Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Chiamata diretta ....... verso il rifiuto; storie di ordinaria stupidità.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6
AutoreMessaggio
avidodinformazioni



Messaggi : 15773
Data d'iscrizione : 10.06.13
Località : Torino, la città più grande della Calabria

MessaggioOggetto: Chiamata diretta ....... verso il rifiuto; storie di ordinaria stupidità.   Sab Lug 02, 2016 11:38 pm

Promemoria primo messaggio :

http://www.orizzontescuola.it/news/chiamata-diretta-insegnanti-negli-ambiti-territoriali-due-fasi-si-former-graduatoria-ma-potrebb

"A questo punto il Dirigente propone l'incarico al docente. Il docente può rifiutare solo se chiamato anche in un'altra scuola (le proposte saranno contemporanee).

Gli insegnanti che non verranno chiamati dai Dirigenti Scolastici saranno assegnati dagli Uffici Scolastici in base al punteggio di mobilità sui posti residui."

Ricapitoliamo:

1) forse esisterà qualche DS che desidera docenti pedofili, ma la maggior parte li vorrà bravi in informatica, bravi in lingue e bravi con i BES; in base ai titoli esiste un unico miglior docente e tutti i DS lo vorranno.

2) tutti i DS faranno CONTEMPORANEAMENTE una proposta solo a lui

3) lui ne accetterà una e rifiuterà le altre.

4) tutti gli altri DS riceveranno un rifiuto ed esaurito il tempo della contemporaneità non potranno fare altre proposte

5) a tutti gli altri DS arriverà un docente dall'USR.

Come li selezionano i tecnici del MIUR ?
Tornare in alto Andare in basso
Online

AutoreMessaggio
comp_xt



Messaggi : 924
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: Chiamata diretta ....... verso il rifiuto; storie di ordinaria stupidità.   Dom Lug 10, 2016 6:00 pm

MWM ha scritto:
comp_xt ha scritto:
Non confondiamo (furbescamente) le acque.
I titoli per esercitare la professione sono una cosa, le certificazioni aggiuntive quale titolo preferenziale per la scelta di un docente un'altra e non rispondono ad alcuna criterio di oggettività e trasparenza. Nel migliore dei casi si tratta di adeguamento conformistico all'ideologia pedagogica attualmente dominante, nel peggiore di criteri ritagliati ad hoc per individuare il docente a cui si vuole dare quel posto.

Cosa voglio dire?

Che una cosa è pretendere che un docente di A047 abbia una laurea in matematica, fisica, ingegneria, informatica, astronomia o discipline nautiche e che sia in possesso della specifica abilitazione  all'insegnamento, un'altra è individuare, come criterio preferenziale di scelta per l'insegnante di matematica,   il possesso della certificazione ecdl e di un titolo per la gestione degli alunni bes.

Non vedo dove stia la differenza rilevante: in entrambi i casi si tratta di competenze certificate, essenziali o rilevanti rispetto alla professione.

In effetti, vorrei capire per quali ragioni, secondo te, un docente che, oltre alle competenze didattiche di base (certificate da diploma di laurea e abilitazione all'insegnamento), può dimostrare di avere ulteriori competenze rilevanti certificate non sia da preferire al docente che non le ha o, se le ha, non le ha fatte certificare.

Perché le regole si fissano a priori, non a posteriori.
Una volta che un docente ha i requisiti per fare l'insegnante (abilitazione), ha il diritto di aggiornarsi come meglio crede, con o senza certificazioni, perché anche attraverso ciò si esplicita quella libertà di insegnamento costituzionalmente garantita.
È puro delirio lasciare che i singoli presidi possano richiedere certificazioni ulteriori, fra l'altro di discutibile valore culturale, per assumere nella loro scuola persone già abilitate all'esercizio della professione di insegnante- ed è ancora più grave che in questo modo venga incentivato un indegno mercato per l'acquisizione dei titoli utili.
Lo ribadisco fino alla nausea: il docente italiano deve tornare a essere un intellettuale che si aggiorna nei settori che, in scienza e coscienza, ritiene essere utili per la sua formazione culturale e per l'esercizio della sua libertà di insegnamento, NON può pertanto essere un mediocre acquisitore di titoli scelti a seconda della moda didattica del momento e dell'ideologia dominante negli ambienti ministeriali, di cui i dirigenti mediocri sono portavoce acritici.
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 394
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Re: Chiamata diretta ....... verso il rifiuto; storie di ordinaria stupidità.   Dom Lug 10, 2016 6:14 pm

Curiosità: ma che valore avrebbe l' anzianità di servizio, sinonimo di anni di esperienza come insegnante?
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 924
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: Chiamata diretta ....... verso il rifiuto; storie di ordinaria stupidità.   Dom Lug 10, 2016 6:50 pm

sconcertato_1 ha scritto:
Curiosità: ma che valore avrebbe l' anzianità di servizio, sinonimo di anni di esperienza come insegnante?

A parità di titoli posseduti il posto verrebbe attribuito in base punteggio di mobilità (che è in gran parte determinato dall'anzianità di servizio).
In tutti gli altri casi non conterebbe nulla.


Tornare in alto Andare in basso
causaeffetto



Messaggi : 207
Data d'iscrizione : 23.06.16

MessaggioOggetto: Re: Chiamata diretta ....... verso il rifiuto; storie di ordinaria stupidità.   Dom Lug 10, 2016 6:51 pm

MWM ha scritto:
causaeffetto ha scritto:
posto che questa riforma è un aborto di cui avremmo fatto ben volentieri a meno;

posto che la "bravura"  di un docente nel suo modo di stare in aula e fare lezione , le sue doti umane e capacità di empatia con gli alunni non sono   individuabili ne con un colloquio ne tramite i titoli;

la scelta in base ai titoli rimane di gran lunga la migliore rispetto al colloquio discrezionale,

questo perchè:

1) titoli = non rivelano la reale bravura di un docente ma sono criteri oggettivi e trasparenti.

2) colloqui con scelta discrezionale = non rivelano la reale bravura di un docente e in più prestano il fianco ad abusi, ricatti , clientela e nepotismo.

AMEN

Aggiungerei che il criterio di scelta di gran lunga prevalente nel precedente sistema, ossia l'anzianità di servizio, trasparente ed oggettivo tanto quanto i titoli e le esperienze documentabili (non tutti gli indicatori/requisiti del nuovo sistema prevedono "titoli"), rivela ancor meno dei titoli la "reale bravura di un docente".

se sia più rilevante l' anzianità di servizio o i titoli  se ne può discutere...

ma di sicuro questi due criteri sono oggettivi e trasparenti  e per questo  di gran lunga preferibili  alla selezione dei docenti basati su arbitrio e  discrezionalità del preside sceriffo che sceglie tramite colloquio....

le raccomandazioni , il clientelismo e l' abuso hanno già abbastanza devastato la nostra povera Italia, questi mali vanno estirpati e non favoriti.
Tornare in alto Andare in basso
MWM



Messaggi : 435
Data d'iscrizione : 30.07.15

MessaggioOggetto: Re: Chiamata diretta ....... verso il rifiuto; storie di ordinaria stupidità.   Dom Lug 10, 2016 7:42 pm

comp_xt ha scritto:
Perché le regole si fissano a priori, non a posteriori.
Una volta che un docente ha i requisiti per fare l'insegnante (abilitazione), ha il diritto di aggiornarsi come meglio crede, con o senza certificazioni, perché anche attraverso ciò si esplicita quella libertà di insegnamento costituzionalmente garantita.

La libertà di insegnamento costituzionalmente garantita non ha nulla a che vedere con il fantomatico "diritto [del docente] di aggiornarsi come meglio crede" (che comporterebbe il diritto, se crede, di non aggiornarsi affatto) di cui non si è mai sentito parlare.

Citazione :
È puro delirio lasciare che i singoli presidi possano richiedere certificazioni ulteriori, fra l'altro di discutibile valore culturale, per assumere nella loro scuola persone già abilitate all'esercizio della professione di insegnante- ed è ancora più grave che in questo modo venga incentivato un indegno mercato per l'acquisizione dei titoli utili.

E perché mai? Si tratterebbe sempre e comunque di titoli riconosciuto dal MIUR.

Citazione :
Lo ribadisco fino alla nausea: il docente italiano deve tornare a essere un intellettuale che si aggiorna nei settori che, in scienza e coscienza, ritiene essere utili per la sua formazione culturale e per l'esercizio della sua libertà di insegnamento, NON può pertanto essere un mediocre acquisitore di titoli scelti a seconda della moda didattica del momento e dell'ideologia dominante negli ambienti ministeriali, di cui i dirigenti mediocri sono portavoce acritici.

Se stai parlando dell'istruzione pubblica, ti ricordo che i docenti sono dipendenti pubblici, sottoposti alle decisioni degli organi democratici come il MIUR. Se invece parli dell'istruzione privata, può darsi che qualche istituzione conceda le libertà che tu desidereresti per tutti i docenti, ma temo non siano molte. In ogni caso, non vedo perché un docente non dovrebbe riuscire sia ad aggiornarsi nei settori di proprio interesse sia ad acquisire competenze professionali certificate e ritenute utili dall'ordinamento scolastico stabilito dagli organi democratici.


Ultima modifica di MWM il Dom Lug 10, 2016 8:07 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 394
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Re: Chiamata diretta ....... verso il rifiuto; storie di ordinaria stupidità.   Dom Lug 10, 2016 7:43 pm

comp_xt ha scritto:
sconcertato_1 ha scritto:
Curiosità: ma che valore avrebbe l' anzianità di servizio, sinonimo di anni di esperienza come insegnante?

A parità di titoli posseduti il posto verrebbe attribuito in base punteggio di mobilità (che è in gran parte determinato dall'anzianità di servizio).
In tutti gli altri casi non conterebbe nulla.



Mi sembra alquanto squilibrato. A questo punto davvero non conviene spendere troppe energie e tempo per la didattica e dedicare le ore pomeridiane per altro.
Tornare in alto Andare in basso
seasparrow



Messaggi : 1116
Data d'iscrizione : 16.01.16
Età : 57
Località : Venezia

MessaggioOggetto: Re: Chiamata diretta ....... verso il rifiuto; storie di ordinaria stupidità.   Dom Lug 10, 2016 10:21 pm

premesso che ci ho capito poco della chiamata diretta che ad ora non mi riguarda non e' che sara' implementata di fatto una forma di chiamata diretta in forma di triangolazione dagli uffici scolastici? teoricamente varra' il punteggio di mobilita' pero' il CAOS sara' talmente tanto che i controlli saranno quasi impossibili e sara' tutto in base a quanto conta il DS politicamente ... piu' e' importante e piu' non avra' docenti a lui/lei sgraditi
Tornare in alto Andare in basso
Romado72



Messaggi : 3516
Data d'iscrizione : 29.07.13

MessaggioOggetto: Re: Chiamata diretta ....... verso il rifiuto; storie di ordinaria stupidità.   Dom Lug 10, 2016 10:34 pm

Il punteggio di mobilità dovrebbe intervenire a parità di titoli posseduti. Che poi possano fare schifezze varie ed eventuali in sede di caratterizzazione dei bandi per reclutare il docente giusto al posto giusto è un altro discorso....
Tornare in alto Andare in basso
causaeffetto



Messaggi : 207
Data d'iscrizione : 23.06.16

MessaggioOggetto: Re: Chiamata diretta ....... verso il rifiuto; storie di ordinaria stupidità.   Dom Lug 10, 2016 10:49 pm

Romado72 ha scritto:
Il punteggio di mobilità dovrebbe intervenire a parità di titoli posseduti. Che poi possano fare schifezze varie ed eventuali in sede di caratterizzazione dei bandi per reclutare il docente giusto al posto giusto è un altro discorso....

figuriamoci con il colloquio puramente discrezionale che schifezze avrebbero fatto...
Tornare in alto Andare in basso
Romado72



Messaggi : 3516
Data d'iscrizione : 29.07.13

MessaggioOggetto: Re: Chiamata diretta ....... verso il rifiuto; storie di ordinaria stupidità.   Dom Lug 10, 2016 10:52 pm

Ma perchè, se rimaneva l'opzione unica del colloquio tu credevi davvero che il colloquio ci sarebbe stato? E a che pro? Sarebbe stata una perdita di tempo..
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 394
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Re: Chiamata diretta ....... verso il rifiuto; storie di ordinaria stupidità.   Dom Lug 10, 2016 11:01 pm

sconcertato_1 ha scritto:
comp_xt ha scritto:
sconcertato_1 ha scritto:
Curiosità: ma che valore avrebbe l' anzianità di servizio, sinonimo di anni di esperienza come insegnante?

A parità di titoli posseduti il posto verrebbe attribuito in base punteggio di mobilità (che è in gran parte determinato dall'anzianità di servizio).
In tutti gli altri casi non conterebbe nulla.



Mi sembra alquanto squilibrato. A questo punto davvero non conviene spendere troppe energie e tempo per la didattica  e dedicare le ore pomeridiane per altro.

Sarebbe anche ingiusto e illegittimo considerare nulla l'esperienza con anni di insegnamento. Sarebbe la mortificaziobe di chi per anni ha lavorato, gestito, insegnato ed educato migliaia di alunni ognuno con le proprie ambizioni, debolezze e punti di forza. Tutto questo a totale vantaggio di chi invece ha solo letto sui libri.

Non credo che si possano buttare nel ces...o anni di esperienza così dall'oggi al domani.
Mah!
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 394
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Re: Chiamata diretta ....... verso il rifiuto; storie di ordinaria stupidità.   Lun Lug 11, 2016 12:28 am

http://m.tecnicadellascuola.it/item/22187-eliminare-l-anzianita-di-servizio-dei-prof-e-come-cancellare-le-ore-di-volo-dei-piloti.html
Tornare in alto Andare in basso
causaeffetto



Messaggi : 207
Data d'iscrizione : 23.06.16

MessaggioOggetto: Re: Chiamata diretta ....... verso il rifiuto; storie di ordinaria stupidità.   Lun Lug 11, 2016 2:06 am

Assegnazione docenti alle scuole, un accordo politico supera la “chiamata diretta”

http://www.flcgil.it/scuola/procedure-assegnazione-docenti-dalle-scuole-agli-ambiti-esiti-positivi-dal-confronto-politico.flc

Create le condizioni per un confronto negoziale basato sull'imparzialità e la trasparenza. Nessuna possibilità per i dirigenti scolastici di scegliersi i docenti secondo quanto previsto dalla legge 107/15

Questi in sintesi gli elementi su cui si fonderà l'elaborazione del CCNI, frutto di un difficilissimo confronto:

- trasparenza della procedura

- oggettività dei requisiti considerati funzionali all'attuazione dell'offerta formativa

- garanzia di requisiti definiti su una tabella titoli individuata a livello nazionale senza alcuna discrezionalità della procedura.


Si avvia così a conclusione un difficile e impegnativo percorso, per il quale si ipotizza una definitiva chiusura in tempi brevi; percorso aperto con l'accordo sulla mobilità territoriale dei docenti e che ha valorizzato ancora una volta il ruolo della contrattazione nell'affrontare e superare le più evidenti criticità della legge 107/2015, a partire dalla chiamata diretta.
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 394
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Re: Chiamata diretta ....... verso il rifiuto; storie di ordinaria stupidità.   Lun Lug 11, 2016 8:21 am

Causaeffetto:

Chi e come si pagano questi corsetti per i titoli?
Ho il sospetto che non siano sufficienti i 500 euro e poi ci sarà un limite annuo di punti acquisibili?

Credo che si vada verso una chiara discriminazione tra chi ha famiglia e chi non ne ha. I primi avranno meno risorse da investire per queste cose visto che devono dar da mangiare la prole. Alla faccia delle politiche per la famiglia.

Gli anni di servizio (esperienza) saranno considerati o no?
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: Chiamata diretta ....... verso il rifiuto; storie di ordinaria stupidità.   Lun Lug 11, 2016 10:49 am

MWM ha scritto:
Babbeus ha scritto:
MWM ha scritto:
L'ossessione delle competenze certificate ce l'ha chi ha una certa idea di oggettività e trasparenza delle scelte e vuole evitare scelte troppo discrezionali e arbitrarie. C'è però anche una, meno ossessiva e più razionale, logica dell'efficienza nell'allocazione delle risorse dietro al tema delle competenze. Scelgo prioritariamente qualcuno che ha certamente le competenze che cerco invece che qualcuno che magari le ha e magari anche in grado maggiore, ma forse no.

1) Non scegli nulla: al massimo indichi una preferenza ma nessuno ti garantisce che avrai quello che preferisci e di sicuro qualcuno si deve prendere tutti i docenti senza le "competenze" visto che non è previsto il licenziamento di chi non è "scelto"

Mi pare che la precisazione lasci il tempo che trova (a maggior ragione per il fatto che il mio discorso era generale non riferito al caso specifico dell'attribuzione degli incarichi).

Qui non stiamo discutendo di filosofia, stiamo parlando della realtà, se il tuo discorso era puramente teorico è il tuo discorso a "lasciare il tempo che trova".

Citazione :

Citazione :
2) Non c'è tutta questa grande eterogeneità di bisogni tra le scuole, hanno bisogno tutte delle stesse competenze extra-curriculari quindi non c'è bisogno di "riallocare" perchè ciò è preso da X è tolto a Y che lo voleva tanto quanto X

Questo è tutto da vedere e lo vedremo presto. Ma, anche fosse, visto che non tutti i docenti possiedono tutte le competenze extra-curricolari desiderabili, questo sistema permette, se non altro, a chi ha più competenze (e non semplicemente a chi ha più anzianità) di scegliere dove collocarsi.

Effetti positivi SULLA SCUOLA? Avere scuole meno appetibili con docenti meno competenti e quindi renderle ancora meno appetibili? Bel risultato!

Citazione :

Ma, nell'ipotesi che trovo più verosimile, permette anche una migliore allocazione delle risorse disponibili (e non ancora ideali) rispetto ai bisogni concreti (e non solo ideali).

Un esempio in cui questo sistema porterebbe ad una "migliore allocazione di risorse"? (Possibilmente un esempio che si verifichi spesso, non un caso unico al mondo)
Tornare in alto Andare in basso
dubitoergosum



Messaggi : 1366
Data d'iscrizione : 04.09.10

MessaggioOggetto: Re: Chiamata diretta ....... verso il rifiuto; storie di ordinaria stupidità.   Lun Lug 11, 2016 10:56 am

sconcertato_1 ha scritto:
http://m.tecnicadellascuola.it/item/22187-eliminare-l-anzianita-di-servizio-dei-prof-e-come-cancellare-le-ore-di-volo-dei-piloti.html
Magnifica!
Tornare in alto Andare in basso
causaeffetto



Messaggi : 207
Data d'iscrizione : 23.06.16

MessaggioOggetto: Re: Chiamata diretta ....... verso il rifiuto; storie di ordinaria stupidità.   Lun Lug 11, 2016 11:11 am

sconcertato_1 ha scritto:
Causaeffetto:

Chi e come si pagano questi corsetti per i titoli?
Ho il sospetto che non siano sufficienti i 500 euro e poi ci sarà un limite annuo di punti acquisibili?

Credo che si vada verso una chiara discriminazione tra chi ha famiglia e chi non ne ha. I primi avranno meno risorse da investire per queste cose visto che devono dar da mangiare la prole. Alla faccia delle politiche per la famiglia.

Gli anni di servizio (esperienza) saranno considerati o no?

posto che questa riforma è un aborto di cui avremmo fatto ben volentieri a meno e avremmo preferito il vecchio sistema;

posto che la "bravura"  di un docente nel suo modo di stare in aula e fare lezione , le sue doti umane e capacità di empatia con gli alunni non sono   individuabili ne con un colloquio ne tramite i titoli;

la scelta in base ai titoli rimane di gran lunga la migliore rispetto al colloquio discrezionale,

questo perchè:

1) titoli = non rivelano la reale bravura di un docente ma sono criteri oggettivi e trasparenti.

2) colloqui con scelta discrezionale = non rivelano la reale bravura di un docente e in più prestano il fianco ad abusi, ricatti , clientela e nepotismo( e questo è di gran lunga il peggiore dei mali).


gli anni di esperienza/servizio con queste ultime modifiche saranno considerati in seconda battuta ....cioè a parità di titoli conterà la posizione in graduatoria di mobilità (in cui si valutano gli anni di servizio)

siamo di fronte al miglior risultato ottenibile dopo l' approvazione della riforma renziana...

sperare che annullassero la riforma e si tornasse al vecchio sistema sarebbe stato utopico ma almeno così hanno limitato al massimo gli effetti devastanti della chiamata diretta tramite colloquio puramente discrezionale.
Tornare in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 924
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioOggetto: Re: Chiamata diretta ....... verso il rifiuto; storie di ordinaria stupidità.   Lun Lug 11, 2016 11:59 am

MWM ha scritto:
comp_xt ha scritto:
Perché le regole si fissano a priori, non a posteriori.
Una volta che un docente ha i requisiti per fare l'insegnante (abilitazione), ha il diritto di aggiornarsi come meglio crede, con o senza certificazioni, perché anche attraverso ciò si esplicita quella libertà di insegnamento costituzionalmente garantita.

La libertà di insegnamento costituzionalmente garantita non ha nulla a che vedere con il fantomatico "diritto [del docente] di aggiornarsi come meglio crede" (che comporterebbe il diritto, se crede, di non aggiornarsi affatto) di cui non si è mai sentito parlare.

Citazione :
È puro delirio lasciare che i singoli presidi possano richiedere certificazioni ulteriori, fra l'altro di discutibile valore culturale, per assumere nella loro scuola persone già abilitate all'esercizio della professione di insegnante- ed è ancora più grave che in questo modo venga incentivato un indegno mercato per l'acquisizione dei titoli utili.

E perché mai? Si tratterebbe sempre e comunque di titoli riconosciuto dal MIUR.

Citazione :
Lo ribadisco fino alla nausea: il docente italiano deve tornare a essere un intellettuale che si aggiorna nei settori che, in scienza e coscienza, ritiene essere utili per la sua formazione culturale e per l'esercizio della sua libertà di insegnamento, NON può pertanto essere un mediocre acquisitore di titoli scelti a seconda della moda didattica del momento e dell'ideologia dominante negli ambienti ministeriali, di cui i dirigenti mediocri sono portavoce acritici.

Se stai parlando dell'istruzione pubblica, ti ricordo che i docenti sono dipendenti pubblici, sottoposti alle decisioni degli organi democratici come il MIUR. Se invece parli dell'istruzione privata, può darsi che qualche istituzione conceda le libertà che tu desidereresti per tutti i docenti, ma temo non siano molte. In ogni caso, non vedo perché un docente non dovrebbe riuscire sia ad aggiornarsi nei settori di proprio interesse sia ad acquisire competenze professionali certificate e ritenute utili dall'ordinamento scolastico stabilito dagli organi democratici.

I cittadini non sono sudditi e il Miur non è al di sopra della Costituzione - per cui - tralasciando una serie di rilievi di natura giuridica su cui sarà qualcun altro a esprimersi - mi limito a fare osservazioni riguardo all'opportunità di certe scelte.
Se il Miur infatti ritiene, a ragione o a torto, che i docenti della disciplina X debbano possedere la certificazione Y, allora dovrebbe essere conseguente e richiederla per l'accesso alla professione e formare (a sue spese) gli insegnanti in servizio.
A me viene molto difficile pensare che una scelta arbitraria di titoli valutabili fatta a posteriori rispetti il principio costituzionale dell'imparzialità della Pubblica Amministrazione - se si valuta l'ecdl, ad esempio, perché non valutare, sempre a posteriori, anche la licenza di porto d'armi, il brevetto di radioamatore,il titolo di istruttore di aerobica o il possesso delle patenti di guida di categoria C e D?
Inoltre, possiamo davvero pensare che sia moralmente e culturalmente opportuno alimentare un indegno mercato di titoli certificati?
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato_1



Messaggi : 394
Data d'iscrizione : 14.12.15

MessaggioOggetto: Re: Chiamata diretta ....... verso il rifiuto; storie di ordinaria stupidità.   Lun Lug 11, 2016 2:32 pm

causaeffetto ha scritto:
sconcertato_1 ha scritto:
Causaeffetto:

Chi e come si pagano questi corsetti per i titoli?
Ho il sospetto che non siano sufficienti i 500 euro e poi ci sarà un limite annuo di punti acquisibili?

Credo che si vada verso una chiara discriminazione tra chi ha famiglia e chi non ne ha. I primi avranno meno risorse da investire per queste cose visto che devono dar da mangiare la prole. Alla faccia delle politiche per la famiglia.

Gli anni di servizio (esperienza) saranno considerati o no?

posto che questa riforma è un aborto di cui avremmo fatto ben volentieri a meno e avremmo preferito il vecchio sistema;

posto che la "bravura"  di un docente nel suo modo di stare in aula e fare lezione , le sue doti umane e capacità di empatia con gli alunni non sono   individuabili ne con un colloquio ne tramite i titoli;

la scelta in base ai titoli rimane di gran lunga la migliore rispetto al colloquio discrezionale,

questo perchè:

1) titoli = non rivelano la reale bravura di un docente ma sono criteri oggettivi e trasparenti.

2) colloqui con scelta discrezionale = non rivelano la reale bravura di un docente e in più prestano il fianco ad abusi, ricatti , clientela e nepotismo( e questo è di gran lunga il peggiore dei mali).


gli anni di esperienza/servizio con queste ultime modifiche saranno considerati in seconda battuta ....cioè a parità di titoli conterà la posizione in graduatoria di mobilità (in cui si valutano gli anni di servizio)

siamo di fronte al miglior risultato ottenibile dopo l' approvazione della riforma renziana...

sperare che annullassero la riforma e si tornasse al vecchio sistema sarebbe stato utopico ma almeno così hanno limitato al massimo gli effetti devastanti della chiamata diretta tramite colloquio puramente discrezionale.

Concordo.con la discrezionalità dei colloqui ma restano le domande poste che evidenziano a mio avviso serie criticità

A partire dall'anzianita di servizio: possibile che solo in Italia l'esperienza lavorativa di un lavoratoe non conta un tubo? Non voglio crederci.
Tornare in alto Andare in basso
 
Chiamata diretta ....... verso il rifiuto; storie di ordinaria stupidità.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 6 di 6Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6
 Argomenti simili
-
» albo docenti e "chiamata diretta"
» La vita in diretta
» ...la mia nuova strada verso un sogno
» Storie di fratelli famosi
» INDENNITA' DI DISOCCUPAZIONE ORDINARIA ED INTERDIZIONE ANTICIPATA DI MATERNITA'

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: