Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 addio libertà di utilizzo del bonus

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
Disillusa



Messaggi : 7474
Data d'iscrizione : 01.05.11

MessaggioOggetto: addio libertà di utilizzo del bonus   Gio Lug 28, 2016 9:02 am

Promemoria primo messaggio :

http://www.orizzontescuola.it/news/formazione-obbligatoria-docenti-bozza-gestione-classe-e-lingue-straniere-moduli-pagamento-bonus

E' assurdo! ci danno il bonus ma devono dire loro come lo dobbiamo spendere
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: addio libertà di utilizzo del bonus   Gio Lug 28, 2016 4:33 pm

mah...
francamente ho fatto i corsetti on line e li ho trovati inutili (confesso però di averne tratto buone lezioni riciclate nel corso degli anni, infatti le tesine finali che mi han costretta a fare le ho fatte bene, almeno non son state perdite di tempo)..
ho fatto ora i corsi miur per il ruolo...e li ho trovati ridicoli e a tratti offensivi per la mia intelligenza e la nostra dignità professionale.
con il bonus sono andata al cinema (a vedere films assolutamente inutili per il mio aggiornamento professionale), ho comprato libri (alcuni proprio di didattica, altri di argomenti affini comunque utili a quello che insegno, altri...sololibri che comunque male non fanno).
i soldi spesi meglio da questo bonus...son state le, tante, mostre che sono andata a vedere.
sono pigra...avessi dovuto pagare probabilmente ne avrei viste meno.
ma basterebbe far entrare gratuitamente i docenti di arte alle mostre...e non starei nemmeno qui a fare i conti del bonus.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: addio libertà di utilizzo del bonus   Gio Lug 28, 2016 5:21 pm

tellina ha scritto:
mah...
francamente ho fatto i corsetti on line  e li ho trovati inutili (confesso però di averne tratto buone lezioni riciclate nel corso degli anni, infatti le tesine finali che mi han costretta a fare le ho fatte bene, almeno non son state perdite di tempo)..
ho fatto ora i corsi miur per il ruolo...e li ho trovati ridicoli e a tratti offensivi per la mia intelligenza e la nostra dignità professionale.
con il bonus sono andata al cinema (a vedere films assolutamente inutili per il mio aggiornamento professionale), ho comprato libri (alcuni proprio di didattica, altri di argomenti affini comunque utili a quello che insegno, altri...sololibri che comunque male non fanno).
i soldi spesi meglio da questo bonus...son state le, tante, mostre che sono andata a vedere.
sono pigra...avessi dovuto pagare probabilmente ne avrei viste meno.
ma basterebbe far entrare gratuitamente i docenti di arte alle mostre...e non starei nemmeno qui a fare i conti del bonus.

Pure io voglio andare alle mostre gratis!
Facciamo: i docenti di materie umanistiche.
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: addio libertà di utilizzo del bonus   Gio Lug 28, 2016 5:27 pm

e sia, concesso.
Tornare in alto Andare in basso
BlueSkies



Messaggi : 25
Data d'iscrizione : 12.08.15

MessaggioOggetto: Re: addio libertà di utilizzo del bonus   Gio Lug 28, 2016 5:30 pm

Se vale anche per quelli di inglese ti appoggio anche io
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: addio libertà di utilizzo del bonus   Gio Lug 28, 2016 5:31 pm

mmmmhhhhh nonsomica...ci devo pensare...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: addio libertà di utilizzo del bonus   Gio Lug 28, 2016 5:34 pm

BlueSkies ha scritto:
Se vale anche per quelli di inglese ti appoggio anche io

No :-P
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: addio libertà di utilizzo del bonus   Gio Lug 28, 2016 5:36 pm

tellina ha scritto:
mmmmhhhhh nonsomica...ci devo pensare...

Eddai, è di ruolo da un mese e già ha gli atteggiamenti! Oh tempi, o costumi

In cambio un cesto di prodotti tipici dell'emilia romagna per quando ti manderanno qui
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: addio libertà di utilizzo del bonus   Gio Lug 28, 2016 5:47 pm

lucetta10 ha scritto:
Babbeus ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Babbeus ha scritto:

Che poi anche l'espressione "aggiornarsi" di per sè non significa molto: se ho fatto un certo particolare corso di aggiornamento X sono "aggiornato"? E lo sono anche se ne ho seguito uno completamente diverso che parlava di tutt'altro? Quindi l'obbligo morale e materiale sta nell'aver imparato(?) un generico "qualcosa di nuovo" quale che sia? Esistono o no delle conoscenze/competenze nuove che si ritiene necessario far possedere ai docenti? Se non esistono qual è la ratio dell'obbligo dell' "aggiornamento"?

Non sai da solo su cosa dovresti aggiornati?

Onestamente no, e siccome studio continuamente potrei anche ritenere di non necessitare di aggiornamenti oppure potrei conoscere già i contenuti di uno o più dei tanti corsi online che a norma di legge mi qualificherebbero come "aggiornato".

Tu sai in che cosa "dovresti" aggiornarti? E se trai corsi proposti non esiste un corso su ciò in cui "sai" che "dovresti" aggiornarti ma ne esistono solo su cose che già sai riterresti moralmente doveroso spendere il tuo tempo e il tuo denaro per quei corsi?

Citazione :


Non mi è chiaro il problema e, mi perdonerai, mi suona un po' di scusa (non richiesta)

Se questa legge sugli "aggiornamenti obbligatori" è mal concepita e fondata su retorica ipocrita e pelosa per nascondere intenti economici sarà pur lecito argomentare in tal senso senza essere accusati di farlo per pigrizia?



Il discorso verteva su altro e si commentava il solo post del collega, che ho quotato di nuovo, che riteneva l'aggiornamento superfluo rivendicando valore al solo lavoro sul campo, posizione nota e dalla quale dissento avendone anche visto "sul campo" gli effetti.

1) Hai scritto (in risposta a un mio post) che non capivi il problema e ti ho risposto spiegando ulteriormente quale fosse. Il tuo discorso forse verteva su altro, i miei vertevano sempre sulla stessa cosa: la critica al concetto di "aggiornamento obbligatorio" fatto proprio dalla buona scuola.
2) Forse il collega non riteneva "l'aggiornamento" superfluo ma il modo in cui il presunto "aggiornamento" si espleterebbe.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5367
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: addio libertà di utilizzo del bonus   Gio Lug 28, 2016 6:22 pm

lucetta10 ha scritto:

Il discorso verteva su altro e si commentava il solo post del collega, che ho quotato di nuovo, che riteneva l'aggiornamento superfluo rivendicando valore al solo lavoro sul campo, posizione nota e dalla quale dissento avendone anche visto "sul campo" gli effetti.
Babbeus ha scritto:

2) Forse il collega non riteneva "l'aggiornamento" superfluo ma il modo in cui il presunto "aggiornamento" si espleterebbe.

Dallolio ha scritto:
Ero certo che sarebbe stato questo l'esito; la cosa triste è che essendo noi tutti docenti con esperienza sappiamo quanto i corsi on line non valgano nulla e quelli in presenza siano comunque superflui, nel migliore dei casi... purtroppo tutto ciò toglie tempo e attenzione nei confronti degli studenti e della materia, che dovrebbero essere la nostra priorità. Forse sarò eccessivo io, ma dalla mia laurea in poi non ho fatto nemmeno un corso realmente, tecnicamente e praticamente utile, tutto si impara sul lavoro."]


a me invece pareva molto chiaro cosa il collega intendesse, non c'è nessun peccato a sostenerlo e se ne discuteva, e comunque non credo abbia bisogno di esegeti, come mi sembrava chiara anche la tua posizione, continuare a chiarire posizioni già chiare mi sembra ozioso.

Io sono per l'aggiornamento, un buon insegnante dovrebbe sapere in cosa si deve aggiornare e ne dovrebbe avvertire l'esigenza senza farselo dire dal ministero, sa che esistono corsi all'altezza e anche quelli è in grado di valutarli. Sa che la sola esperienza in classe, lungi dal formare, porta con sé i rischi dell'autoreferenzialità.
Si può essere d'accordo o meno e capisco anche che la 107 abbia falsato la percezione, ma eviterei di liquidare come inutile l'aggiornamento. Mi sembrava che lo avessi fatto anche tu, e che la critica fosse all'aggiornamento tout court (dire che non se ne ha bisogno mi pare abbastanza chiara come posizione): dovresti considerare la possibilità che quello che hai scritto induca a pensarlo... L'ipotesi che si si possa già sapere tutto non mi pare degna di discussione
Tornare in alto Andare in basso
Babbeus



Messaggi : 1683
Data d'iscrizione : 17.03.15

MessaggioOggetto: Re: addio libertà di utilizzo del bonus   Gio Lug 28, 2016 6:48 pm

lucetta10 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:

Il discorso verteva su altro e si commentava il solo post del collega, che ho quotato di nuovo, che riteneva l'aggiornamento superfluo rivendicando valore al solo lavoro sul campo, posizione nota e dalla quale dissento avendone anche visto "sul campo" gli effetti.
Babbeus ha scritto:

2) Forse il collega non riteneva "l'aggiornamento" superfluo ma il modo in cui il presunto "aggiornamento" si espleterebbe.

Dallolio ha scritto:
Ero certo che sarebbe stato questo l'esito; la cosa triste è che essendo noi tutti docenti con esperienza sappiamo quanto i corsi on line non valgano nulla e quelli in presenza siano comunque superflui, nel migliore dei casi... purtroppo tutto ciò toglie tempo e attenzione nei confronti degli studenti e della materia, che dovrebbero essere la nostra priorità. Forse sarò eccessivo io, ma dalla mia laurea in poi non ho fatto nemmeno un corso realmente, tecnicamente e praticamente utile, tutto si impara sul lavoro."]


a me invece pareva molto chiaro cosa il collega intendesse, non c'è nessun peccato a sostenerlo e se ne discuteva, e comunque non credo abbia bisogno di esegeti, come mi sembrava chiara anche la tua posizione, continuare a chiarire posizioni già chiare mi sembra ozioso.

Non sono io che ho scritto cose come "non capisco il problema".

Citazione :

Io sono per l'aggiornamento, un buon insegnante dovrebbe sapere in cosa si deve aggiornare e ne dovrebbe avvertire l'esigenza senza farselo dire dal ministero, sa che esistono corsi all'altezza e anche quelli è in grado di valutarli. Sa che la sola esperienza in classe, lungi dal formare, porta con sé i rischi dell'autoreferenzialità. Si può essere d'accordo o meno e capisco anche che la 107 abbia falsato la percezione, ma eviterei di liquidare come inutile l'aggiornamento. Mi sembrava che lo avessi fatto anche tu, e che la critica fosse all'aggiornamento tout court (dire che non se ne ha bisogno mi pare abbastanza chiara come posizione): dovresti considerare la possibilità che quello che hai scritto induca a pensarlo... L'ipotesi che si si possa già sapere tutto non mi pare degna di discussione

Continui ad identificare "aggiornamento" con "corsi di aggiornamento", un'identificazione che non ha motivo di esistere. Perchè escludi la possibilità che il buon insegnante sappia tenersi "aggiornato" in autonomia senza bisogno dei corsi e che possa farlo meglio di quanto possa fare con un corso? Ha senso imporre corsi a pagamento a un docente che è in continuo aggiornamento già da solo e provvede al proprio aggiornamento contestualmente alla preparazione del proprio materiale didattico? I docenti non lavorano più vincolati ai loro libri e alla stretta cerchia dei colleghi della sua sede, esiste il web, esiste l'accesso immediato a forum, siti, riviste di didattica...
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5367
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: addio libertà di utilizzo del bonus   Gio Lug 28, 2016 7:00 pm

Babbeus ha scritto:

Continui ad identificare "aggiornamento" con "corsi di aggiornamento", un'identificazione che non ha motivo di esistere. Perchè escludi la possibilità che il buon insegnante sappia tenersi "aggiornato" in autonomia senza bisogno dei corsi e che possa farlo meglio di quanto possa fare con un corso? Ha senso imporre corsi a pagamento a un docente che è in continuo aggiornamento già da solo e provvede al proprio aggiornamento contestualmente alla preparazione del proprio materiale didattico? I docenti non lavorano più vincolati ai loro libri e alla stretta cerchia dei colleghi della sua sede, esiste il web, esiste l'accesso immediato a forum, siti, riviste di didattica...


Va da sé che chi si aggiorna da solo è tanto bravo (forse) da non aver bisogno dei 500 euro del MIUR, quindi di lui non si parla. Chi si autoaggiorna non spenderà il bonus e tutti lo loderanno, non vedo il problema. Si parlava proprio di corsi di aggiornamento e su quelli ci si confrontava, tanto che facevo notare quanto fosse secondo me "sano" per un insegnante frequentare un'intellettualità diversa da quella della sala professori (invece del web... su cui piace formarsi anche ai nostri studenti... ), proprio per non lavorare con la propria ristretta cerchia.
La preparazione contestuale alla produzione però no, questa è altra cosa e segue la formazione: chiediamo ai nostri studenti il compito per farlo studiare o per verificare che lo abbiano fatto?
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: addio libertà di utilizzo del bonus   Gio Lug 28, 2016 7:06 pm

Dallolio ha scritto:
tellina ha scritto:
mmmmhhhhh nonsomica...ci devo pensare...

Eddai, è di ruolo da un mese e già ha gli atteggiamenti! Oh tempi, o costumi

In cambio un cesto di prodotti tipici dell'emilia romagna per quando ti manderanno qui
Mi sto calando nella parte...ooohh yeah.
Io rimango qui...fase 0 sede già assegnata...ma il cesto...sooorbole se lo gradisco...
Tornare in alto Andare in basso
Francesca4



Messaggi : 2979
Data d'iscrizione : 23.02.15

MessaggioOggetto: Re: addio libertà di utilizzo del bonus   Gio Lug 28, 2016 7:10 pm

lucetta10 ha scritto:

Io sono per l'aggiornamento, un buon insegnante dovrebbe sapere in cosa si deve aggiornare e ne dovrebbe avvertire l'esigenza senza farselo dire dal ministero, sa che esistono corsi all'altezza e anche quelli è in grado di valutarli. Sa che la sola esperienza in classe, lungi dal formare, porta con sé i rischi dell'autoreferenzialità.
L'ipotesi che si si possa già sapere tutto non mi pare degna di discussione

Condivido pienamente il discorso sulla necessità della formazione obbligatoria.
Molto efficaci sono le piattaforme e-learning usate, tempo addietro, per quella degli avvocati, anch'essa obbligatoria.
I vantaggi offerti dalla piattaforma di cui parlo erano molteplici.
1) L'accreditamento del punteggio relativo al corso era legato all'esito positivo di un questionario somministrato alla fine della videolezione tenuta dal relatore, per cui se l'esito era negativo bisognava ricominciare daccapo, e fare attenzione ai passaggi più complessi dai quali traevano spunto le domande.
Ritengo, infatti, la restituzione un momento fondamentale per acclarare le competenze acquisite.
2) Si poteva scegliere l'argomento che si interessava approfondire tra oltre 100 corsi proposti che spaziavano su tutto lo scibile del diritto.
3) Chi intendeva usufruirne poteva farlo in ogni ora del giorno e della notte, trattandosi di videolezioni registrate.
4) Non avevano alcun costo, perché l'onere relativo, tra l'altro assai contenuto, era a carico dell'ordine degli avvocati.
Forse l'esperienza aveva avuto troppo successo in quegli anni per cui probabilmente andavano deserti i corsi dei "baroni" del diritto, naturalmente a pagamento. Sarà stato questo il motivo per cui non sono stati più riproposti! Sigh!
Tornare in alto Andare in basso
eragon



Messaggi : 628
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: addio libertà di utilizzo del bonus   Gio Lug 28, 2016 8:58 pm

NON ho mai sostenuto che la formazione sia inutile...ma c'è formazione e formazione.
1)Bisognerebbe che sia il MIUR ad individuare quali siano le "competenze" chiave che un docente debba possedere e poi impostare anche un percorso pluriennale di formazione in cui ci siano delle attività obbligatorie e delle attività opzionali (un po' come quando compilavamo il piano di studi all'università), personalmente sono arcistufo di sentire i soliti papiri sulla motivazione, sulla memoria, sulla cognizione, sulle intelligenze multiple, sui sette cappelli, sugli stili cognitivi, ecc....non è possibile che, almeno parlo per me e per i docenti che leggono e si aggiornano, spesso metà dei nostri aggiornamenti debba vertere sulla solita solfa! C'è anche da segnalare come spesso, per carità tutto bellissimo sulla carta, la possibilità di tradurre in pratica molti degli "insegnamenti" diventi impossibile per i mille motivi che sappiamo;
2)Bisognerebbe (e anche in questo caso è il MIUR che deve occuparsene) discriminare bene tra i vari tipi di formazione secondo i vari ordini di ordini di scuola...alcune attività, strategie ecc sono avvincenti per bambini di 7 anni ma se le proponessi alle superiori mi riderebbero dietro;
3)Bisognerebbe che questa "formazione" sia fatta da persone che hanno conosciuto gli alunni veri, siano stati in classe, abbiano conosciuto i problemi veri della scuola e dell'ambiente scolastico; personalmente comincio a provare un certo fastidio (e mi è capitato all'ultimo corso di formazione organizzato dalla mia scuola) quando arriva il professorone che pontifica su come l'adolescenza sia un "periodo critico", su come "dobbiamo mettere da parte i programmi", su come "dobbiamo guardare alla persona", ok, lo sappiamo e lo so (ho insegnato vari anni pedagogia) ma credo che molti colleghi abbiamo bisogno di qualcosa di concreto e reale;
4)Bisognerebbe, se davvero si vuole fare formazione, proporre qualcosa di serio e ben strutturato; sarò ripetitivo ma a volte ho le crisi isteriche quando la collega con il corsetto da 20 ore crede di essere diventata ESPERTA sui bes, cioè non la accetto una formazione fatta così, a volte è controproducente (almeno il collega che non sa un attimino si lascia guidare; il collega che crede di sapere diventa una mina vagante: l'ultima chicca? Una collega che "favoriva gli alunni con stile visivo-non verbale sol perchè scriveva gli appunti alla lavagna"...ad una come questa, che dopo il corso si atteggia come se avesse conseguito un dottorato in psicopedagogia che cosa le vai a dire?????????? (questo per dire che a volte la formazione fa danni se fatta male);
5)Esperienza personale, dopo la raccolta punti imposta dalle GAE (ricordo che la frequenza dei master è incompatibile con altri corsi universitari) finalmente mi ero iscritto all'università per la seconda laurea...sarò nostalgico ma, è lo dico sapendo già le critiche che mi avanzerete, già alla prima materia ho pensato "ca..o finalmente rimetto in moto il cervello, finalmente si studia qualcosa di serio", altro che "slide, fad, dispense" alla carlona, viste e riviste nei famigerati corsi e corsetti (e pure master diciamola tutta).
Tornare in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 1859
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioOggetto: Re: addio libertà di utilizzo del bonus   Gio Lug 28, 2016 10:08 pm

Dallolio ha scritto:
tellina ha scritto:
mah...
francamente ho fatto i corsetti on line  e li ho trovati inutili (confesso però di averne tratto buone lezioni riciclate nel corso degli anni, infatti le tesine finali che mi han costretta a fare le ho fatte bene, almeno non son state perdite di tempo)..
ho fatto ora i corsi miur per il ruolo...e li ho trovati ridicoli e a tratti offensivi per la mia intelligenza e la nostra dignità professionale.
con il bonus sono andata al cinema (a vedere films assolutamente inutili per il mio aggiornamento professionale), ho comprato libri (alcuni proprio di didattica, altri di argomenti affini comunque utili a quello che insegno, altri...sololibri che comunque male non fanno).
i soldi spesi meglio da questo bonus...son state le, tante, mostre che sono andata a vedere.
sono pigra...avessi dovuto pagare probabilmente ne avrei viste meno.
ma basterebbe far entrare gratuitamente i docenti di arte alle mostre...e non starei nemmeno qui a fare i conti del bonus.

Pure io voglio andare alle mostre gratis!
Facciamo: i docenti di materie umanistiche.

Non è giusto, protesto! :-(

Io sono un "vile meccanico" ma con il bonus ho rinnovato l'abbonamento a teatro e ho visto parecchie mostre, quest'anno conto di fare lo stesso ed anzi aumentare il numero di visite, anche perché ogni volta con una scusa diversa non mi hanno fatto entrare gratis.

Ho il terrore di dovere, invece, essere costretto a fare corsi di inglese.

Non si può essere obiettori di coscienza nei confronti dell'inglese? :-)
Tornare in alto Andare in basso
iaiataf



Messaggi : 730
Data d'iscrizione : 27.04.14

MessaggioOggetto: Re: addio libertà di utilizzo del bonus   Ven Lug 29, 2016 9:44 am

Fino a quando dovro' tamponare a casa a mie spese, il mancato funzionamento di internet e dei pc a scuola ci vuole una bella faccia di tolla a vincolare il bonus. I 500 euro non sono stati mai per noi. Devono andare ai venditori di fumo che da anni mercanteggiano punti con corsi dalla scandalosa inutilita'. Ultimamente poi usano queste occasioni per fare il lavaggio del cervello, cercando di demonizzare la trasmissione delle conoscenze. Mi raccomando, non trasmettete saperi! No per carita', solo competenze, che senza conoscenze basiamo sul nulla, sul vuoto cosmico che va taaanto di moda. Docenti facilitatori, professionisti competenti. E con le pezze al derriere.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5367
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: addio libertà di utilizzo del bonus   Ven Lug 29, 2016 10:52 am

eragon ha scritto:
NON ho mai sostenuto che la formazione sia inutile...ma c'è formazione e formazione.


Ma va! C'è qualcuno che sostiene il contrario?

Trovo quanto mai singolare che un docente debba farsi dire dal MIUR su cosa aggiornarsi, e che addirittura ne faccia richiesta esplicita!
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: addio libertà di utilizzo del bonus   Ven Lug 29, 2016 11:51 am

udl ha scritto:
Dallolio ha scritto:
tellina ha scritto:
mah...
francamente ho fatto i corsetti on line  e li ho trovati inutili (confesso però di averne tratto buone lezioni riciclate nel corso degli anni, infatti le tesine finali che mi han costretta a fare le ho fatte bene, almeno non son state perdite di tempo)..
ho fatto ora i corsi miur per il ruolo...e li ho trovati ridicoli e a tratti offensivi per la mia intelligenza e la nostra dignità professionale.
con il bonus sono andata al cinema (a vedere films assolutamente inutili per il mio aggiornamento professionale), ho comprato libri (alcuni proprio di didattica, altri di argomenti affini comunque utili a quello che insegno, altri...sololibri che comunque male non fanno).
i soldi spesi meglio da questo bonus...son state le, tante, mostre che sono andata a vedere.
sono pigra...avessi dovuto pagare probabilmente ne avrei viste meno.
ma basterebbe far entrare gratuitamente i docenti di arte alle mostre...e non starei nemmeno qui a fare i conti del bonus.

Pure io voglio andare alle mostre gratis!
Facciamo: i docenti di materie umanistiche.

Non è giusto, protesto! :-(

Io sono un "vile meccanico" ma con il bonus ho rinnovato l'abbonamento a teatro e ho visto parecchie mostre, quest'anno conto di fare lo stesso ed anzi aumentare il numero di visite, anche perché ogni volta con una scusa diversa non mi hanno fatto entrare gratis.

Ho il terrore di dovere, invece, essere costretto a fare corsi di inglese.

Non si può essere obiettori di coscienza nei confronti dell'inglese? :-)
Sfioro, nemmen troppo, l'ot...
Ma ti dirò...
Io obbligherei tutti i docenti con formazione "arida" (come la definisco io, ovvio) ad andare a mostre, musei ecc...
Ho il marito ing elettroqualchecosa...fin da fidanzati l'ho trascinato per mostre, chiese e musei...all'inizio soffriva, ci veniva "sssoloperamoreechesisappia", poi è scattato un nonsocchè...
Certo, l'arte astratta per lui rimane ancora tutta robaccia ma...ci stiamo lavorando eheheh
Tornare in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 1859
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioOggetto: Re: addio libertà di utilizzo del bonus   Ven Lug 29, 2016 12:08 pm

Mi rendo conto di essere un ingegnere molto, molto atipico, io amo tantissimo la letteratura e l'arte, a volte (spesso) invidio chi le studia per lavoro mentre io lo faccio per diletto.

Non posso dimenticare che tutte le persone che hanno fatto grande l'Italia avevano, oltre che una grande competenza nel loro settore, una grande cultura umanistica, mentre adesso sembra che l'importante sia solo saper dire qualsiasi stupidaggine purchè la si dica in inglese.

Ai miei studenti consiglio sempre di studiare innanzitutto letteratura e storia, poi il resto.

OT tuo marito e io, mi sembra di capire, siamo coetanei, se ha fatto il Politecnico magari ci siamo conosciuti
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: addio libertà di utilizzo del bonus   Ven Lug 29, 2016 12:24 pm

tellina ha scritto:
Dallolio ha scritto:
tellina ha scritto:
mmmmhhhhh nonsomica...ci devo pensare...

Eddai, è di ruolo da un mese e già ha gli atteggiamenti! Oh tempi, o costumi

In cambio un cesto di prodotti tipici dell'emilia romagna per quando ti manderanno qui
Mi sto calando nella parte...ooohh yeah.
Io rimango qui...fase 0 sede già assegnata...ma il cesto...sooorbole se lo gradisco...

Allora niente, chi è della fase zero è cattivo e sottolineo il tutto con una piadina di solarolo e una fetta di parma alla tua!!! :-P
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: addio libertà di utilizzo del bonus   Ven Lug 29, 2016 12:28 pm

udl ha scritto:
Dallolio ha scritto:
tellina ha scritto:
mah...
francamente ho fatto i corsetti on line  e li ho trovati inutili (confesso però di averne tratto buone lezioni riciclate nel corso degli anni, infatti le tesine finali che mi han costretta a fare le ho fatte bene, almeno non son state perdite di tempo)..
ho fatto ora i corsi miur per il ruolo...e li ho trovati ridicoli e a tratti offensivi per la mia intelligenza e la nostra dignità professionale.
con il bonus sono andata al cinema (a vedere films assolutamente inutili per il mio aggiornamento professionale), ho comprato libri (alcuni proprio di didattica, altri di argomenti affini comunque utili a quello che insegno, altri...sololibri che comunque male non fanno).
i soldi spesi meglio da questo bonus...son state le, tante, mostre che sono andata a vedere.
sono pigra...avessi dovuto pagare probabilmente ne avrei viste meno.
ma basterebbe far entrare gratuitamente i docenti di arte alle mostre...e non starei nemmeno qui a fare i conti del bonus.

Pure io voglio andare alle mostre gratis!
Facciamo: i docenti di materie umanistiche.

Non è giusto, protesto! :-(

Io sono un "vile meccanico" ma con il bonus ho rinnovato l'abbonamento a teatro e ho visto parecchie mostre, quest'anno conto di fare lo stesso ed anzi aumentare il numero di visite, anche perché ogni volta con una scusa diversa non mi hanno fatto entrare gratis.

Ho il terrore di dovere, invece, essere costretto a fare corsi di inglese.

Non si può essere obiettori di coscienza nei confronti dell'inglese? :-)

Sì, ti è concesso, ma esclusivamente a titolo personale e non trasmissibile, potrai andare in qualunque mostra, tranne quelle di autori surrealisti :-P
Tornare in alto Andare in basso
tellina



Messaggi : 7546
Data d'iscrizione : 08.11.10

MessaggioOggetto: Re: addio libertà di utilizzo del bonus   Ven Lug 29, 2016 12:49 pm

Noooo dai dallò i surrealisti il marito li regge bene!
Potremmo costringere udl ad andare a vedere un...che so...isgrò o un vedova...ogni due mostre "normali". ...così...per penitenza!
Udl...mi sa che davvero potreste conoscervi, alla fine, in quei tempi lontani...eravate pochini...
Tornare in alto Andare in basso
udl



Messaggi : 1859
Data d'iscrizione : 04.04.12

MessaggioOggetto: Re: addio libertà di utilizzo del bonus   Ven Lug 29, 2016 12:56 pm

Dallolio ha scritto:
udl ha scritto:


Non si può essere obiettori di coscienza nei confronti dell'inglese? :-)

Sì, ti è concesso, ma esclusivamente a titolo personale e non trasmissibile, potrai andare in qualunque mostra, tranne quelle di autori surrealisti :-P

Pensate che qualche anno fa hanno avuto la brillante idea di farmi accompagnare una classe ad una rappresentazione teatrale moderna (non mi ricordo neppure quale) in inglese: alla fine, tale era la mia repulsione per questa lingua, non avevo neppure capito chi fosse il "buono" e chi il "cattivo" :-)
Tornare in alto Andare in basso
Dulcamara



Messaggi : 1765
Data d'iscrizione : 20.03.12

MessaggioOggetto: Re: addio libertà di utilizzo del bonus   Ven Lug 29, 2016 1:36 pm

tellina ha scritto:

Sfioro, nemmen troppo, l'ot...
Ma ti dirò...
Io obbligherei tutti i docenti con formazione "arida" (come la definisco io, ovvio)  ad andare a mostre, musei ecc...
Ho il marito ing elettroqualchecosa...fin da fidanzati l'ho trascinato per mostre, chiese e musei...all'inizio soffriva, ci veniva "sssoloperamoreechesisappia", poi è scattato un nonsocchè...
Certo, l'arte astratta per lui rimane ancora tutta robaccia ma...ci stiamo lavorando eheheh

Scusa Tellina, ma qui dimostri un'aridità aberrante proprio tu! Non basta la scusa del tragico influsso crocegentialiano per scusarti, vergogna! Il prossimo anno solo musei di storia naturale, medicina e collezioni di minerali, mostre di divulgazione scientifica, musei di strumenti scientifici, musei di scienza e tecnica, conferenze di fisica e chimica, visite a siti di archeologia industriale, osservatori astronomici e a impianti produttivi vari.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: Re: addio libertà di utilizzo del bonus   Ven Lug 29, 2016 2:43 pm

Dulcamara ha scritto:
tellina ha scritto:

Sfioro, nemmen troppo, l'ot...
Ma ti dirò...
Io obbligherei tutti i docenti con formazione "arida" (come la definisco io, ovvio)  ad andare a mostre, musei ecc...
Ho il marito ing elettroqualchecosa...fin da fidanzati l'ho trascinato per mostre, chiese e musei...all'inizio soffriva, ci veniva "sssoloperamoreechesisappia", poi è scattato un nonsocchè...
Certo, l'arte astratta per lui rimane ancora tutta robaccia ma...ci stiamo lavorando eheheh

Scusa Tellina, ma qui dimostri un'aridità aberrante proprio tu! Non basta la scusa del tragico influsso crocegentialiano per scusarti, vergogna! Il prossimo anno solo musei di storia naturale, mostre di divulgazione scientifica, musei di strumenti scientifici, musei di scienza e tecnica, conferenze di fisica e chimica, visite a siti di archelogia industriale e a impianti produttivi vari.

Non solo. Io obbligherei tutti i docenti con formazione artistica a dedicare 30 giorni dei loro 3 mesi di ferie a fare corvèe in spiagge e boschi a raccogliere rifiuti vari. Se poi vogliono anche acquisire qualche conoscenza posso offrirmi come guida mentre puliscono. Purché non battano la fiacca mentre parlo: un bravo docente di Arte & affini sa ascoltare lavorando contemporaneamente di gomito.

A margine. Alcuni anni fa ho fatto il presidente di commissione in un liceo artistico. Durante i colloqui, in un tesina era saltata fuori la storia di un architetto che ha ideato e fatto costruire una casa in una cascata. La mia prima reazione, istintiva, è quella che su internette si suole sintetizzare con l'emoticon

O_o

A sentire tutti i colleghi della commissione si trattava di un genio dell'architettura, mi hanno anche fatto vedere delle foto. A quel punto non ho avuto dubbi: imbecilli del genere meriterebbero di essere affogati nell'acqua dell'ecosistema che hanno deturpato con le loro coglionate artistiche.

Altro che architettura organica, certa gente va impalata sulla cima di una sequoia.
Tornare in alto Andare in basso
 
addio libertà di utilizzo del bonus
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 4Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» Dico addio al mio sogno
» utilizzo punte fresa
» Bonus bebè regione lombardia
» Gesù era sposato! ..scopava, quindi addio al celibato!?
» Bonus bebè

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: