Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Insegnante derisa ad Alessandria

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 9 ... 14  Seguente
AutoreMessaggio
Douarec



Messaggi : 15
Data d'iscrizione : 04.07.16

MessaggioTitolo: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Mar 29, 2018 5:18 pm

Promemoria primo messaggio :

Preside "Qualcuno poi ha ripreso con il cellulare mettendo in rete le immagini, le stesse poi tolte dai social“

e genitori "è assolutamente falso che filmati dell’accaduto siano stati postati sui social”

forniscono dettagli sulla vicenda...

Sono senza parole. Tutto e il contrario di tutto. Indifesi e Indifendibili.

Scrivo per dare un senso ad una azione che fra le mura scolastiche è ridotta ad uno dei tanti imprevisti del mestiere.
Perchè ci si scaglia contro chi maltratta un animale ma si tace quando è una persona.

Scrivo perchè credo che quella Insegnante, un po' debole, fragile, non sia capitata lì per caso ma per farci aprire questi benedetti occhi.

Scrivo perchè l'umiliazione provata da questa persona non sia cancellata con un colpo di spugna, giustificando ancora una volta quelli che non solo pensano di offendere un debole ma lo mettono in pratica e non lo fanno di notte in contesti disagiati o per fame ma alla luce del sole, per noia, con la pancia piena e il cuore vuoto.

Scrivere... forse non serve, forse ho sbagliato sezione, forse non mi sono presentato e forse ho sbagliato un congiuntivo, ma almeno non mi sono voltato dall'altra parte come chi mi ha detto o ha pensato: "forse non era adatta a fare l'insegnante..."

Perdonate lo sfogo...


Ultima modifica di Douarec il Gio Mar 29, 2018 8:23 pm, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Befree2



Messaggi : 421
Data d'iscrizione : 25.01.18

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Apr 19, 2018 2:42 pm

Nella classe era stato avviato un percorso con lo psicologo. Evidentemente l utilità di questi percorsi psicologici è pari a quella di una bottiglia di acqua per irrigare il deserto
Torna in alto Andare in basso
pitarra



Messaggi : 153
Data d'iscrizione : 30.05.12

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Apr 19, 2018 4:07 pm

Befree2 ha scritto:
Nella classe era stato avviato un percorso con lo psicologo.  Evidentemente l utilità di questi percorsi psicologici è pari a quella di una bottiglia di acqua per irrigare il deserto

Citando un mio vecchio insegnante .

Consiglierei un luminare in materia, il prof. Gustavo Randello con studio in Brianza, precisamente a Legnate di Sopra.
Torna in alto Andare in basso
Us3R



Messaggi : 1089
Data d'iscrizione : 17.07.15

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Apr 19, 2018 4:49 pm

https://www.orizzontescuola.it/aggressione-docente-lucca-il-dirigente-punizione-rieducativa-protagonista-avra-15-gg-di-sospensione/
Il DS vuole dare 15 giorni di sospensione,siamo oltre il ridicolo,poi non stupiamoci se questi episodi si moltiplicano.
Uno così va espulso dall'istituto o comunque non scrutinato.
Torna in alto Andare in basso
Filosofo80

avatar

Messaggi : 1133
Data d'iscrizione : 11.02.13
Località : TRINACRIA

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Apr 19, 2018 4:57 pm

Tranquilli colleghi... ci pensa LEI:

https://www.orizzontescuola.it/fedeli-minacce-e-offese-a-docenti-inaccettabili-sanzioni-devono-essere-rigorose/


Se davvero gli daranno 15 giorni di sospensione...al 16 tornerà come prima, al massimo sarà promosso con un paio di debiti, scommettiamo?
Torna in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 695
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Apr 19, 2018 6:21 pm

Veramente con 15 giorni di sospensione si può benissimo dare l'insufficienza in condotta e bocciarlo per quello. Se poi (come è facilmente immaginabile) tale soggetto avrà comunque diverse materie insufficienti, la bocciatura dovrebbe essere ancora più scontata...
Torna in alto Andare in basso
Us3R



Messaggi : 1089
Data d'iscrizione : 17.07.15

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Apr 19, 2018 7:13 pm

Ma non è la bocciatura il problema,a occhio quel ragazzo per farsi bocciare non ha bisogno di provvedimenti disciplinari,ci riesce benissimo da solo e sicuramente non gliene frega più di tanto nè a lui nè alla famiglia che lo lascia fare perchè immagino che certi comportamenti non spuntino dall'oggi al domani.
La pena deve essere l'espulsione dalla scuola.
Torna in alto Andare in basso
Befree2



Messaggi : 421
Data d'iscrizione : 25.01.18

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Apr 19, 2018 7:28 pm

La giusta pena l avranno quando con un calcio in culo usciranno dalla scuola. Finalmente li ammireremo nel cercare inutilmente lavoro o lamentarsi che a fare i fattorini di foodora si guadagnano 200 euro al mese. Oppure, opzione oggi più gettonata, mantenuti in casa da genitori e nonni. Tuttavia prima o poi i foraggiatori non ci saranno più e si troveranno 35-40 Enni falliti, incapaci in qualunque lavoro e mansione e rideremo tutti ;))
E allora si che gli chiederemo :"ALLORA,CHI COMANDA?"
Torna in alto Andare in basso
Us3R



Messaggi : 1089
Data d'iscrizione : 17.07.15

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Apr 19, 2018 7:52 pm

Befree2 ha scritto:
La giusta pena l avranno quando con un calcio in culo usciranno dalla scuola.  Finalmente li ammireremo nel cercare inutilmente lavoro o lamentarsi che a fare i fattorini di foodora si guadagnano 200 euro al mese. Oppure, opzione oggi più gettonata,  mantenuti in casa da genitori e nonni. Tuttavia prima o poi i foraggiatori non ci saranno più e si troveranno 35-40 Enni falliti,  incapaci in qualunque lavoro e mansione e rideremo tutti ;))
E allora si che gli chiederemo :"ALLORA,CHI COMANDA?"
In parte hai ragione se non fosse che in Italia anche gente che merita è a spasso.
Comunque non risolvi così il problema,nel frattempo nelle classi i problemi aumentano,basterebbe iniziare a prendere decisioni esemplari,questo DS dovrebbe vergognarsi.
Torna in alto Andare in basso
Scuola70



Messaggi : 1090
Data d'iscrizione : 28.02.14

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Apr 19, 2018 8:25 pm

@Befree2: Ah, ah, e chi l'ha detto che sono io ad aver scritto quelle idiozie? Dietro un nick possono nascondarsi mille persone, o non è forse così?....
Torna in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 5922
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Apr 19, 2018 9:03 pm

Ora tutti a parlare di questo episodio. Ma non è un fulmine a ciel sereno. Sono sicuro che in quella scuola molti studenti fanno così con molti docenti, ieri, l'altro ieri, l'anno scorso. E allo stesso modo in tanti altri istituti. Il fatto che chi è fuori al mondo della scuola si concentra sui giorni di sospensione posso anche capirlo, ma noi che ci stiamo dentro dovremmo sapere che non è questo il problema.
Torna in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 1560
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Apr 19, 2018 9:11 pm

mac67 ha scritto:
Ora tutti a parlare di questo episodio. Ma non è un fulmine a ciel sereno. Sono sicuro che in quella scuola molti studenti fanno così con molti docenti, ieri, l'altro ieri, l'anno scorso. E allo stesso modo in tanti altri istituti. Il fatto che chi è fuori al mondo della scuola si concentra sui giorni di sospensione posso anche capirlo, ma noi che ci stiamo dentro dovremmo sapere che non è questo il problema.

Concordo.
I media selezionano le notizie da amplificare e quelle da trascurare.
Negli ultim temi va di moda parlare delle violenze fisiche e verbaili nei confronti dei docenti, il popolino abbocca e pensa di essere di fronte a un'emergenza e non si rende conto che questa è la normalità da anni.
Torna in alto Andare in basso
comp_xt



Messaggi : 1560
Data d'iscrizione : 10.12.15

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Apr 19, 2018 9:19 pm

Us3R ha scritto:
La pena deve essere l'espulsione dalla scuola.

La scuola italiana è da anni ostaggio di un'ideologia psico-pedagogica che sostiene che se un alunno si comporta così, la colpa è dell'istituzione che non gli fornisce adeguati stimoli.
In pratica si nega il libero arbitrio degli studenti, col risultato che certa gentaglia continua a dettare legge mentre i soliti pseudo-esperti discutono di come far fronte al loro "disagio".
Torna in alto Andare in basso
Us3R



Messaggi : 1089
Data d'iscrizione : 17.07.15

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Apr 19, 2018 9:35 pm

comp_xt ha scritto:
Us3R ha scritto:
La pena deve essere l'espulsione dalla scuola.

La scuola italiana è da anni ostaggio di un'ideologia psico-pedagogica che sostiene che se un alunno si comporta così, la colpa è dell'istituzione che non gli fornisce adeguati stimoli.
In pratica si nega il libero arbitrio degli studenti, col risultato che certa gentaglia continua a dettare legge mentre i soliti pseudo-esperti discutono di come far fronte al loro "disagio".
Esatto,quella che ai tempi del TFA chiamavamo la fuffa pedagogica.
Questa ha fatto più danni della grandine!
Le colpe sono sempre dei professori che non riescono ad "interessare" i ragazzi(non dovrebbe essere loro interesse costruirsi un domani? e non dovrebbero essere i genitori a farglielo capire?),i diritti degli studenti e i doveri mai....
E così si è distrutta la scuola
Torna in alto Andare in basso
Us3R



Messaggi : 1089
Data d'iscrizione : 17.07.15

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Apr 19, 2018 9:38 pm

mac67 ha scritto:
Ora tutti a parlare di questo episodio. Ma non è un fulmine a ciel sereno. Sono sicuro che in quella scuola molti studenti fanno così con molti docenti, ieri, l'altro ieri, l'anno scorso. E allo stesso modo in tanti altri istituti. Il fatto che chi è fuori al mondo della scuola si concentra sui giorni di sospensione posso anche capirlo, ma noi che ci stiamo dentro dovremmo sapere che non è questo il problema.
Infatti la punizione ridicola di soli 15 giorni di sospensione è dovuta al fatto che chissà quante altre situazioni identiche avranno e quindi se decidessero di cacciare dall'istituto tutti quelli che si comportano così rischiano di saltare parecchie classi,qui scattano poi gli egoismi di chi teme di diventare perdente posto,finire in esubero sull'ambito eccetera...
Torna in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 4669
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Gio Apr 19, 2018 11:41 pm

Questo è il risultato di una scuola che ha sempre sorvolato.
Torna in alto Andare in basso
Tiria



Messaggi : 314
Data d'iscrizione : 21.06.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Ven Apr 20, 2018 8:03 am

Le sanzioni superiori a 15 giorni sono un'arma a doppio taglio. Oltre a richiedere la convocazione del Consiglio di Istituto devono essere ineccepibili nel rispetto dell'intera procedura perché qualsiasi vizio di forma può essere motivo di ricorso. Senza trascurare poi il fatto che la materia è comunque regolata da principi che per la loro genericità lasciano comunque un buon margine di soggettività o arbitrarietà nella valutazione dei casi specifici.

Data la complessità della normativa è facile quindi cadere nell'errore che poi apre la strada alle arrampicate sugli specchi dei ricorsi al TAR. Errore che può risiedere sia nel vizio di forma sia nell'opinabilità della valutazione data al caso.

Questo è - a mio parere - il motivo per cui si usano i piedi di piombo per le sanzioni pesanti. Il beneficio di un permissivismo è solo uno specchietto per allodole perché alla lunga è controproducente. Infatti, se in una scuola ci si deve preoccupare della perdita di iscrizioni si deve anche considerare il fatto che se l'ambiente diventa invivibile, alla fine molti "utenti" disertano quella scuola, trasferendo i loro figli o, semplicemente, scartandola a causa delle brutta fama che si è creata. Del resto vale sempre il principio maoista del "colpirne uno per educarne cento": se uno studente è irrecuperabile e rappresenta un rischio per la tenuta della scuola sarebbe ragionevole applicare una sanzione grave per evitare che la problematicità diventi l'ordinarietà in quella scuola. Ma, come ho detto prima, le sanzioni di competenza del consiglio di istituto sono un campo minato.

Se si vuole essere pragmatici e allontare le mele marce è sicuramente più efficace spingerle all'allontanamento spontaneo. Dopo 2-3 piccole sospensioni senza obbligo di frequenza, alla fine la maggior parte dei rompiballe si ritira e non viene più a scuola. Con buona pace di tutti.

Per i casi da cronaca, invece, credo che la via migliore sia quella della denuncia. Magari una singola denuncia non conduce a nulla, però la procedura penale è sempre una rogna che molti vogliono evitare e alla lunga si rivela sicuramente il miglior deterrente. Se molti genitori se ne fregano di un improbabile coinvolgimento del consiglio di istituto, non credo che ripongano le stesse aspettative nel rischio di coinvolgimento delle autorità di pubblica sicurezza e della magistratura.

Ecco, in questo ambito ci sono grosse responsabilità diseducative da parte dei docenti "modello" che scelgono di non sporgere denuncia, perché non fanno altro che alimentare la percezione dell'impunità.
Torna in alto Andare in basso
balanzoneXXI



Messaggi : 1750
Data d'iscrizione : 21.09.13

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Ven Apr 20, 2018 9:19 am

Tiria ha scritto:
Le sanzioni superiori a 15 giorni sono un'arma a doppio taglio. Oltre a richiedere la convocazione del Consiglio di Istituto devono essere ineccepibili nel rispetto dell'intera procedura perché qualsiasi vizio di forma può essere motivo di ricorso. Senza trascurare poi il fatto che la materia è comunque regolata da principi che per la loro genericità lasciano comunque un buon margine di soggettività o arbitrarietà nella valutazione dei casi specifici.

Data la complessità della normativa è facile quindi cadere nell'errore che poi apre la strada alle arrampicate sugli specchi dei ricorsi al TAR. Errore che può risiedere sia nel vizio di forma sia nell'opinabilità della valutazione data al caso.

Questo è - a mio parere - il motivo per cui si usano i piedi di piombo per le sanzioni pesanti. Il beneficio di un permissivismo è solo uno specchietto per allodole perché alla lunga è controproducente. Infatti, se in una scuola ci si deve preoccupare della perdita di iscrizioni si deve anche considerare il fatto che se l'ambiente diventa invivibile, alla fine molti "utenti" disertano quella scuola, trasferendo i loro figli o, semplicemente, scartandola a causa delle brutta fama che si è creata. Del resto vale sempre il principio maoista del "colpirne uno per educarne cento": se uno studente è irrecuperabile e rappresenta un rischio per la tenuta della scuola sarebbe ragionevole applicare una sanzione grave per evitare che la problematicità diventi l'ordinarietà in quella scuola. Ma, come ho detto prima, le sanzioni di competenza del consiglio di istituto sono un campo minato.

Se si vuole essere pragmatici e allontare le mele marce è sicuramente più efficace spingerle all'allontanamento spontaneo. Dopo 2-3 piccole sospensioni senza obbligo di frequenza, alla fine la maggior parte dei rompiballe si ritira e non viene più a scuola. Con buona pace di tutti.

Per i casi da cronaca, invece, credo che la via migliore sia quella della denuncia. Magari una singola denuncia non conduce a nulla, però la procedura penale è sempre una rogna che molti vogliono evitare e alla lunga si rivela sicuramente il miglior deterrente. Se molti genitori se ne fregano di un improbabile coinvolgimento del consiglio di istituto, non credo che ripongano le stesse aspettative nel rischio di coinvolgimento delle autorità di pubblica sicurezza e della magistratura.

Ecco, in questo ambito ci sono grosse responsabilità diseducative da parte dei docenti "modello" che scelgono di non sporgere denuncia, perché non fanno altro che alimentare la percezione dell'impunità.

Applicata alla lettera, la normativa rende difficili anche le sospensioni fino a 15 giorni.Addirittura ho l' impressione che le rare sospensioni comminate nelle scuole italiane siano quasi tutte impugnabili a norma di legge. Infatti c' e' una trafila che non finisce mai.Cio' non significa che bisogna rassegnarsi a queste " birichinate", ma e' opportuno essere informati sulla normativa vigente in materia di sanzioni disciplinari, al fine di non avere brutte sorprese.
Nei casi più gravi la denuncia penale e la querela non sono così inutili come va dicendo il camerata.Non si tratta di invocare l' intervento delle teste di cuoio o la giustizia sommaria di Coccobill. Non tutti i genitori tamarri sarebbero contenti di dover prendere l' avvocato perché il loro degno virgulto ha sputato in faccia al prof.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 1781
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Ven Apr 20, 2018 11:34 am

https://www.orizzontescuola.it/aggressioni-docenti-fedeli-sospensione-dalle-lezioni-e-non-ammissione-allo-scrutinio-finale-queste-le-sanzioni/
Torna in alto Andare in basso
pitarra



Messaggi : 153
Data d'iscrizione : 30.05.12

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Ven Apr 20, 2018 12:01 pm

C' è un aspetto nella valutazione di questi episodi che, secondo me, viene un pochettino trascurata o sottovalutata , anche in funzione della difficoltà di riscontri a posteriori. Giustamente si analizzano aspetti e sfumature sociali,educative e professionali in generale di genitori e/o insegnanti ...e va benissimo

Sappiamo tutti , più o meno, dell' entità di un' altro fenomeno (o meglio piaga) e oltre a  giustamente discutere di quello che questi ragazzi hanno in testa sarebbe in molti casi opportuno analizzare anche cosa hanno nel sangue....
L' esasperazione di certi comportamenti, magari naturali e accettabili a questa età, potrebbe essere legata al fatto che molti di loro arrivano a scuola non avendo solo ingerito latte e caffè e buondì  e fumato prodotti certificati dai monopoli di stato.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 1781
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Ven Apr 20, 2018 12:08 pm

@pitarra: apri un argomento ben più grave, che si ha paura ad affrontare. Pure io ho notato stati di alterazione mentali, euforici o aggressivi, non giustificabili dall'età ribelle. Allora nei casi in cui parte la denuncia questa dovrebbe essere accompagnata immediatamente da test tossicologici.
Ti assicuro che anche l'astinenza da semplice nicotina rende i ragazzi e le ragazze irascibili e difficili da gestire se non li lasci uscire.
Torna in alto Andare in basso
Tiria



Messaggi : 314
Data d'iscrizione : 21.06.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Ven Apr 20, 2018 12:30 pm

balanzoneXXI ha scritto:
Nei casi più gravi la denuncia penale e la querela non sono così inutili come va dicendo il camerata.

Camerata!? Per chi mi hai scambiato?

In ogni modo chiarisco l'equivoco dell'inutilità. Trattandosi di minorenni, un'eventuale denuncia porta probabilmente ad un nulla di fatto: perdono giudiziario accompagnato magari da una ramanzina et similia e la cosa finisce lì. Inutile in quel senso, togliamo il campo da qualsiasi velleità di indirizzare i bulletti che sbavano ancora latte a spalare fango a Cayenna o ad allevare topolini ad Alcatraz. Nella migliore delle ipotesi il giudice potrebbe togliere il pargolo dalla tutela dei genitori e affidarlo a persone più responsabili, decisione che sarebbe comunque draconiana.

Il fine delle denunce è quello di creare un deterrente per i genitori. Come giustamente hai fatto notare, alla maggior parte dei genitori non piacerebbe l'idea di imbarcarsi in un procedimento penale.

Ma perché questo funzioni deve essere adottato sistematicamente, basta con il fintobuonismo del perdono da parte dell'insegnante stile maestrina del libro Cuore.
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 1781
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Ven Apr 20, 2018 12:45 pm

Tiria ha scritto:

Camerata!? Per chi mi hai scambiato?
Sono sicuro non si riferisse a te.
Se leggi qualche post più sopra, ti sarà chiarito l'arcano:)
Torna in alto Andare in basso
Tiria



Messaggi : 314
Data d'iscrizione : 21.06.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Ven Apr 20, 2018 1:03 pm

franco71 ha scritto:
@pitarra: apri un argomento ben più grave, che si ha paura ad affrontare. Pure io ho notato stati di alterazione mentali, euforici o aggressivi, non giustificabili dall'età ribelle. Allora nei casi in cui parte la denuncia questa dovrebbe essere accompagnata immediatamente da test tossicologici.
Ti assicuro che anche l'astinenza da semplice nicotina rende i ragazzi e le ragazze irascibili e difficili da gestire se non li lasci uscire.

Le canne sono il comune denominatore dell'avvicendamento generazionale. Il problema è un altro: una deresponsabilizzazione portata all'estremo accompagnata da un appiattimento culturale determinato dalla rapida diffusione delle mode grazie alla rete e dalla facilità con cui si può veder soddisfatto il protagonismo nella realtà virtuale.
La smania di postare la foto o il video di qualsiasi cosa ci circondi porta inevitabilmente a dare visibilità a questi fatti, grazie anche alla moda del "virale". Basti pensare che la stampa dedica sempre più spazio a fatti banali che assurgono al rango di notizia per il semplice fatto che "sono diventati virali".

Scommetto che il tam tam mediatico che sta facendo la stampa in questo periodo sul "maltrattamento degli insegnanti" produrrà l'effetto di scatenare una nuova moda: diventare protagonisti del giorno ed essere ammirati in rete per aver lanciato il frammento di femore a quel monolito chiamato prof (il riferimento agli scimmioni di Kubrick non è casuale). Non ci vuole molto: basta che i media facciano diventare "virale" un fenomeno per far scatenare quel Mister Hyde latente imprigionato nell'animo di molti inconsapevoli e irresponsabili pargoletti.
Torna in alto Andare in basso
Tiria



Messaggi : 314
Data d'iscrizione : 21.06.17

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Ven Apr 20, 2018 1:04 pm

franco71 ha scritto:
Tiria ha scritto:

Camerata!? Per chi mi hai scambiato?
Sono sicuro non si riferisse a te.
Se leggi qualche post più sopra, ti sarà chiarito l'arcano:)

Ah. Mi sembrava che si riferisse a quello che ho scritto io :-)
Torna in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 1781
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: Insegnante derisa ad Alessandria   Ven Apr 20, 2018 1:05 pm

Tiria ha scritto:
...Trattandosi di minorenni, un'eventuale denuncia porta probabilmente ad un nulla di fatto: perdono giudiziario accompagnato magari da una ramanzina et similia e la cosa finisce lì. ...
La soluzione migliore è passare per la bocciatura, il ragazzo non sarà un genio, e con l'aggravante di un provvedimento disciplinare che deve evitare in sede di scrutini, di alzare i 4/5 a 6.
Fatta salva la procedura giudiziale che farà il suo corso in parallelo.
Una soluzione quindi tutta dentro la scuola; eviterei anche la non scrutinabilità del ragazzo.
Torna in alto Andare in basso
 
Insegnante derisa ad Alessandria
Torna in alto 
Pagina 5 di 14Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 9 ... 14  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: