quella frase, ha risposto con una pezza peggiore del buco specificando che per loro i docenti contrastivi sono quelli che "si pongono il contrasto del PTOF" .

http://www.orizzontescuola.it/news/anp-intendevamo-docenti-contrastivi-nei-confronti-del-pof-dirigenti-che-lavorano-male-perderanno

In altre parole l'ANP si è premurata di precisare che non saranno le idee politiche o religiose a determinare quali docenti dell'ambito territoriale scegliere, ma l'aderenza alla visione didattica-pedagogica veicolata nel PTOF.
E io che ero sempre convinto che, in conformità all'articolo 33 della Costituzione "le arti e le scienze sono libere e libero ne è l'insegnamento".

Ma a quanto pare siamo in pochi a vedere in tutto ciò un pericolo.
Del resto, a suo tempo, neppure il fascismo appariva come tale...

Pertanto, se nel PTOF viene scritto che le prove di verifica dovranno essere predisposte per classi parallele per garantire (sic!) "oggettività nella valutazione" seguendo le modalità dettate dall'Invalsi (e questa indicazione è presente nei PTOF di tantissime scuole d'Italia), il docente che in ossequio all'articolo 33 della Costituzione ritiene di non doversi adeguare, per quale motivo dovrebbe essere definito come "contrastivo"?
Cosa si intende per "fare squadra"? Io lo intendo come collaborare, scambiarsi esperienze e punti di vista, nel rispetto della professionalità e dell'autonomia di ciascuno.
L'ANP invece intende il "fare squadra" come un fare fronte comune per eseguire la volontà del capo.
Questa è la differenza.

Ma del resto, che problema c'è in tutto ciò?
Continuiamo a tenere gli occhi chiusi, quando ci decideremo ad aprirli sarà troppo tardi...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: PTOF e COLLEGIO "caldo"   Lun Gen 25, 2016 9:07 pm

L'atto di indirizzo, il PTOF, il consiglio di istituto e lo stesso collegio dei docenti entrano nel merito dei curricoli, degli obiettivi, dell'organizzazione delle attività, delle scansioni temporali, della progettazione, dei contenuti didattici, ecc. Non possono invece entrare nel merito della metodologia didattica che è una prerogativa di competenza del singolo docente, in accordo con il dettato costituzionale.
Concordo con mac67.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 951
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: PTOF e COLLEGIO "caldo"   Lun Gen 25, 2016 9:16 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
L'atto di indirizzo, il PTOF, il consiglio di istituto e lo stesso collegio dei docenti entrano nel merito dei curricoli, degli obiettivi, dell'organizzazione delle attività, delle scansioni temporali, della progettazione, dei contenuti didattici, ecc. Non possono invece entrare nel merito della metodologia didattica che è una prerogativa di competenza del singolo docente, in accordo con il dettato costituzionale.
Concordo con mac67.

Alla prova dei fatti però vi stanno entrando.

Un esempio fra i tanti reperibili nella rete?

http://www.ictoscanini.gov.it/wp-content/uploads/2015/10/atto-indirizzo-al-collegio.pdf

A tal fine si ritiene necessario:

...

adottare nella didattica quotidiana modalità di lavoro inclusive (Cooperative Learning, classi
aperte con gruppi di livello, attuazione dei PDP e dei PEI con il concorso di tutti gli
insegnanti,…)

...

implementare le azioni dell’Istituto volte ad ottenere processi di confronto tra docenti di classi
parallele, mediante la preparazione e la somministrazione di prove comuni in tutte le
discipline in ogni quadrimestre e la correzione di tali prove utilizzando griglie comuni
condivise



Voglio vedere adesso chi avrà il coraggio di sostenere che un simile atto di indirizzo è rispettoso della libertà di insegnamento.
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: PTOF e COLLEGIO "caldo"   Lun Gen 25, 2016 10:11 pm

comp_xt ha scritto:

Alla prova dei fatti però vi stanno entrando.

Un esempio fra i tanti reperibili nella rete?

http://www.ictoscanini.gov.it/wp-content/uploads/2015/10/atto-indirizzo-al-collegio.pdf

A tal fine si ritiene necessario:

...

[b] adottare nella didattica quotidiana modalità di lavoro inclusive (Cooperative Learning, classi
aperte con gruppi di livello, attuazione dei PDP e dei PEI con il concorso di tutti gli
insegnanti,…)


Ma questo è un elenco, poi ognuno sceglie.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: PTOF e COLLEGIO "caldo"   Lun Gen 25, 2016 10:16 pm

L'atto di indirizzo è vincolante entro certi limiti, altrimenti non sarebbe più un atto di indirizzo ma un atto dispositivo. A parte questo, anche un atto dispositivo può trovarsi nella condizione di violare le leggi vigenti, a iniziare dalla Costituzione.
Un'eventuale sanzione sul mancato ricorso al cooperative learning (giusto per fare un esempio, sia chiaro) nonostante sia previsto nell'atto di indirizzo sarebbe facilmente impugnabile. Da quello che mi risulta, la legge 107 non entra nel merito della metodologia didattica, ma auspica il miglioramento dei risultati a prescindere dalla metodologia. Il legislatore o il governo può dettare delle linee di indirizzo sulla metodologia (cosa che fa da anni e anni) e può promuovere delle azioni per favorire una metodologia a scapito di un'altra. Ma non impone una metodologia. Forse perché esiste comunque un paletto chiamato Costituzione.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 951
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: PTOF e COLLEGIO "caldo"   Lun Gen 25, 2016 10:20 pm

mac67 ha scritto:
comp_xt ha scritto:

Alla prova dei fatti però vi stanno entrando.

Un esempio fra i tanti reperibili nella rete?

http://www.ictoscanini.gov.it/wp-content/uploads/2015/10/atto-indirizzo-al-collegio.pdf

A tal fine si ritiene necessario:

...

adottare nella didattica quotidiana modalità di lavoro inclusive (Cooperative Learning, classi
aperte con gruppi di livello, attuazione dei PDP e dei PEI con il concorso di tutti gli
insegnanti,…)



Ma questo è un elenco, poi ognuno sceglie.


Abbi pazienza, ma io non riscontro una possibilità di scelta fra varie opzioni in un atto di indirizzo nel quale si legge:

Il Piano Triennale dell’Offerta Formativa è da intendersi non solo quale documento con cui
l’Istituzione dichiara all’esterno la propria identità, ma quale programma in sè completo e coerente di
strutturazione del curricolo, di attività, di logistica organizzativa, di impostazione metodologicodidattica
,
di utilizzo, promozione e valorizzazione delle risorse umane, con cui la scuola intende
perseguire gli obiettivi dichiarati nell’esercizio di funzioni che, pur essendo comuni a tutte le
istituzioni scolastiche, contemporaneamente la caratterizzano e la distinguono


È vero che si fa riferimento alla "discrezionalità tecnica" del collegio docenti, ma di fatto il si ritiene necessario che precede quel lungo elenco chiude ogni possibilità di scelta.


Ultima modifica di comp_xt il Lun Gen 25, 2016 10:24 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 4699
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioOggetto: Re: PTOF e COLLEGIO "caldo"   Lun Gen 25, 2016 10:24 pm

comp_xt ha scritto:
mac67 ha scritto:
comp_xt ha scritto:

Alla prova dei fatti però vi stanno entrando.

Un esempio fra i tanti reperibili nella rete?

http://www.ictoscanini.gov.it/wp-content/uploads/2015/10/atto-indirizzo-al-collegio.pdf

A tal fine si ritiene necessario:

...

adottare nella didattica quotidiana modalità di lavoro inclusive (Cooperative Learning, classi
aperte con gruppi di livello, attuazione dei PDP e dei PEI con il concorso di tutti gli
insegnanti,…)



Ma questo è un elenco, poi ognuno sceglie.
[b]

Abbi pazienza, ma io non riscontro una possibilità di scelta fra varie opzioni in un atto di indirizzo nel quale si legge:


La pazienza non mi manca. Se si elencano varie metodologie (al solo fine dell'inclusione), mica si possono seguire tutte contemporaneamente. Semplicemente, si dà l'elenco delle varie metodologie, poi ci si regola in base al contesto.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 951
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: PTOF e COLLEGIO "caldo"   Lun Gen 25, 2016 10:50 pm

Giancarlo Dessì ha scritto:
L'atto di indirizzo è vincolante entro certi limiti, altrimenti non sarebbe più un atto di indirizzo ma un atto dispositivo. A parte questo, anche un atto dispositivo può trovarsi nella condizione di violare le leggi vigenti, a iniziare dalla Costituzione.
Un'eventuale sanzione sul mancato ricorso al cooperative learning (giusto per fare un esempio, sia chiaro) nonostante sia previsto nell'atto di indirizzo sarebbe facilmente impugnabile. Da quello che mi risulta, la legge 107 non entra nel merito della metodologia didattica, ma auspica il miglioramento dei risultati a prescindere dalla metodologia. Il legislatore o il governo può dettare delle linee di indirizzo sulla metodologia (cosa che fa da anni e anni) e può promuovere delle azioni per favorire una metodologia a scapito di un'altra. Ma non impone una metodologia. Forse perché esiste comunque un paletto chiamato Costituzione.

Per motivi che tutti noi ben conosciamo nel 90% dei casi il PTOF viene elaborato tenendo conto di quell'atto di indirizzo e comunque il DS predispone anche il piano di miglioramento che viene allegato al PTOF.
È vero che la legge 107 di per sé non entra nel merito della metodologia didattica, però prevede dei passaggi e degli atti che si pongono alla base di una idea gerarchica di scuola.
È vero che la Costituzione si configura come un paletto insuperabile e che quindi un contenzioso tipo quello che hai descritto vedrebbe vincente il docente. Ma per quale motivo un insegnante dovrebbe trovarsi in costante contrapposizione con chi non rispetta quella libertà di insegnamento che la Costituzione garantisce a ogni docente? Parliamoci chiaro, a parte le spese legali, occorre essere psicologicamente forti per sopportare lo stress che una tale situazione comporta. La maggior parte dei docenti non ha il coraggio o la forza di combattere simili battaglie.
Tornare in alto Andare in basso
 
PTOF e COLLEGIO "caldo"
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 5Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente
 Argomenti simili
-
» Clexane e caldo in arrivo
» Ferie e collegio docenti
» DEVO STIRARE!
» Scalmani da clomid
» Sudorazioni notturne

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: