Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
AutoreMessaggio
Ospite
Ospite



MessaggioOggetto: "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!   Lun Dic 24, 2012 3:03 pm

Promemoria primo messaggio :

Colleghi.... ma avete letto in home la notizia del "nuovo" programma elettorale di Monti per la scuola????????!!!!!!!!!!!!! Ah ah ah!!!!! E dàje col "merito" e gli "incentivi"! Misurare con le invalsi il "merito" dei docenti (e dei dirigenti!!).... O.O
Ma che produciamo panettoni, o automobili, che se ci vengono bene e poi li vendiamo tutti ci danno l'incentivo...!
Ma manco a Natale questi qua hanno di meglio da fare???
Il fatto è che in Italia quando provano la poltrona poi non si schiodano più. Povera scuola - e poveri noi.
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
lucetta10



Messaggi : 5373
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!   Sab Dic 29, 2012 11:11 am

carla75 ha scritto:
se gli ispettori venissero in qualche classe dei professionali chiederebbero al Ministero della Difesa la scorta per i docenti. prima vediamo di ridimnesionare questi ragazzi con progetti SERI (MA SERI) per farli diventare adulti SERI (magari tornando a formare anche qualche tecnico, qualche elettricista o meccanico bravo, qualche liceale con basi solide ecc....). poi possiamo usare tutte le lim che vogliamo....


la LIM (con questa, ci capiamo, intendiamo tutte le nuove tecnologie e le innovazioni didattiche) sono un mezzo e non un fine, e dovrebbero essere adoperate soprattutto per quello che dici, giustamente, tu
Tornare in alto Andare in basso
Online
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!   Sab Dic 29, 2012 12:14 pm

lucetta10 ha scritto:
carla75 ha scritto:
se gli ispettori venissero in qualche classe dei professionali chiederebbero al Ministero della Difesa la scorta per i docenti. prima vediamo di ridimnesionare questi ragazzi con progetti SERI (MA SERI) per farli diventare adulti SERI (magari tornando a formare anche qualche tecnico, qualche elettricista o meccanico bravo, qualche liceale con basi solide ecc....). poi possiamo usare tutte le lim che vogliamo....
la LIM (con questa, ci capiamo, intendiamo tutte le nuove tecnologie e le innovazioni didattiche) sono un mezzo e non un fine, e dovrebbero essere adoperate soprattutto per quello che dici, giustamente, tu
Se è per quello anche il libro di testo è solo un mezzo, uno dei tanti mezzi aggiungerei io. Ma ci sono insegnanti che se manca il libro è una tragedia!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Dec
Moderatore
Moderatore


Messaggi : 47879
Data d'iscrizione : 23.08.10

MessaggioOggetto: Re: "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!   Sab Dic 29, 2012 12:33 pm

Ma nessuno si sogna di proporre un aumento di stipendio per chi usa il libro di testo, mentre in questo topic qualcuno considera giusto premiare gli insegnanti che usano la LIM e le nuove tecnologie, come se questo fosse un merito a prescindere dall'uso che ne fanno.
Poi ogni insegnante è libero di usare i mezzi che crede, nell'ambito della sua libertà di insegnamento, ma senza che questo lo faccia etichettare come migliore o peggiore di altri.
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5373
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!   Sab Dic 29, 2012 1:34 pm

Dec ha scritto:
Ma nessuno si sogna di proporre un aumento di stipendio per chi usa il libro di testo, mentre in questo topic qualcuno considera giusto premiare gli insegnanti che usano la LIM e le nuove tecnologie, come se questo fosse un merito a prescindere dall'uso che ne fanno.
Poi ogni insegnante è libero di usare i mezzi che crede, nell'ambito della sua libertà di insegnamento, ma senza che questo lo faccia etichettare come migliore o peggiore di altri.


Naturalmente non "a prescindere", ma l'uso delle nuove tecnologie non va incentivato? Con l'utenza che abbiamo? Se ci basta carta e penna perchè chiediamo più investimenti per la scuola?
E se concordiamo che non si debba più far copiare 100 volte le letterine sul quaderno o far imparare a memoria pagine intere dei Promessi Sposi, perchè è fuori dai tempi, perchè, allo stesso modo, non consideriamo superate alcune pratiche e innovative (quindi più efficaci) altre? Nell'ambito della libertà di insegnamento chi adopera la didattica del libro Cuore deve essere comunque considerato "nè migliore nè peggiore di altri"?
Tornare in alto Andare in basso
Online
gugu



Messaggi : 25653
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!   Sab Dic 29, 2012 2:54 pm

lucetta10 ha scritto:
Dec ha scritto:
Ma nessuno si sogna di proporre un aumento di stipendio per chi usa il libro di testo, mentre in questo topic qualcuno considera giusto premiare gli insegnanti che usano la LIM e le nuove tecnologie, come se questo fosse un merito a prescindere dall'uso che ne fanno.
Poi ogni insegnante è libero di usare i mezzi che crede, nell'ambito della sua libertà di insegnamento, ma senza che questo lo faccia etichettare come migliore o peggiore di altri.


Naturalmente non "a prescindere", ma l'uso delle nuove tecnologie non va incentivato? Con l'utenza che abbiamo? Se ci basta carta e penna perchè chiediamo più investimenti per la scuola?
E se concordiamo che non si debba più far copiare 100 volte le letterine sul quaderno o far imparare a memoria pagine intere dei Promessi Sposi, perchè è fuori dai tempi, perchè, allo stesso modo, non consideriamo superate alcune pratiche e innovative (quindi più efficaci) altre? Nell'ambito della libertà di insegnamento chi adopera la didattica del libro Cuore deve essere comunque considerato "nè migliore nè peggiore di altri"?


In effetti con l'utenza che abbiamo, almeno a scuola, le "nuove tecnologie" (gioco, vado su FB a scuola,ecc.) andrebbero fortemente disincentivate.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!   Sab Dic 29, 2012 5:38 pm

Dec ha scritto:
Ma nessuno si sogna di proporre un aumento di stipendio per chi usa il libro di testo, mentre in questo topic qualcuno considera giusto premiare gli insegnanti che usano la LIM e le nuove tecnologie, come se questo fosse un merito a prescindere dall'uso che ne fanno.
Poi ogni insegnante è libero di usare i mezzi che crede, nell'ambito della sua libertà di insegnamento, ma senza che questo lo faccia etichettare come migliore o peggiore di altri.
Concordo in pieno Dec...ben vengano le nuove tecnologie, ma anche libri di testo, schede operative, le tradizionali lavagne ....purche vengano utilizzate per una valida didattica e, come dice giustamente Gugu, non sempre le nuove tecnologie vengono utilizzate a scuola dagli stiudenti per fini propriamente didattici e su questo, non sempre i docenti vigilano o sono in grado di vigilare!!!!!
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!   Sab Dic 29, 2012 5:49 pm

lucetta10 ha scritto:
Dec ha scritto:
Ma nessuno si sogna di proporre un aumento di stipendio per chi usa il libro di testo, mentre in questo topic qualcuno considera giusto premiare gli insegnanti che usano la LIM e le nuove tecnologie, come se questo fosse un merito a prescindere dall'uso che ne fanno.
Poi ogni insegnante è libero di usare i mezzi che crede, nell'ambito della sua libertà di insegnamento, ma senza che questo lo faccia etichettare come migliore o peggiore di altri.


Naturalmente non "a prescindere", ma l'uso delle nuove tecnologie non va incentivato? Con l'utenza che abbiamo? Se ci basta carta e penna perchè chiediamo più investimenti per la scuola?
E se concordiamo che non si debba più far copiare 100 volte le letterine sul quaderno o far imparare a memoria pagine intere dei Promessi Sposi, perchè è fuori dai tempi, perchè, allo stesso modo, non consideriamo superate alcune pratiche e innovative (quindi più efficaci) altre? Nell'ambito della libertà di insegnamento chi adopera la didattica del libro Cuore deve essere comunque considerato "nè migliore nè peggiore di altri"?
Io ritengo che nella nostra professione nessuna "pratica" possa essere considerata superata e non è detto che quelle "innovative" siano più efficaci di altre...dipende dalle strategie che uno adotta nell'utilizzo dei diversi mezzi e strumenti di cui dispone. Tutto può essere utile per il raggiungimentio dei nostri obiettivi didattici, dipende molto dal contesto in cui ci ritroviamo ad operare, dalla tipologia di studenti, dal loro livello di motivazione e da come noi siamo in grado di trasmettere loro i nostri insegnamenti e come inseriamo nella didattica i diversi strumenti a nostra disposizione. Non credo che una lezione partecipata ( non la classica lezione frontale) sia meno coinvolgente di una presentazione in Power point!
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!   Sab Dic 29, 2012 5:55 pm

Tutto ciò che dici è vero giovanna, ma secondo me tutto dipende da com'è l'insegnante. C'è chi preferisce le lezioni frontali, chi la lim, chi carta e penna, chi la didattica ludica e così via. L'importante è che ognuno segua la propria natura, altrimenti l'efficacia della lezione si perde. Ma sto divagando... ;-)
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!   Sab Dic 29, 2012 6:05 pm

Valerie ha scritto:
Tutto ciò che dici è vero giovanna, ma secondo me tutto dipende da com'è l'insegnante. C'è chi preferisce le lezioni frontali, chi la lim, chi carta e penna, chi la didattica ludica e così via. L'importante è che ognuno segua la propria natura, altrimenti l'efficacia della lezione si perde. Ma sto divagando... ;-)
Esattamente Valerie..se l'utilizzo del libro di testo si limita ad una lettura in classe o l'utilizzo delle nuove tecnologie si limita alla proiezione di una presentazione in Power point...l'uso di questi strumenti risulta sterile e didatticamente poco valido...ecco perchè dicevo che è fondamentale non l'utilizzo di uno strumento, ma le strategie adottate per il suo utilizzo che deve essere finalizzato al raggiungimento di un obiettivo e questo, come dici tu, dipende proprio dall'insegnante
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5373
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!   Sab Dic 29, 2012 6:28 pm

Sono assolutamente d'accordo su tutto quello che dite, ma stiamo parlando di merito e della possibilità (e volontà) di misurarlo. La capacità di utilizzare nuove tecnologie e innovare la didattica è un pregio per un insegnante? Non sta scritto da nessuna parte che chi sa usare la LIM o quant'altro lo debba fare in ogni contesto, con qualunque classe, per qualunque lezione. Di certo, chi non sa usarla non potrà utilizzarla MAI, anche se dovesse servire! Non vale invece il contrario: mi pare difficile ipotizzare che ci sia chi sappia usare la lim ma non la lavagna o il libro di testo (come ci sarà chi utilizzerà bene o male sia l'uno che l'altro)! Perchè non dobbiamo riconoscere che è una competenza in più? O no?


Ultima modifica di lucetta10 il Sab Dic 29, 2012 6:35 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!   Sab Dic 29, 2012 6:29 pm

lucetta10 ha scritto:
Naturalmente non "a prescindere", ma l'uso delle nuove tecnologie non va incentivato? Con l'utenza che abbiamo? Se ci basta carta e penna perchè chiediamo più investimenti per la scuola?

Magari perché si spera che quegli investimenti possano essere impiegati per riparare mancanze più gravi e per incentivare potenziamenti molto più urgenti, rispetto alla fretta frenetica di dover mettere ovunque "nuove tecnologie" a tutti i costi?

Magari se quei soldi venissero impegnati per assumere più insegnanti in maniera da fare classi meno affollate, o per dare più ore di sostegno a chi ne ha bisogno, o per far funzionare meglio i sussidi e i laboratori che esistono già, o per far andare avanti la didattica ORDINARIA in scuole dove non ci sono nemmeno carta e penna... POI, e solo POI, si potrebbe pure pensare a riempirci di nuove tecnologie.

Ma mi fa un po' ridere la pretesa di legare "gli investimenti" alle nuove tecnologie, quando ci sono scuole in cui gli insegnanti vengono costretti a portarsi da casa anche i gessi e la carta da fotocopie, ovviamente comprati a spese proprie (e c'è qualcuno che invece di denunciare l'illegalità obbedisce in silenzio, perché evidentemente lavora per missione...)
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5373
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!   Sab Dic 29, 2012 6:42 pm

paniscus ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Naturalmente non "a prescindere", ma l'uso delle nuove tecnologie non va incentivato? Con l'utenza che abbiamo? Se ci basta carta e penna perchè chiediamo più investimenti per la scuola?

Magari perché si spera che quegli investimenti possano essere impiegati per riparare mancanze più gravi e per incentivare potenziamenti molto più urgenti, rispetto alla fretta frenetica di dover mettere ovunque "nuove tecnologie" a tutti i costi?

Magari se quei soldi venissero impegnati per assumere più insegnanti in maniera da fare classi meno affollate, o per dare più ore di sostegno a chi ne ha bisogno, o per far funzionare meglio i sussidi e i laboratori che esistono già, o per far andare avanti la didattica ORDINARIA in scuole dove non ci sono nemmeno carta e penna... POI, e solo POI, si potrebbe pure pensare a riempirci di nuove tecnologie.

Ma mi fa un po' ridere la pretesa di legare "gli investimenti" alle nuove tecnologie, quando ci sono scuole in cui gli insegnanti vengono costretti a portarsi da casa anche i gessi e la carta da fotocopie, ovviamente comprati a spese proprie (e c'è qualcuno che invece di denunciare l'illegalità obbedisce in silenzio, perché evidentemente lavora per missione...)


Se è per questo, nella mia quest'anno siamo stati a un passo dal comprarci i registri, con la mia ferma opposizione. Sedare qualunque discussione sull'innovazione e il cambiamento con l'argomento della "crisi" è sicuramente molto in linea con i tempi e ci permette di ritornare al Monti da cui siamo partiti...
Tornare in alto Andare in basso
Online
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!   Sab Dic 29, 2012 6:46 pm

Tutto quello che stiamo dicendo ha una sua validità, ma stiamo comunque parlando di nostre idee/ipotesi molto aleatorie.
Forse sarebbe il caso di prendre seriamente in considerazione il post di Miranda. È l'unica cosa concreta che abbiamo a disposizione e da cui partire per una discussione più mirata. O sbaglio?
Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5373
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!   Sab Dic 29, 2012 6:52 pm

Hai ragione Valerie, quindi torniamo a bomba: siamo d'accordo per una valutazione dei docenti attraverso i risultati degli studenti?
Tornare in alto Andare in basso
Online
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!   Sab Dic 29, 2012 7:47 pm

A proposito del progetto VALES di cui ha parlato Miranda e per il quale è prevista l'adesione volontaria da parte delle scuole in numero massimo di 300 , trovo molto interessante quanto pubblicato da OS.it
http://www.orizzontescuola.it/news/proposito-del-progetto-vales

Da questo articolo mi piace estrapolare una parte con la quale concordo pienamente:

A questo serve questa sperimentazione : a spianare sempre di più la strada all' entrata dell'Invalsi nelle scuole. Intanto solo 300 scuole beneficeranno di questo progetto (se di vero beneficio si tratta) e questo perché è un progetto che richiede investimenti e come sappiamo di soldi non ce ne sono, altrimenti non si capirebbe perché continuano a tagliare gli organici delle scuole . E allora ci chiediamo : invece di investire milioni di euro per l' Invalsi e le varie sperimentazioni che si sono avviate negli ultimi due anni nelle scuole, non si poteva investire direttamente sulle scuole potenziando le assunzioni degli insegnanti (in modo da favorirne la continuità sulle classi, primo pilastro per una riuscita educativa) e sulla formazione e aggiornamento degli insegnanti stessi ?
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!   Sab Dic 29, 2012 8:08 pm

Allora Lucetta, io metterei per un attimo da parte quello che dice Giovanna, per altro completamente condivisibile. Ammettiamo che non ci siano problemi economici, altrimenti non ne usciamo più, e concentriamoci sulla valutazione degli insegnanti.
Parto citando e commentando ciò che dice Miranda.

miranda ha scritto:
La mia scuola è una delle 300 in Italia che parteciperà al progetto pilota VALES. [...] Il progetto è sperimentale e poi dovrebbe essere esteso a tutte le scuole in futuro.
Allora, che si facciano sperimentazioni secondo me è già qualcosa di positivo. Pensate se fosse stato reso subito obbligatorio per tutti e magari fosse una castronata!

Per quanto riguarda i dati che vengono incrociati per dare una valutazione, ecco cosa ne penso:
1) questionari docenti, genitori, alunni
Sono utili per capire l'indice di gradimento delle persone a cui si sottopone il questionario. Resta da vedere su cosa verrà chiesto di esprimersi. Ci sono aspetti per i quali, secondo me, serve avere un minimo di cognizione di causa per poter giudicare. Quindi bisognerà porre le domande giuste. Inoltre si tratta di opinioni personali che possono non avere alcuna valenza oggettiva. Quindi bisogna vedere a che scopo vengono raccolte queste info.

2) esame delle risorse della scuola
Questo è giusto. Ciò che si fa in una scuola è legato alle risorse disponibili. Se non ce ne sono, non si fa nulla, ma ciò non vuol dire che lì ci siano cattivi insegnanti.

3) rilevazione delle spese docenti e ata FIS e non
Questo sarebbe un modo per verificare la ricaduta effettiva dei vari progetti? O cos'altro?

4) Esiti prove Invalsi in 3 anni
È positivo il fatto che si tenga conto dei tre anni. Sarebbe opportuno che i dati di ogni anno vengano paragonati a quelli degli altri anni, per notare i miglioramenti o i livelli di partenza. Ciò significa che non vengono valutati i risultati in sé e per sé, in modo assoluto. D'altra parte le invalsi riguardano solo alcune materie.

5) Esiti dei ragazzi alla scuola superiore per il primo grado e all'università per il secondo grado
Questo noi già lo facciamo. Si deve però prendere in considerazione anche il consiglio orientativo che viene dato dagli insegnanti. Se il cdc dice a un alunno che non è adatto al liceo e questo alunno vi si iscrive lo stesso con risultati disastrosi, non si può mica dar la colpa agli insegnanti delle medie, o no?

6) Funzionamento dello staff di presidenza o abilità organizzativa del Ds
E questo come lo misurano?

7) Validità dei progetti presentati.
In base a quali criteri?
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!   Sab Dic 29, 2012 10:15 pm

lucetta10 ha scritto:
Hai ragione Valerie, quindi torniamo a bomba: siamo d'accordo per una valutazione dei docenti attraverso i risultati degli studenti?
no se si insegna alle superiori, dove la scelta della scuola fa gia' la sua differenza. insegno da qualche anno alle professionali e arrivano ragazzi che non sanno nemmeno scrivere sotto dettatura. cosa possiamo pretendere dal povero collega che insegna lettere? non parliamo di matematica poi...
colleghi il problema e' serio. stiamo sfornando alunni di basso livello, in un mondo sempre piu' competitivo. se la Lim li aiutasse ad acquisire meglio le abilita' di base allora ben venga! ma qui' c'e' una scuola povera di gessi e di cultura che chiede vendetta! c'e' un sistema scolastico che si e' arenato da qualche parte e non riesce a ripartire e io non credo che dipenda dalla mancanza di tecnologie. ...


Ultima modifica di carla75 il Sab Dic 29, 2012 10:20 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!   Sab Dic 29, 2012 10:18 pm

gugu ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Dec ha scritto:
Ma nessuno si sogna di proporre un aumento di stipendio per chi usa il libro di testo, mentre in questo topic qualcuno considera giusto premiare gli insegnanti che usano la LIM e le nuove tecnologie, come se questo fosse un merito a prescindere dall'uso che ne fanno.
Poi ogni insegnante è libero di usare i mezzi che crede, nell'ambito della sua libertà di insegnamento, ma senza che questo lo faccia etichettare come migliore o peggiore di altri.


Naturalmente non "a prescindere", ma l'uso delle nuove tecnologie non va incentivato? Con l'utenza che abbiamo? Se ci basta carta e penna perchè chiediamo più investimenti per la scuola?
E se concordiamo che non si debba più far copiare 100 volte le letterine sul quaderno o far imparare a memoria pagine intere dei Promessi Sposi, perchè è fuori dai tempi, perchè, allo stesso modo, non consideriamo superate alcune pratiche e innovative (quindi più efficaci) altre? Nell'ambito della libertà di insegnamento chi adopera la didattica del libro Cuore deve essere comunque considerato "nè migliore nè peggiore di altri"?


In effetti con l'utenza che abbiamo, almeno a scuola, le "nuove tecnologie" (gioco, vado su FB a scuola,ecc.) andrebbero fortemente disincentivate.
in Finlandia hanno tolto i computer dalle scuole.
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!   Sab Dic 29, 2012 10:20 pm

carla75 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Hai ragione Valerie, quindi torniamo a bomba: siamo d'accordo per una valutazione dei docenti attraverso i risultati degli studenti?
no se si insegna alle superiori, dove la scelta della scuola fa gia' la sua differenza. ...
E che dire delle medie dove si va a scuola solo per obbligo?
Tornare in alto Andare in basso
Laura70



Messaggi : 3232
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!   Sab Dic 29, 2012 10:28 pm

tieni presente che ora anche il biennio delle superiori è obbligatorio
Tornare in alto Andare in basso
carla75



Messaggi : 4283
Data d'iscrizione : 26.10.10

MessaggioOggetto: Re: "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!   Sab Dic 29, 2012 10:29 pm

Valerie ha scritto:
carla75 ha scritto:
lucetta10 ha scritto:
Hai ragione Valerie, quindi torniamo a bomba: siamo d'accordo per una valutazione dei docenti attraverso i risultati degli studenti?
no se si insegna alle superiori, dove la scelta della scuola fa gia' la sua differenza. ...
E che dire delle medie dove si va a scuola solo per obbligo?
anche il bienno delle superiori e' scuola dell'obbligo e in alcune prime dei professionali non ci si puo' proprio entrare. con questo non voglio dire che le medie siano facili, anzi!
Tornare in alto Andare in basso
Valerie



Messaggi : 4614
Data d'iscrizione : 11.09.10

MessaggioOggetto: Re: "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!   Sab Dic 29, 2012 10:33 pm

Sì, sì, certo. Non volevo paragonare medie e superiori, ma solo dire che, per un motivo o per l'altro, la valutazione dei docenti tramite i risultati degli studenti mi sembra in ogni caso un azzardo.
Poi, più che dall'ordine di scuola, dipende dalla singola scuola in cui si insegna. Ci sono scuole medie tranquille e licei disastrati e viceversa.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!   Dom Dic 30, 2012 10:51 am

Valerie ha scritto:
Allora Lucetta, io metterei per un attimo da parte quello che dice Giovanna, per altro completamente condivisibile. Ammettiamo che non ci siano problemi economici, altrimenti non ne usciamo più, e concentriamoci sulla valutazione degli insegnanti.
Parto citando e commentando ciò che dice Miranda.

miranda ha scritto:
La mia scuola è una delle 300 in Italia che parteciperà al progetto pilota VALES. [...] Il progetto è sperimentale e poi dovrebbe essere esteso a tutte le scuole in futuro.
Allora, che si facciano sperimentazioni secondo me è già qualcosa di positivo. Pensate se fosse stato reso subito obbligatorio per tutti e magari fosse una castronata!

Per quanto riguarda i dati che vengono incrociati per dare una valutazione, ecco cosa ne penso:
Ho già sottolineato il mio pensiero su questa sperimentazione e proprio per questo voglio aggiungere anche io le mie considerazioni sui diversi punti che evidenzi
Valerie ha scritto:

1) questionari docenti, genitori, alunni
Sono utili per capire l'indice di gradimento delle persone a cui si sottopone il questionario. Resta da vedere su cosa verrà chiesto di esprimersi. Ci sono aspetti per i quali, secondo me, serve avere un minimo di cognizione di causa per poter giudicare. Quindi bisognerà porre le domande giuste. Inoltre si tratta di opinioni personali che possono non avere alcuna valenza oggettiva. Quindi bisogna vedere a che scopo vengono raccolte queste info.
E' vero Valerie, potrebbero essere utili, ma per essere tali dovrebbero essere trasparenti ossia le scuole aderenti (per ora in modo volontario, dal momento che questa fase è sperimentale...e io temo possa diventare ordinaria e obbligatoria per tutte le scuole dove l'Invalsi riuscirà a "farla da padrone") dovrebbero poter visionare questi questionari per rendersi conto se effettivamente le domande hanno, come dici tu, valenza oggettiva. Perchè le scuole devono accettare a "scatola chiusa" senza poter contribuire attivamente alla formulazione dei questionari stessi? Quali sono gli obiettivi reali del MIUR e dell'Invalsi? e quale sarà il destino delle scuole che da questi questionari ne usciranno "malandate"?........Forse tagliare ulteriormente i finanziamenti perchè queste scuole "non meritano" e sponsorizzare "velatamente" altre tipologie di scuole? Quali?
Valerie ha scritto:

2) esame delle risorse della scuola
Questo è giusto. Ciò che si fa in una scuola è legato alle risorse disponibili. Se non ce ne sono, non si fa nulla, ma ciò non vuol dire che lì ci siano cattivi insegnanti.
Sappiamo tutti...e lo sa anche il MIUR, che le risorse a disposizione delle scuole sono veramente esigue e allora cosa vuole esaminare?....Forse considerare "meritevoli" le scuole che, malgrado le "toppe al sedere" dimostrano di andare avanti anche senza risorse e che, quindi, quelle poche che hanno sono sufficienti e non è, quindi, necessario investire "ulteriormente" sulla scuola pubblica? E per le scuole dove le risorse sono praticamente azzerate (vedi mancanza di fondi anche per l'acquisto di carta e gesso) quale sarà il loro destino????
Valerie ha scritto:

3) rilevazione delle spese docenti e ata FIS e non
Questo sarebbe un modo per verificare la ricaduta effettiva dei vari progetti? O cos'altro?
Rilevare in che modo vengono gestiti i fondi del FIS potrebbe essere utile se l'obiettivo è modificare "l'andazzo" di molte scuole che sono diventatte dei veri e propri "progettifici" spesso a discapito della didattica. Ma l'obiettivo è veramente questo? Non dimentichiamoci che molti progetti attivati in diverse scuole, sono legati a personale esterno alla scuola....in alcuni casi facente capo a gruppi, società o enti che sono sponsorizzati dallo stesso MIUR
Valerie ha scritto:

4) Esiti prove Invalsi in 3 anni
È positivo il fatto che si tenga conto dei tre anni. Sarebbe opportuno che i dati di ogni anno vengano paragonati a quelli degli altri anni, per notare i miglioramenti o i livelli di partenza. Ciò significa che non vengono valutati i risultati in sé e per sé, in modo assoluto. D'altra parte le invalsi riguardano solo alcune materie.
Sottolineo ancora una volta che non credo assolutamente alla valenza valutativa delle prove Invalsi.
Si parla di 3 anni....ma che tipologia di prove? Fino ad oggi queste hanno riguardato solo due materie (Italiano e Matematica), ma nella scuola le discipline sono molte di più e, nella scuola superiore, sono differenziate in base alla tipologia di scuola. Quali materie, quindi, sarebbero oggetto di valutazione?
Si terrà conto, poi, che in 3 anni gli studenti si trovano spesso a lavorare, per la stessa materia, con docenti diversi, alla faccia della continuità didattica?
Si terrà conto che non sempre i risultati delle prove danno un quadro reale sul livello di preparazione degli studenti? In molti casi il tempo limitato a disposizione penalizza gli studenti bravi che sono spinti a ragionare su cose che conoscono e questo richiede tempo, mentre possono agevolare gli studenti meno bravi e "fortunati" che facendo "ambarabacicicocò" mettono velocemente la crocetta nella casellina giusta non con cognizione di causa, ma semplicemente per "fortuna"?
E si terrà conto ancora che ci potranno essere scuole dove gli insegnanti, sapendo che i risultati di queste prove serviranno per la valutazione della scuola, potranno "barare" in sede di somministrazione, dando loro le risposte agli studenti, mentre in altre la somministrazioone verrà fatta dai docenti con maggiore serietà? In questi casi le differenze nei risultati raggiunti, corrispondono ad una reale differenza nei livelli di preparazione degli studenti delle diverse scuole?
Valerie ha scritto:

5) Esiti dei ragazzi alla scuola superiore per il primo grado e all'università per il secondo grado
Questo noi già lo facciamo. Si deve però prendere in considerazione anche il consiglio orientativo che viene dato dagli insegnanti. Se il cdc dice a un alunno che non è adatto al liceo e questo alunno vi si iscrive lo stesso con risultati disastrosi, non si può mica dar la colpa agli insegnanti delle medie, o no?
Se ci fosse un reale e concreto raccordo tra i diversi ordini di scuola e livelli di istruzione (dalla primaria all'università), forse questa rilevazione sarebbe utile, ma sappiamo che non è così. Non sempre si riesce a creare questa "unione", anche perchè i diversi progetti "Continuità e Orientamento in entrata e in uscita" che vengono attivati nelle diverse scuole, non sempre riescono a raggiungere risultati apprezzabili, proprio per mancanza di fondi.....questo il MIUR lo sa???
Valerie ha scritto:

6) Funzionamento dello staff di presidenza o abilità organizzativa del Ds
E questo come lo misurano?
Forse considerando meritevoli quei DS che riescono a "manovrare" la scuola secondo i dettami del MIUR.......risparmio e azzeramento degli insuccessi scolastici. Spesso, però, questo ultimo elemento si raggiunge in modo falsato proprio grazie alla politica che molti DS portano avanti in sede di scrutinio finale "promuovere tutti - bocciare nessuno (neanche gli studenti con risultati negativi in molte, troppe materie)" altrimenti ne risente l'immagine della scuola....a discapito (aggiungo io) della sua credibilità
Valerie ha scritto:

7) Validità dei progetti presentati.
In base a quali criteri?
Già Valerie chissà quali saranno questi criteri????
Tornare in alto Andare in basso
stefi2010



Messaggi : 640
Data d'iscrizione : 02.12.10

MessaggioOggetto: Re: "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!   Dom Dic 30, 2012 11:07 am

Non giriamoci intorno...Sappiamo benissimo perché al biennio delle superiori arrivano vere e proprie "capre". E se proprio la vogliamo dire tutta, mia sorella è professoressa universitaria e mi riferisce che anche a lei arrivano studenti di un'ignoranza vergognosa.

I problemi partono da quando qualcuno ha deciso che una scuola funziona se il numero dei "bocciati" è basso. E allora quante volte vi siete sentiti ripetere, se lavorate nelle medie: "Questo/a è meglio che ce lo togliamo davanti!" Oppure il solito: "Ma perché pensi che fermandolo risolviamo qualcosa?"
E così il graziato di turno resta come un monumento all'ignoranza nella scuola. a futura memoria dei più sfaticati e demotivati, che per l'anno successivo si ripetono (e qualche volta lo dicono anche agli insegnanti) "se ce l'ha fatta Tizio, promuoveranno pure me".

Peggio ancora è l'aspetto collegato al numero degli iscritti: non sia mai detto che passi il messaggio che nella nostra scuola ci sono bocciature facili. Ormai gli studenti veramente motivati e dediti allo studio sono pochi, quindi ci sarebbe il rischio di migrazioni di massa verso istituti più "fattibili".

Finché non riusciremo a scardinare questo meccanismo miope ed ipocrita ci sarà poco da meravigliarsi se la scuola va a rotoli...

Tornare in alto Andare in basso
lucetta10



Messaggi : 5373
Data d'iscrizione : 17.01.12

MessaggioOggetto: Re: "Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!   Dom Dic 30, 2012 11:18 am

Valerie ha scritto:


4) Esiti prove Invalsi in 3 anni
È positivo il fatto che si tenga conto dei tre anni. Sarebbe opportuno che i dati di ogni anno vengano paragonati a quelli degli altri anni, per notare i miglioramenti o i livelli di partenza. Ciò significa che non vengono valutati i risultati in sé e per sé, in modo assoluto. D'altra parte le invalsi riguardano solo alcune materie.

5) Esiti dei ragazzi alla scuola superiore per il primo grado e all'università per il secondo grado
Questo noi già lo facciamo. Si deve però prendere in considerazione anche il consiglio orientativo che viene dato dagli insegnanti. Se il cdc dice a un alunno che non è adatto al liceo e questo alunno vi si iscrive lo stesso con risultati disastrosi, non si può mica dar la colpa agli insegnanti delle medie, o no?


I punti rilevanti mi paiono questi. Fatto salvo il principio che per i miracoli non siamo attrezzati e che non possiamo "imporre le mani" per salvare chi non sa scrivere nemmeno sotto dettatura (che, secondo me, non dovrebbe avere né licenza media né diploma, forse nemmeno quella elementare), rilevare i livelli degli studenti in un triennio potrebbe avere una qualche utilità:
1. Se si rilevano seriamente i livelli di partenza, si potranno anche apprezzare i progressi (pure lievi), da imputare, a quel punto agli insegnanti. Ma quali? Si estenderà l'Invalsi a tutte le materie, scritte, orali, pratiche? Per le superiori sarebbe opportuno, per esempio, che si indagassero i livelli delle discipline caratterizzanti per prime.
So che vi farò arrabbiare, ma la filosofia del "solo italiano e matematica" sottintende per forza che si tratta di due aree di maggiore rilevanza, stabilisce una gerarchia tra discipline. Sarà allora il caso di attribuire maggior peso a questi insegnamenti in seno ai cdc: una insufficienza in matematica dovrà pesare di più di una in educazione fisica, il voto dei due insegnanti dovrà avere diverso valore ai fini della bocciatura o promozione. Se si lega la valutazione degli insegnanti ai livelli degli alunni e si rileva il livello solo per queste discipline, come può un alunno con gravi carenze fare un percorso lineare, senza bocciature? Oggi, teoricamente (ma anche nella pratica) questo è possibile dal momento che nel cdc vale il principio "una testa un voto" (anche al di là del fatto che, per esempio alle medie, un docente di lettere insegna italiano, storia, geografia, uno di matematica anche scienze... ma questa è un'altra questione!).
2. Rendere significativa la rilevazione dei livelli e farla valutare da un ente terzo potrebbe incidere sul tasso di promozioni, un aspetto che mi pare qualcuno abbia rilevato dicendo che una eventuale valutazione secondo il gradimento di genitori e alunni avrebbe favorito i docenti "più morbidi" agli scrutini. Se fossero le prove "oggettive" a stabilire il livello dell'alunno ci sarebbe da giustificare uno studente come quello di cui parla Carla arrivato a un triennio di professionale, e forse ci si penserebbe di più prima di mandare avanti! Mi domando però: si può condizionare una scelta del genere legandola alla valutazione degli insegnanti? Un cdc su cui penda una tale spada prende serenamente la sua decisione? Non ci sentiremmo forse obbligati a allinearci alla valutazione dell'invalsi?
E per far superare i test? Dovremmo magari anche fare una didattica a prova di invalsi!!!!!!


Ultima modifica di lucetta10 il Dom Dic 30, 2012 12:15 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Online
 
"Nuovo" programma di Monti per la scuola!!!!!!!!
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 4 di 6Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
 Argomenti simili
-
» programma italiano scuola media
» Nuovo sito ufficiale Maurizio Monti
» Nuovo disegno di legge e corsi per onicotecnici
» Di nuovo pioggia di capelli
» non è un film ma il programma di fazio e saviano è per me stupendo....

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: