Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Pubblicate le nuove classi di concorso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente
AutoreMessaggio
patty20



Messaggi : 2631
Data d'iscrizione : 26.01.12

MessaggioOggetto: Pubblicate le nuove classi di concorso   Lun Mag 14, 2012 11:05 am

Promemoria primo messaggio :

http://www.scuolathena.it/athena/index.php?option=com_content&view=article&id=611:bozza-del-regolamento&catid=20:docenti&Itemid=38
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
Marjam



Messaggi : 62
Data d'iscrizione : 03.01.12

MessaggioOggetto: Re: Pubblicate le nuove classi di concorso   Ven Mag 18, 2012 8:34 pm

Salve, sono una laureata vecchio ordinamento (1988) in Lettere classiche.
All'epoca erano richiesti un biennale di Letteratura latina (oltre a Filologia greco-latina, scritto di latino con voto in trentesimi ecc. fra i quali biennale di Letteratura italiana, tre esami Letteratura greca, Grammatica greca perchè mi sono laureata in Greco, storia greca, storia romana, geografia) L'esame diLingua latina non c'era, almeno a Milano Statale.
Nelle note alla nuova classe 113 ex AO51 c'è scritto: purchè il piao di studi comprenda un annuale di Letteratura latina E uno di LIngua latina.
Nella dicitura valida finora (vedi promemoria di Orizzonte scuola su "controlla se hai titoli per l'insegnamento"), e con cui mi sono iscritta alle graduatorie d'Istituto per Ao52 AO51, Ao50 Ao43 era specificato: Letteratura latina E/O Lingua Latina.
Se non cancellano quell'E e non ripristinano E/O Lingua latina dovrò dare un'esame d Lingua latina? Forse è un cavillo, ma rischio di essere cancellata dalla 113...? Grazie se mi darete lumi.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47811
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Pubblicate le nuove classi di concorso   Ven Mag 18, 2012 8:39 pm

Secondo me, è un errore che dovrà essere corretto. Come sai, puoi abilitarti con gli esami attuali, ma se anche non ti abiliti entro la fase transitoria credo che situazioni come la tua dovranno essere riconosciute, come è sempre stato.
Tornare in alto Andare in basso
sweetbaby863



Messaggi : 315
Data d'iscrizione : 16.09.10

MessaggioOggetto: Re: Pubblicate le nuove classi di concorso   Sab Mag 19, 2012 1:01 am

vanilla77 ha scritto:
Summano ha scritto:
vanilla77 ha scritto:
Summano ha scritto:
La nuova classe di concorso A-17 (filosofia, storia e scienze umane) attribuisce alla (ormai vecchia!) classe di concorso A036 un sottocodice (A-217), privandola totalmente dell’insegnamento della filosofia, sin’ora a nostro appannaggio negli ex-licei pedagogici e delle scienze sociali. Tale scelta risulta inaccettabile in quanto per chi, come me, si è abilitato attraverso le SSIS (così come i concorsisti del ’99 e precedenti) ha, per la parte di filosofia, affrontato lo stesso percorso dei colleghi della classe di concorso (A037 - filosofia e storia), tanto che ci dividevamo nel momento in cui noi seguivamo i corsi di scienze sociali e loro quelli di storia. Mi domando: che differenza c’è tra noi e loro in termini contenutistici e didattici per quanto concerne la filosofia visto che la studiavamo insieme e sostenevamo gli stessi esami con i medesimi docenti? Per tale motivo credo sia giusto (ri) attribuire l’insegnamento della filosofia nell’attuale liceo delle scienze umane e nella sua opzione economico-sociale alla nostra ex-classe di concorso A036 (sottocodice A-217).



Prova a vedere i manuali o ad assistere agli esami che noi di FILOSOFIA davamo nella nostra facoltà, e fai la differenza tra quello che studiavate voi,e gli esami che avete sostenuto (in termine di quantità/qualità dei concetti). Fai parlare un laureato in pedagogia con uno di filosofia su uno stesso argomento (filosofico) e vedrai la differenza ABISSALE di conoscenza e padronanza della materia.

Permettimi, il tuo discorso sul “chi ne sa di più” di filosofia lo trovo opinabile, avendo insegnato con colleghi della A037, anche se convengo con te che un laureato in filosofia dovrebbe avere una preparazione più solida rispetto ad un laureato in pedagogia su tale disciplina. Io non sto chiedendo d’insegnare filosofia e storia al liceo classico o al liceo scientifico, ma semplicemente di rimanere ad insegnare filosofia al (nuovo) liceo delle scienze umane, punto. E credimi, le norme di salvaguardia dello schema di regolamento non sono chiare in merito.

Certo, è tutto opinabile. Da amante della filosofia oltre che studiosa mi sono permessa di spiegare la mia "logica" sull'argomento, che ovviamente può non essere condivisa...per lo stesso motivo i laureati in filosofia col piano di studi pedagogico dovrebbero insegnare pedagogia nei licei delle scienze umane. Ma così non è mai stato (credo). Cmq la situazione è assurda, per tutti.
Infatti come è VERGOGNOSO che molti tuoi colleghi laureati in filosofia sono sulla A036 a straparlare di Freud(un Freud che per incanto diventa "filosofo" e viene castrato della parte psicologica), a straparlare di sociologia senza mai aver letto un classico o un moderno integrale, ed a insegnare metodologia della ricerca sociale a livelli INDECOROSI!!!
Hai proprio ragione non dovreste insegnare nemmeno storia.
Tornare in alto Andare in basso
vanilla77



Messaggi : 953
Data d'iscrizione : 15.07.11
Età : 39
Località : reggio calabria

MessaggioOggetto: Re: Pubblicate le nuove classi di concorso   Sab Mag 19, 2012 10:52 am

sweetbaby863 ha scritto:
vanilla77 ha scritto:
Summano ha scritto:
vanilla77 ha scritto:
Summano ha scritto:
La nuova classe di concorso A-17 (filosofia, storia e scienze umane) attribuisce alla (ormai vecchia!) classe di concorso A036 un sottocodice (A-217), privandola totalmente dell’insegnamento della filosofia, sin’ora a nostro appannaggio negli ex-licei pedagogici e delle scienze sociali. Tale scelta risulta inaccettabile in quanto per chi, come me, si è abilitato attraverso le SSIS (così come i concorsisti del ’99 e precedenti) ha, per la parte di filosofia, affrontato lo stesso percorso dei colleghi della classe di concorso (A037 - filosofia e storia), tanto che ci dividevamo nel momento in cui noi seguivamo i corsi di scienze sociali e loro quelli di storia. Mi domando: che differenza c’è tra noi e loro in termini contenutistici e didattici per quanto concerne la filosofia visto che la studiavamo insieme e sostenevamo gli stessi esami con i medesimi docenti? Per tale motivo credo sia giusto (ri) attribuire l’insegnamento della filosofia nell’attuale liceo delle scienze umane e nella sua opzione economico-sociale alla nostra ex-classe di concorso A036 (sottocodice A-217).



Prova a vedere i manuali o ad assistere agli esami che noi di FILOSOFIA davamo nella nostra facoltà, e fai la differenza tra quello che studiavate voi,e gli esami che avete sostenuto (in termine di quantità/qualità dei concetti). Fai parlare un laureato in pedagogia con uno di filosofia su uno stesso argomento (filosofico) e vedrai la differenza ABISSALE di conoscenza e padronanza della materia.

Permettimi, il tuo discorso sul “chi ne sa di più” di filosofia lo trovo opinabile, avendo insegnato con colleghi della A037, anche se convengo con te che un laureato in filosofia dovrebbe avere una preparazione più solida rispetto ad un laureato in pedagogia su tale disciplina. Io non sto chiedendo d’insegnare filosofia e storia al liceo classico o al liceo scientifico, ma semplicemente di rimanere ad insegnare filosofia al (nuovo) liceo delle scienze umane, punto. E credimi, le norme di salvaguardia dello schema di regolamento non sono chiare in merito.

Certo, è tutto opinabile. Da amante della filosofia oltre che studiosa mi sono permessa di spiegare la mia "logica" sull'argomento, che ovviamente può non essere condivisa...per lo stesso motivo i laureati in filosofia col piano di studi pedagogico dovrebbero insegnare pedagogia nei licei delle scienze umane. Ma così non è mai stato (credo). Cmq la situazione è assurda, per tutti.
Infatti come è VERGOGNOSO che molti tuoi colleghi laureati in filosofia sono sulla A036 a straparlare di Freud(un Freud che per incanto diventa "filosofo" e viene castrato della parte psicologica), a straparlare di sociologia senza mai aver letto un classico o un moderno integrale, ed a insegnare metodologia della ricerca sociale a livelli INDECOROSI!!!
Hai proprio ragione non dovreste insegnare nemmeno storia.

Dove leggi che io dico che non dovremmo insegnare storia? Guarda, ho avuto toni civili ed educati, di libero confronto, da questo si vede che IO sono una Signora e tu....no comment, perchè sono e voglio restare una persona EDUCATA e rispettosa del prossimo. Però ti chiarisco due punti:
1) probabilmente avrai sentito Freud spiegato "filosoficamente" poichè, insieme a Marx e Nietzsche (con cui forma la triade che il filosofo francese Ricoeur definì "filosofi del sospetto") ha interpretato la mente umana in termini poliedrici e ha contribuito alla dissoluzione dell'Io, situazione che apre le porte alla dissoluzione dell'Io che invece tradizionalmente (vedi Cartesio) era considerato UNICO (vedi anche kant con l'appercezione trascendentale) ma soprattutto l'Io cessa di essere l'unica certezza conoscitiva. Da qui la crisi novecentesca del pensiero e la "deriva" esistenzialista e nichilista della filosofia. Capirai che, anche filosoficamente, Freud riveste un'importanza di non poco conto. Lungi da me fare lezioni di filosofia su un forum, ma vista la tua ignoranza (in materia) la precisazione è d'obbligo.
2) l'insegnamento "congiunto" di storia e filosofia (che non è previsto, a quanto io sappia, nel resto d'Europa) è figlio della tradizione idealista ITALIANA (Croce, Gentile...ricordi?) per cui "ogni storia è filosofia e ogni filosofia è storia", nel senso che la filosofia va studiata nel suo percorso storico e la storia va studiata "filosoficamente" cioè non prescindendo dalla tradizione storiografica, ossia dalle teorie che cercano di trovarne un senso, che sono, appunto, teorie filosofiche. Altrimenti la storia resterebbe un mero elenco di fatti, cronaca spicciola. Dal canto mio, trovo da IGNORANTI dire che il laureato in pedagogia è bravo e quello in filosofia NO. Ho sentito colleghi di pedagogia dire che Kant era uno psicologo, quando Kant invece tratta la questione dell'anima (intesa come "mente") nella sezione della dialettica trascendentale, ossia quella degli "errori" comuni che noi uomini commettiamo nel pensare....vale a dire che secondo lui non può esistere l'anima come "centro unico e unico movente delle spiegazioni dell'agire umano".. Questi equivoci, da un lato e dall'altro nascono perchè VOI avete un taglio psicologico delle questioni, NOI filosofico. Naturale, perchè proveniamo dai rispettivi indirizzi. Da parte mia, nonostante le IGNORANZE abissali che ho visto (non da ultima, la tua nella questione della storia) non mi permetto, ripeto, di dire cosa dovreste insegnare e cosa no. Da quanto ho premesso, e da quanto anche TU stessa dici, meglio che voi vi teniate pedagogia e psicologia, e NOI storia e filosofia. Quando andavo all'università c'era la polemica lettere classiche vs filosofia, nel senso che i miei colleghi filosofi dicevano che quelli di lettere classiche avessero un cervello "limitato". Io sorridevo, perchè trovavo la disputa simpatica, ma da parte mia mi sono sempre astenuta da simili "categorizzazioni", che a mio avviso lasciano il tempo che trovano. Insegnare filosofia non lo si fa bene per la laurea che si possiede, ma per quanta PASSIONE ci metti e per quanta ne leggi di continuo e per quanto sai trasmettere, di senso e significato, ai ragazzi. Ho un collega laureato in pedagogia, ma abilitato nella 37/a che conosce e spiega la filosofia in maniera ineccepibile. Lo stimo come persona, come insegnante, come amico a cui telefonare quando ho un problema, come colui che sa dare, di un fatto, diverse interpretazioni, senza dire "questo è bianco e quest'altro nero", categoricamente....lo stimo, quindi, per la sua cultura e per la sua sensibilità. Perchè ho la mente "aperta", IO. E con questo CHIUDO il discorso su 36 e 37 perchè adesso è decisamente OT, ma soprattutto non risponderò più alla tue OFFESE GRATUITE perchè dettate solo da presunzione (figlia e madre dell'ignoranza).


Ultima modifica di vanilla77 il Sab Mag 19, 2012 11:14 am, modificato 5 volte
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Pubblicate le nuove classi di concorso   Sab Mag 19, 2012 10:58 am

Capisco i discorsi teorici sulle discipline che insegniamo, e sono giustissimi.

Tuttavia questa ipotesi di riordino delle cdc va in una precisa direzione: ACCORPAMENTO, che ha come corollario ULTERIORI TAGLI.

Inutile girarci attorno: se volevano davvero mantenere distinte la A050 dalla A051 oppure la A036 dalla A037, avrebbero creato da sùbito due codici distinti e non due sottocodici.

Ciò vorrà dire che nel prossimo futuro ci si abiliterà solo per il codice complessivo e nel frattempo bisognerà sanare la situazione di chi, già abilitato, lo è solo "parzialmente" rispetto alle nuove classi.
Tornare in alto Andare in basso
vanilla77



Messaggi : 953
Data d'iscrizione : 15.07.11
Età : 39
Località : reggio calabria

MessaggioOggetto: Re: Pubblicate le nuove classi di concorso   Sab Mag 19, 2012 11:02 am

Albith ha scritto:
Capisco i discorsi teorici sulle discipline che insegniamo, e sono giustissimi.

Tuttavia questa ipotesi di riordino delle cdc va in una precisa direzione: ACCORPAMENTO, che ha come corollario ULTERIORI TAGLI.

Inutile girarci attorno: se volevano davvero mantenere distinte la A050 dalla A051 oppure la A036 dalla A037, avrebbero creato da sùbito due codici distinti e non due sottocodici.

Ciò vorrà dire che nel prossimo futuro ci si abiliterà solo per il codice complessivo e nel frattempo bisognerà sanare la situazione di chi, già abilitato, lo è solo "parzialmente" rispetto alle nuove classi.

quindi io che sono laureata in filos ma col piano "storico - filosofico" quindi inibita all'abilitazione della 36 che dovrò fare per "completare"? dare qualche esame all'università?
Tornare in alto Andare in basso
LEON2000



Messaggi : 201
Data d'iscrizione : 16.02.11

MessaggioOggetto: Re: Pubblicate le nuove classi di concorso   Sab Mag 19, 2012 11:13 am

Albith, a me sembra che potrebbe, forse, probabilmente, chissà, essere così:
- a chi è già abilitato in una delle due classi accorpate non viene richiesto nulla ( x QUESTA CDC di cui si possiede già abilitazione), la sanatoria, l'inciucio, l'allargamento è per ottenere AUTOMATICAMENTE, l'abilitazione nell'altra cdc, accorpata, per cui non si possiede abilitazione.
Gli asterischi, secondo me, potrebbero essere tradotti con il famoso PURCHè, il piano di studi comprenda bla,bla....cioè:
ora che le 2 cdc sono accorrpate il docente x abilitato nella cdc y, può insegnare anche nella cdc z purchè....
Che ne dici?
Ma se fosse così, chi è già abilitato in entrambe le cdc accorpate?
Secondo quanto detto sopra non dovrebbe fare nulla, si troverebbe solamente in condizioni lavorative diverse.
Prima insegnava negli istituti ABC ora potrebbe, alla bisogna, insegnare in ABCDE.
Il portafoglio impera.



Ultima modifica di LEON2000 il Sab Mag 19, 2012 3:25 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47811
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Pubblicate le nuove classi di concorso   Sab Mag 19, 2012 11:25 am

Albith ha scritto:
Capisco i discorsi teorici sulle discipline che insegniamo, e sono giustissimi.

Tuttavia questa ipotesi di riordino delle cdc va in una precisa direzione: ACCORPAMENTO, che ha come corollario ULTERIORI TAGLI.
Albith, certe volte non ti capisco. Non eri tu che qualche settimana fa proponevi l'unificazione della A050 e della A051 come una soluzione ideale? Non credo che tu sia a favore dei tagli.
Io non credo che i posti diminuiranno a causa di questa possibile riforma, ma l'effetto potrebbe essere un passaggio in massa dei docenti ruolo della A050 con gli esami in regola (fino a qualche anno fa bastava un esame di latino che credo quasi tutti abbiano), ma privi di abilitazione sulla A051, verso i più tranquilli licei delle scienze applicate e socioeconomici (trascuro i musicali che sono pochi, ma ci sarebbero anche quelli), mentre i precari della A051 dovranno lavorare e verranno assunti a TI nei tecnici e più probabilmente nei professionali. E questo a me non va bene perchè vuol dire cambiare le carte in tavola, anche se si giustificheranno dicendo che così ci danno più possibilità di lavorare (e i sindacati approveranno).

Inutile girarci attorno: se volevano davvero mantenere distinte la A050 dalla A051 oppure la A036 dalla A037, avrebbero creato da sùbito due codici distinti e non due sottocodici.

Ciò vorrà dire che nel prossimo futuro ci si abiliterà solo per il codice complessivo Sono d'accordo; questo sarà il sistema per chi farà le lauree magistrali "abilitanti" ma già per i prossimi Tfa transitori la situazione è più incerta perchè i decreti del 1998 e del 2005 non sono affatto messi in discussione, anzi sono ripresi da questo regolamento e nel frattempo bisognerà sanare la situazione di chi, già abilitato, lo è solo "parzialmente" rispetto alle nuove classi.
Questo invece è tutto da dimostrare e per ora non è scritto da nessuna parte. Oltre tutto, se questi corsi non saranno a carico del lavoratore (e non vedo come potrebbero esserlo), rappresenterebbero un costo per l'amministrazione, alla quale conviene invece perpetuare una situazione ibrida per qualche decennio finchè tutti gli attuali insegnanti abilitati non saranno andati in pensione.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47811
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Pubblicate le nuove classi di concorso   Sab Mag 19, 2012 11:25 am

Concordo con l'interpretazione di LEON2000.
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Pubblicate le nuove classi di concorso   Sab Mag 19, 2012 11:40 am

Io penso che se questa bozza nella sostanza venisse confermata, descriverebbe appunto uno scenario di questo genere.

Come dice Leon2000, chi ha l'abilitazione per le varie cdc comprese nella nuova superclasse (cosa possibile però per alcune nuove cdc, molto meno per altre), si trova sicuramente abilitato senza problemi (ci sarebbe solo da definire il nuovo punteggio nelle GaE, ma qui ho un'idea che espongo alla fine).

Per chi ne ha una sola del raggruppamento, quindi corrispondente a un sottocodice, le possibilità per trovarsi infine abilitati nella nuova superclasse possono essere solo quelle volte a integrare i titoli (esami, corsi di aggiornamento, ecc.).

Ribadisco che a mio avviso la fase transitoria non può durare in eterno, altrimenti tanto valeva rimanere con le attuali cdc.

Sulla ridefinizione delle GaE, l'unica via è l'annullamente totale di quelle attuali e la ricostituzione di nuove GaE con un ricalcolo complessivo di tutti i titoli, anche di servizio.

Insomma, una riapertura complessiva con una nuova tabella di valutazione di titoli e servizi (in cui poi definire una sola fascia, dato che le vecchie 1a e 2a ormai potremmo anche considerarle obsolete).
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Pubblicate le nuove classi di concorso   Sab Mag 19, 2012 11:46 am

Sì Dec, ma il mio era un discorso teorico, o meglio ideale, cioè idealmente era meglio che mai fosse esistita la A050, perché è una classe zoppa senza latino.

Il mio era un discorso a favore della professionalità della A051 e della sua maggiore flessibilità.

Purtroppo ora invece si troveranno sicuramente abilitati anche colleghi che, come me, sono abilitati nella A050 e hanno i due esami di latino richiesti, e io per primo lo trovo eticamente e professionalmente indecente.
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Pubblicate le nuove classi di concorso   Sab Mag 19, 2012 11:59 am

I "corsi di aggiornamento" sono una mia idea assolutamente campata in aria al momento: per il MIUR basta dire che a regime si dovranno integrare gli esami o, peggio, anche senza integrarli.

A quel punto bastano un paio di articoli in un decreto ad hoc che dicesse che basta una delle vecchie abilitazioni per avere l'abilitazione nella nuova superclasse.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47811
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Pubblicate le nuove classi di concorso   Sab Mag 19, 2012 12:02 pm

Albith ha scritto:
Sulla ridefinizione delle GaE, l'unica via è l'annullamente totale di quelle attuali e la ricostituzione di nuove GaE con un ricalcolo complessivo di tutti i titoli, anche di servizio.

Insomma, una riapertura complessiva con una nuova tabella di valutazione di titoli e servizi (in cui poi definire una sola fascia, dato che le vecchie 1a e 2a ormai potremmo anche considerarle obsolete).
Dubito che si possa fare, altrimenti le Gae le cancellerebbero del tutto, come più volte hanno detto che vorrebbero fare (ma non possono). E poi sarebbe un lavoro immane. Più semplice unificare le graduatorie guardando unicamente chi ha più punteggio, come credo si faccia già per le graduatorie interne dei docenti di ruolo. Certo le nomine saranno sempre più complicate perchè i docenti inseriti in graduatoria non potranno fare tutti le stesse scelte.
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47811
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Pubblicate le nuove classi di concorso   Sab Mag 19, 2012 12:05 pm

Albith ha scritto:
o, peggio, anche senza integrarli.

A quel punto bastano un paio di articoli in un decreto ad hoc che dicesse che basta una delle vecchie abilitazioni per avere l'abilitazione nella nuova superclasse.
Ecco, questo è possibile, ma nello schema di regolamento che abbiamo non c'è traccia di ciò (altrimenti perchè inventarsi i sottocodici?). Tutti facciamo ipotesi perchè è solo una bozza e certamente mancano ancora dei tasselli, ma è meglio ragionare su quello che abbiamo, altrimenti rischiamo di finire fuori strada.
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Pubblicate le nuove classi di concorso   Sab Mag 19, 2012 12:28 pm

Ma sai Dec, secondo me con un paio di bravi esperti e scrivendo delle regole di accorpamento e di calcolo del punteggio, non è che sarebbe così difficile. Del resto bisognerebbe solo riscrivere, come nel passato si faceva, tutti i titoli culturali e di servizio nel modulo di inserimento/aggiornamento GaE. Non è una mission impossible: dipende solo dall'obiettivo che ci si fissa.

Ovviamente non sono favorevole ai tagli e l'accorpamento in sé non dovrebbe prevederlo (sebbene sia un suo corollario, o meglio lo sia sempre stato): l'accorpamento, se è fatto nella direzione di una migliore gestione dei titoli e delle competenze, ben venga. Solo che, purtroppo, non è questo il retropensiero...

Su come gestiranno la fase transitoria, faccio solo ipotesi: se guardiamo al passato, mi sembra che mai siano state chieste integrazioni nel caso di fusioni di cdc. Se avevi una sola delle abilitazioni previste dalla superclasse, eri abilitato automaticamente (ora chiedo cmq a mia sorella, che nei lontani anni '90 visse proprio la fusione e si trovò abilitata nella nuova A017 avendo vinto il concorso solo per una delle due classi incorporate).
Tornare in alto Andare in basso
gio'



Messaggi : 576
Data d'iscrizione : 19.04.11

MessaggioOggetto: Re: Pubblicate le nuove classi di concorso   Sab Mag 19, 2012 12:44 pm

chi è inserito in graduatoria con la classe di concorso A/0 50 cosa cambia?
Tornare in alto Andare in basso
nikita



Messaggi : 64
Data d'iscrizione : 03.02.12

MessaggioOggetto: Re: Pubblicate le nuove classi di concorso   Sab Mag 19, 2012 12:51 pm

per matematica e fisica che iedea vi siete fatta??? la mia è questa la riporto
credo che sia un pò più complicato formulare criteri per l'accorpamento, rispetto ad altre cdc, per due motivi di fondo: 1) vengono accorpate 4 materie prima distinte ( francamente troppe) senza operare un distinguo fondamentale tra la Matematica e la Fisica ( la stessa Unione Matematica Italiana aveva sponsorizzato, per le prime bozze, la nascita delle due materie distinte fondendo A049-A038 e A047-A048) ma per il miur siamo tutti fisici-matematici; 2) molti abilitati A048 sono economisti e non si capisce come e quanti crediti dovrebbero recuperare per insegnare addirittura matematica e fisica (secondo me dovrebbero laurearsi ex novo) e molti abilitati A048 e A047 ( ingegneri, statistici ed informatici) non hanno titolo di accesso per la fisica come vedete è un pastrocchio dal quale non è facile uscirne
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Pubblicate le nuove classi di concorso   Sab Mag 19, 2012 1:02 pm

Condivido pienamente l'osservazione di nikita: del resto anche la definizione di "matematica applicata" riassume declinazioni molto varie (che a livello scolastico vanno nella sola direzione della matematica finanziaria e della statistica).

Tra l'altro anche nella riforma universitaria vengono distinti i settori della matematica pura (tutti i settori MAT più forse INF/01) e quelli della matematica finanziaria e della statistica (tutti i settori SECS-S più forse SECS-P/05).

Quindi come mettere insieme matematici ed economisti che nei loro corsi di laurea o sostengono esami quasi solo in uno solo dei due raggruppamenti?

Inoltre se è vero che un docente della A038 deve avere nel suo curriculum studiorum una corposa sezione di esami MAT, ciò non è appunto sempre vero per i docenti A047 (possono non avere esami FIS/08 per esempio) e ancor meno A048.

Prevedo futuri pastrocchi, ridicoli rispetto alle fusioni A050+A051 e A036+A037.
Tornare in alto Andare in basso
gio'



Messaggi : 576
Data d'iscrizione : 19.04.11

MessaggioOggetto: Re: Pubblicate le nuove classi di concorso   Sab Mag 19, 2012 1:06 pm

chiedo ancora chiarimenti: io sono abilitata alla A0/50 e non alla 51 cosa mi cambiera?
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47811
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Pubblicate le nuove classi di concorso   Sab Mag 19, 2012 1:22 pm

Albith ha scritto:
Ma sai Dec, secondo me con un paio di bravi esperti e scrivendo delle regole di accorpamento e di calcolo del punteggio, non è che sarebbe così difficile. Del resto bisognerebbe solo riscrivere, come nel passato si faceva, tutti i titoli culturali e di servizio nel modulo di inserimento/aggiornamento GaE. Non è una mission impossible: dipende solo dall'obiettivo che ci si fissa.
D'accordo, ma per gli AT sarà un lavoraccio, visto che c'è gente inserita da molti anni. Soprattutto però penso a possibili ricorsi: se non si possono abolire le Gae, suppongo che non sia tanto facile nemmeno ridefinire i punteggi senza scatenare recriminazioni da parte di chi è danneggiato e far partire ricorsi a go go. Se l'intenzione è quella di esaurire le Gae senza nuovi ingressi (e sottolineo se), mi sembra poco utile imbarcarsi in una direzione del genere; soprattutto mi sembra che il miur non ne trarrebbe alcun vantaggio, ma rischierebbe solo di complicarsi la vita; è vero peraltro che non sarebbe la prima volta (vedi questione delle code nelle province aggiuntive).
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47811
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: Pubblicate le nuove classi di concorso   Sab Mag 19, 2012 1:27 pm

gio' ha scritto:
chiedo ancora chiarimenti: io sono abilitata alla A0/50 e non alla 51 cosa mi cambiera?
Precisando sempre che è una mia interpretazione:
1) se hai i titoli (gli esami o i crediti) per insegnare anche nella A051 e ti manca solo l'abilitazione, potrai insegnare nei licei artistici, musicali, delle scienze applicate e socioeconomici, oltre che in tutti gli istituti tecnici e professionali;
2) se non li hai, o rimani ad insegnare solo nei tecnici e professionali o recuperi l'esame o gli esami di latino iscrivendoti ai corsi singoli delle università (questo se sei precaria; se sei di ruolo, rimarrai certamente nella tua scuola).
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Pubblicate le nuove classi di concorso   Sab Mag 19, 2012 1:29 pm

gio' ha scritto:
chiedo ancora chiarimenti: io sono abilitata alla A0/50 e non alla 51 cosa mi cambiera?

Come consiglio generale, senza poter prevedere il futuro, mi atterrei all'unica nota inserita: se non hai già due esami di latino nel tuo piano di studi, vedi di integrarli. Se sei laureata/o nel nuovo ordinamento, accumula 24 cfu in L-FIL-LET/04, altrimenti fai un esame annuale (=12 cfu) in Letteratura latina e un altro annuale in Lingua latina (o Grammatica latina o Didattica del latino o Storia della lingua latina).
Tornare in alto Andare in basso
EMAGIUS



Messaggi : 155
Data d'iscrizione : 01.05.12

MessaggioOggetto: Re: Pubblicate le nuove classi di concorso   Sab Mag 19, 2012 2:25 pm

Se si tratterà di fare tesine o creare percorsi didattici ecc. va bene, altimenti non avrei neanche il tempo di preparare il secondo esame di latino...visto che tra l'altro non lo devo insegnare
Tornare in alto Andare in basso
LEON2000



Messaggi : 201
Data d'iscrizione : 16.02.11

MessaggioOggetto: Re: Pubblicate le nuove classi di concorso   Sab Mag 19, 2012 4:19 pm

[i]PURCHè, il piano di studi comprenda bla,bla....cioè:
ora che le 2 cdc sono accorrpate il docente x abilitato nella cdc y, può insegnare anche nella cdc z purchè....bla, bla

riflettendoci e curiosando qua e là, soprattutto dopo aver letto i vari post relativi ai TFA.
Secondo me, chi possiede una laurea che il DM98 pone come condizione necessaria, senza alcun purchè ad una CDC, non dovrà integrare nulla.
Tornare in alto Andare in basso
Albith



Messaggi : 10574
Data d'iscrizione : 22.08.10

MessaggioOggetto: Re: Pubblicate le nuove classi di concorso   Sab Mag 19, 2012 4:50 pm

Sì Leon, lo penso anche io. Ma il corollario nefasto, soprattutto per chi è abilitato nella cdc più forte del nuovo raggruppamento, è che così gli abilitati nelle cdc più deboli, avendo i requisiti di accesso alla cdc superiore, si trovino ipso facto abilitati in tutta la nuova superclasse.
Tornare in alto Andare in basso
 
Pubblicate le nuove classi di concorso
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 8 di 10Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente
 Argomenti simili
-
» Due nuove fate
» Nuove faccine
» Nuove fatine
» Corso base-nuove forme-micropittura..ecc
» Nuove linee guida del SSN per amniocentesi e villocentesi

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: