Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 orario di sostegno: viene imposto? chi lo decide?

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6
AutoreMessaggio
alemauro



Messaggi : 87
Data d'iscrizione : 18.07.11

MessaggioTitolo: orario di sostegno: viene imposto? chi lo decide?   Mar Ott 04, 2016 9:40 pm

Promemoria primo messaggio :

Salve!
sono abilitata nella A545 tedesco ma per ora ho un incarico di sostegno fino avente diritto.

Nelle altre scuola in cui ho fatto sostegno ho sempre organizzato io il mio orario in collaborazione con i docenti curricolari delle varie materie, garantendo la mia presenza dove era maggiormente necessaria.

Quest'anno mi trovo in una scuola dove non ero mai stata prima e, a parte il caos iniziale dove seguivo 5 studenti in 5 classi diverse, ora mi sono stati affidati 2 studenti di una stessa classe e mi è stato imposto l'orario.
1 DOMANDA: L'orario dell'insegnante di sostegno a chi è affidato, secondo la normativa? L' fa l'insegnante stesso considerando le esigenze dell'alunno in relazione alle materie o viene imposto "dall'alto"?


Aggiungo che questa scuola ha anche una sede staccata in un paese a circa 10 km dal paese in cui c'è la sede e ho 4,5 ore anche in questa sede staccata. Nell'orario è previsto che io un giorno presti servizio la 2^ e la 3^ ora in una sede e la 5^ ora nell'altra.
2 DOMANDA: E' possibile questo spostamento da un plesso all'altro nella stessa mattina?

3^DOMANDA: il giorno libero viene imposto oppure un insegnante può esprimere una preferenza?

grazie a chi mi saprà rispondere
Torna in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
carla75

avatar

Messaggi : 5072
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioTitolo: Re: orario di sostegno: viene imposto? chi lo decide?   Dom Feb 19, 2017 9:52 pm

Marechiaro ha scritto:
carla75 ha scritto:
Marechiaro ha scritto:
carla75 ha scritto:
allora Marechiaro dimmi in che provincia vivi che vengo a lavorare lì. nella maggior parte delle scuole italiane la compresenza tra educatore e docente è vietata nel senso che il comune, se sa che l'alunno e' coperto da altro personale, le ore non le da. a meno che non si tratti di un ragazzo talmente grave per cui e' necessaria la compresenza di due persone per la sicurezza dell'alunno e del resto della comunità scolastica. in questo caso guai a lasciare l'alunno solo con l'educatore. se succede qualcosa sono cavoli tuoi. quindi tu non puoi fare testo perchè ci stai dicendo che la tua alunna non c'è e qualcosa, ovviamente, devi fare. ma e' un caso del tutto eccezionale e alzi la mano a chi e' successo di avere la compresenza. a me, in 12 anni e tre regioni, mai.
Milano provincia e il Comune è informato di tutto, stai tranquilla.
non dubito! solo che è troppo fuori mano. beati voi!
Semplicemente la situazione è complicata e lo richiede...
Tu dove ti trovi, se posso chiedere?
centro Italia, ma ho lavorato anche in Emilia e nelle Marche.
Torna in alto Andare in basso
carla75

avatar

Messaggi : 5072
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioTitolo: Re: orario di sostegno: viene imposto? chi lo decide?   Dom Feb 19, 2017 10:00 pm

Marechiaro ha scritto:
carla75 ha scritto:
@ rita 76, fino a quando si tratta di una materia, che è poi anche nelle tue corde, lo puoi anche fare. ma in un IV o un V di un tecnico mettersi a fare 5 materie con nove ore, di cui tu non sai una beneamata, ti voglio a studiare senza sentirti almeno una lezione ogni tanto.  
Quindi parlavamo di ben 5 materie e non di una, come immaginavo.
Un conto è non sapere un piffero di una determinata materia (come l'esempio che hai fatto tu del cinese) e questo capita a tutti noi di sostegno. Ma 5 rappresentano gran parte del piano di studi...
Ribadisco che io, e sottolineo io, non mi sarei mai messa nelle condizioni di dover essere di supporto in così tante discipline di cui non conosco una beneamata per poi trovarmi in difficoltà quasi quanto il mio alunno.
Ergo penserei di essermela un po' cercata...
non esiste un solo docente che sappia di meccanica, economia, informatica, scienze degli alimenti, lingue straniere, latino e greco contemporaneamente e così bene da seguire un ragazzo in quinto superiore senza ascoltare qualche lezione. quindi tutti e dico tutti i docenti sos, qualche lezione devono seguirsela. quindi non mi sono cercata nulla. alle superiori si lavora così. mica solo io!  a meno che non si decida di mettersi solo nelle materie che si conoscono, come molti colleghi scorretti fanno.
Torna in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: orario di sostegno: viene imposto? chi lo decide?   Lun Feb 20, 2017 9:09 am

carla75 ha scritto:
Marechiaro ha scritto:
carla75 ha scritto:
@ rita 76, fino a quando si tratta di una materia, che è poi anche nelle tue corde, lo puoi anche fare. ma in un IV o un V di un tecnico mettersi a fare 5 materie con nove ore, di cui tu non sai una beneamata, ti voglio a studiare senza sentirti almeno una lezione ogni tanto.  
Quindi parlavamo di ben 5 materie e non di una, come immaginavo.
Un conto è non sapere un piffero di una determinata materia (come l'esempio che hai fatto tu del cinese) e questo capita a tutti noi di sostegno. Ma 5 rappresentano gran parte del piano di studi...
Ribadisco che io, e sottolineo io, non mi sarei mai messa nelle condizioni di dover essere di supporto in così tante discipline di cui non conosco una beneamata per poi trovarmi in difficoltà quasi quanto il mio alunno.
Ergo penserei di essermela un po' cercata...
non esiste un solo docente che sappia di meccanica, economia, informatica, scienze degli alimenti, lingue straniere, latino e greco contemporaneamente e così bene da seguire un ragazzo in quinto superiore senza ascoltare qualche lezione. quindi tutti e dico tutti i docenti sos, qualche lezione devono seguirsela. quindi non mi sono cercata nulla. alle superiori si lavora così. mica solo io!  a meno che non si decida di mettersi solo nelle materie che si conoscono, come molti colleghi scorretti fanno.

tu dici "qualche" ; io dico "tutte quelle possibili" specialmente quando il collega curricolare spiega.

sinceramente vi ammiro perchè insegnare discipline 'sconosciute' non è affatto facile!!!
Torna in alto Andare in basso
Elit



Messaggi : 68
Data d'iscrizione : 21.07.11

MessaggioTitolo: Re: orario di sostegno: viene imposto? chi lo decide?   Gio Apr 27, 2017 2:22 pm

Buongiorno, vi riporto qui la mia situazione..quest'anno il bimbo che seguo ( tre anni autistico non grave) ha avuto soltanto sei ore di sostegno a settimana e dieci di assistente ( che lo copre solo nelle ore del riposo pomeridiano..). Le mie care colleghe di sezione si sono già fatte i loro "giochini" per l'anno prossimo perchè avranno cinque bambini nuovi stranieri; sperano che al bimbo autistico sia assegnata la piena copertura oraria, non tanto per le sue esigenze educative , ma per poter sfruttare l'ins. di sostegno. Hanno già deciso che fin che il bimbo dorme al pomeriggio, la sua insegnante si " ciuccia", questo è il termine da loro usato!, i cinque bimbi stranieri che, essendo del gruppo dei grandi, rimangono alzati per fare attività. Ieri ho chiesto alla FS sostegno se questa cosa fosse fattibile e lei mi ha risposto che l'insegnante di sostegno deve rimanere con il proprio alunno in dormitorio e che dovrebbero essere le curricolari semmai ad uscire per fare attività con gli altri.
Io la penso allo stesso modo anche perchè quest'anno se la sono presa parecchio sul fatto che il bambino avesse così poche ore di sostegno. Hanno così tanta considerazione di lui che una di loro voleva fargli dire la poesia di Pasqua a memori!!! Lui, che non può comunicare, si è messo a piangere...
Torna in alto Andare in basso
meri



Messaggi : 209
Data d'iscrizione : 26.11.10

MessaggioTitolo: Re: orario di sostegno: viene imposto? chi lo decide?   Dom Set 03, 2017 5:52 pm

paniscus_2.0 ha scritto:
Ho posto più volte il seguente quesito e nessuno mi ha mai risposto in maniera adeguata: se l'insegnante di sostegno deve "aiutare tutta la classe", e in particolare deve farsi carico di tutti gli altri casi di bes, dsa, o altri alunni problematici non riconosciuti formalmente (cioè, si pensa che debba farsene carico DI PIU' rispetto a tutti gli altri colleghi che invece, secondo la normativa devono farsene carico anche loro)... come si giustifica il trattamento discriminatorio tra due ragazzini con bes ma senza sostegno, a seconda che abbiano in classe qualche compagno col sostegno o che non ce l'abbiano?

Cioè, mi spiego: Paolino e Pierino sono due ragazzi con gravi difficoltà di apprendimento ma senza certificazione di disabilità e quindi senza sostegno. Paolino è in seconda A dove non c'è nessun disabile certificato, Pierino invece è in seconda B dove c'è anche Giorgetto che ha il sostegno perché ha un handicap serio che non consiste solo in "difficoltà di apprendimento", ma magari è down, o autistico, o cerebroleso grave.

Come si spiega che Pierino debba avere, DI FATTO, un "diritto al sostegno" senza nessuna certificazione formale, solo perché per puro caso si è trovato in classe con un compagno messo peggio di lui, mentre Paolino no?

E soprautto: la cosa non risulta ancora più inaccettabile dal punto di vista etico, in quei casi (abbastanza frequenti) in cui il ragazzo "problematico ma senza sostegno" avrebbe a sua volta diritto al sostegno, ma non ce l'ha solo perché è stata la famiglia a rifiutare la certificazione?

Cioè, in una classe di problematici ce ne sono tre o quattro, ma uno solo ha la certificazione (perché le famiglie degli altri non la vogliono)... ma tutti gli altri usufruiscono ugualmente del sostegno perché vanno a traino dell'insegnante di sostegno del primo... sottraendo tempi e risorse all'unico che ce l'ha davvero formalizzato, e che ha avuto un calcolo delle ore personalizzato su di lui e sulle sue esigenze.

Mi sono letta tutti i messaggi, e NESSUNO ha risposto ai quesiti di Paniscus che centra pienamente la questione. Un docente di sostegno viene assegnato ad una classe non perché è più bella, ma perché c'è un alunno con necessità di sostegno. Ergo, è normale che la priorità di intervento vada a lui. E il coinvolgimento della classe viene effettuato con l'obiettivo di facilitare l'inclusione dell'alunno con handicap. Sottolineo: per facilitare l'inclusione dell'alunno h. Punto. Tutto il resto sono errate interpretazioni.   Intervenire su bes e dsa è competenza di entrambi (docente di sost e curricolare) quando possibile, sottolineo quando possibile. E' significativo che nessuno abbia risposto a Paniscus, nonché preoccupante.
Torna in alto Andare in basso
meri



Messaggi : 209
Data d'iscrizione : 26.11.10

MessaggioTitolo: Re: orario di sostegno: viene imposto? chi lo decide?   Lun Set 04, 2017 10:03 am

Sempre come dice bene Paniscus, gli alunni con sostegno hanno delle ore assegnate con un calcolo basato sulle loro esigenze, no su quelle della classe. Tra l'altro, come si sa, queste ore sono quasi sempre sottodimensionate. Se fossi genitore di alunno con bisogno di sostegno, e sapessi che parte delle ore a lui dedicate viene usata per altri, mi arrabbierei abbastanza.
Torna in alto Andare in basso
 
orario di sostegno: viene imposto? chi lo decide?
Torna in alto 
Pagina 6 di 6Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6
 Argomenti simili
-
» Voti e insegnante sostegno
» gli "obblighi" dell'insegnante di sostegno ...
» Sostegno prima esperienza
» Spezzare cattedra sostegno 18 h
» prima supplenza sostegno

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Sostegno-
Vai verso: