Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente
AutoreMessaggio
daniela_buono



Messaggi : 1308
Data d'iscrizione : 02.10.12

MessaggioOggetto: Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione   Sab Apr 27, 2013 5:35 pm

Promemoria primo messaggio :

Letta ha appena ufficializzato i nomi dei ministri.. La Carrozza all'istruzione. Che ne pensate?
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione   Sab Mag 18, 2013 2:08 pm

Oddìo, oddìo, adesso so' arrivati pure i complottisti sul signoraggio, sulla Trilaterale e sulla crisi dei tulipani? A quando le scie chimiche?
Tornare in alto Andare in basso
Alessandro Cerracchio



Messaggi : 51
Data d'iscrizione : 18.05.13
Età : 58
Località : Napoli

MessaggioOggetto: Re: Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione   Sab Mag 18, 2013 3:08 pm

paniscus ha scritto:
Oddìo, oddìo, adesso so' arrivati pure i complottisti sul signoraggio, sulla Trilaterale e sulla crisi dei tulipani? A quando le scie chimiche?

La stampa del denaro è decisione condivisa dagli uomini che lo introdussero quale "testimone" di scambio "paritario"...credi che oggi tale "parità" venga rispettata?
Facciamo un gioco con tutti ma non bluffate..non fate calcoli e rispondete spontaneamente di getto:
lessi sul giornale che l'attore in nome d'arte Mister Bean a 54 anni aveva messo da parte una cifra...non vi dico quale...supponiamo allora che voi decideste di confrontarvi con lui utopisticamente mettendo da parte il più possibile,diciamo 1.400 euro al mese ( dovreste dunque vivere, nel migliore dei casi per un insegnante, con soli 100/400 euro mensili per accumulare la stessa cifra nel minor tempo possibile ).
Per accumulare allora la medesima cifra, quanti anni trascorsi ritenete siano accettabili oltre i quali iniziereste, diciamo così, a incavolarvi considerando la cosa esageratamente sproporzionata e inaccettabile?
Risposta immediata senza calcoli please!
Attendo molte risposte...grazie della collaborazione e ovviamente vi dirò qual'è il tempo reale che ci vorrebbe!!!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione   Sab Mag 18, 2013 3:16 pm

Alessandro Cerracchio ha scritto:

Attendo molte risposte...

...e sarai deluso.

Ciao.
L.
Tornare in alto Andare in basso
Alessandro Cerracchio



Messaggi : 51
Data d'iscrizione : 18.05.13
Età : 58
Località : Napoli

MessaggioOggetto: Re: Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione   Sab Mag 18, 2013 3:21 pm

.


Ultima modifica di Alessandro Cerracchio il Sab Mag 18, 2013 3:27 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Alessandro Cerracchio



Messaggi : 51
Data d'iscrizione : 18.05.13
Età : 58
Località : Napoli

MessaggioOggetto: Re: Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione   Sab Mag 18, 2013 3:26 pm

paniscus ha scritto:
Alessandro Cerracchio ha scritto:

Attendo molte risposte...

...e sarai deluso.

Ciao.
L.

Perché attaccare senza motivare?...non risponderai o stai guadagnando tempo.?..
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione   Sab Mag 18, 2013 3:34 pm

No, sei fuori strada proprio. Non ho alcun interesse a prendere tempo, e non sto attaccando nessuno. Sto solo dicendo tranquillamente quello che penso. Fattene una ragione.
Tornare in alto Andare in basso
Alessandro Cerracchio



Messaggi : 51
Data d'iscrizione : 18.05.13
Età : 58
Località : Napoli

MessaggioOggetto: Re: Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione   Sab Mag 18, 2013 3:43 pm

paniscus ha scritto:
Sto solo dicendo tranquillamente quello che penso. Fattene una ragione.

Certo che sono pronto a farmi una ragione di un concetto....ma qui manca il contenuto!
p.s. mi scuso con tutti se, mio malgrado, siamo usciti significativamente fuori tema...però ormai il sasso è lanciato...attendiamo che atterri, nella speranza di coinvolgere nella discussione altre persone interessate alla ( transitoria ) nuova tematica...
Tornare in alto Andare in basso
Jankele



Messaggi : 273
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioOggetto: Re: Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione   Sab Mag 18, 2013 9:38 pm

Scusa Alessandro, ma stai andando OT. Anche io penso che finché resta il vincolo del pareggio di bilancio possiamo fare poco per la scuola pubblica, anche se ad esempio tutti i soldi spesi per l'agenda digitale io li stornerei sul precariato, a saldi invariati; ma non mi sembra di aver visto, da parte della nostra classe politica, discussioni in senso di una modifica di questo diktat. Dovresti tu stesso aprire un topic, sempre nella categoria "riforme", in cui esponi le tue idee in proposito. Pochi parteciperanno perché sono discussioni su sistemi molto complessi, e in cui la possibilità di chiarirsi reciprocamente le idee è bassa, quella di fare fronte comune è ancora più bassa, e quella che questo eventuale fronte venga ascoltato è nulla. Dopodiché, uno mentre lavora ha poco tempo libero per approfondire con la serietà che meritano queste tematiche, e mentre non lavora è costretto dall'inadeguatezza degli ammortizzatori sociali ad arrancare alla ricerca dei mezzi per sopravvivere. Se vuoi avere un approccio serio a queste cose, pensa al ruolo chiave della crisi petrolifera, al 1973, ai tempi della revoca degli accordi di Bretton Woods. Lì, a mio modesto avviso, è la chiave
Tornare in alto Andare in basso
Alessandro Cerracchio



Messaggi : 51
Data d'iscrizione : 18.05.13
Età : 58
Località : Napoli

MessaggioOggetto: Re: Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione   Dom Mag 19, 2013 12:15 am

Jankele ha scritto:
Pochi parteciperanno perché sono discussioni su sistemi molto complessi, e in cui la possibilità di chiarirsi reciprocamente le idee è bassa, quella di fare fronte comune è ancora più bassa, e quella che questo eventuale fronte venga ascoltato è nulla.

Alessandro Cerracchio ha scritto:

Attendo molte risposte...

paniscus ha scritto:

...e sarai deluso.


Se tutti fossero così sarebbe veramente la fine e noi la causa del nostro male...allora perché iscriversi ai forum? Solo per avere qualche piccola informazione che alimenti qualche piccola piantina del nostro miserrimo orticello?
Che tristezza...Sveglia colleghi, dimostrate che Jankele e paniscus non hanno del tutto ragione!!
Tornare in alto Andare in basso
Jankele



Messaggi : 273
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioOggetto: Re: Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione   Dom Mag 19, 2013 11:38 am

Se vuoi io ti rispondo in breve: è chiaro che non basterebbe tutta la vitaper quei soldi. Il denaro ormai non ha più nessuna relazione diretta con la produzione, infatti mi ha fatto ridere il commentatore che dichiarava di "produrre ricchezza". A parte il fatto che si produce valore e non ricchezza. Sa quando il Fondo monetario ha revocato gli accordi di Bretton Woods che garantivano la convertibilità in oro dei dollari, che fungevano da unità fondamentale si scambio, è cominciata la speculazione incontrollata che di fatto ha dato l'avvio ad una nuova fase del capitalismo. La speculazione finanziaria genera aumenti di capitale incredibilmente superiori alla produzione di beni: questo orienta i grandi capitalismi verso pratiche alternative all'impresa che produce beni di consumo, e dunque determina il superamento della cosiddetta "società dei consumi", in cui c'era sempre più bisogno di una platea molto vasta di consumatori e quindi di stipendi e salari con maggior potere d'acquisto. Oggi il capitale si sviluppa come uno di quei formaggi che crescono, ma è un capitale che impoverisce chi non fa parte della cerchia di speculatori e rentiers, in quanto fa diminuire il valore dei loro stipendi e dei loro risparmi, che devono venire investiti sottraendo ancora di più denaro alla domanda interna e quindi ai consumi. La retorica della crescita ormai è solo retorica. La crisi del 2008 è solo un'onda più forte (ritardata dal ricorso abnorme al credito al consumo) di un'enorme e irreversibile crisi di sovrapproduzione iniziata nel 1973. Ci sono diversi modi per uscire da questo impasse, ma tutti implicherebbero un impoverimento dei ceti più abbienti e una ridistribuzione dei redditi; ora, siccome la classe dirigente appartiene economicamente a quei ceti che ne trarrebbero uno svantaggio, e ha il senso etico di un tavolino, un minimo di pessimismo mi sembra ragionevole
Tornare in alto Andare in basso
Jankele



Messaggi : 273
Data d'iscrizione : 29.08.12

MessaggioOggetto: Re: Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione   Dom Mag 19, 2013 11:40 am

Ci sono dei refusi: terzo rigo "da" invece di "sa"; sesto rigo "capitalisti" invece di "capitalismi"
Tornare in alto Andare in basso
Alessandro Cerracchio



Messaggi : 51
Data d'iscrizione : 18.05.13
Età : 58
Località : Napoli

MessaggioOggetto: Re: Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione   Dom Mag 19, 2013 2:57 pm

Jankele ha scritto:
Se vuoi io ti rispondo in breve: è chiaro che non basterebbe tutta la vitaper quei soldi.

Credo ti riferissi al quesito provocatorio, posto a tutti gli iscritti al forum, sull'accumulo di danaro riuscito a Mister Bean a 54 anni....Noto che tranne te NESSUNO ancora ( e se vogliamo anche tu visto che sei vago nella risposta...) partecipa attivamente al quiz. Poiché ho avuto pochi riscontri anche negli altri miei interventi, e in qualche caso non ho avuto neanche contro-risposta coerente, vorrei chiarire 3 punti:
1° Ho sperimentato con colleghi ed alunni che se dicessi direttamente la cifra "numerica" accumulata da M. Bean l'interlocutore non subirebbe alcun "contraccolpo" che invece ha nel caso di "conversione" di quella cifra in lavoro proprio reso nel tempo ed è per questo motivo che insisto nel proporlo...
2° La mancata partecipazione potrebbe voler dire anche "paura di fare brutta figura" o rassegnazione ad essere "inconfrontabili" con i personaggi "famosi" cui tutto è concesso. Quest'ultimo caso sarebbe GRAVISSIMO...Dopo secoli di storia in cui tanti hanno dato la vita per eliminare Re, Regine, Imperatori il Popolo dovrebbe sentirsi CITTADINO, NON SUDDITO!
3° Sono soli 2 giorni che sono iscritto al forum e sto scoprendo purtroppo come vada interpretato il nome "ORIZZONTE SCUOLA"..sarebbe il caso di rinominarlo "SCUOLA ALL'ORIZZONTE" nel senso di qualcosa di "irraggiungibile" e impalpabile in quanto chi ne vuole fare parte EVITA DI PRESENTARSI CON NOME E COGNOME REALI ( paura di essere identificati? ) e pur nascondendosi dietro pseudonimi comunque NON HA IL CORAGGIO DI AFFRONTARE TEMATICHE FORTI e basilari del mondo scolastico con PRESE DI POSIZIONE PERSONALI ALLA LUCE DEL SOLE!!!
Questi sono i colleghi che si interessano SOLO ED ESCLUSIVAMENTE DELLE PROBLEMATICHE STRETTAMENTE PERSONALI...gli altri possono anche andare a morire...anzi alla prima occasione sono colpiti proprio da quello che lo saluta affettuosamente... Ipocriti e falsi, voglio farli uscire allo scoperto aprendo un nuovo topic su un tema "scottante" quale la fantomatica "meritocrazia"!!!..
In conclusione....Jankele e Paniscus hanno perfettamente ragione...frequentando da tempo il forum hanno scoperto prima di me qual'è il livello e lo scopo dei partecipanti che sono. ahimè, un campione significativo della totalità dei colleghi di tutte le scuole d'Italia!!!
c'è però una riflessione finale....ricordate la canzone di Umberto Tozzi il cui ritornello recitava: " siamo tutti vittime e carnefici perché tanto prima o poi gli altri siamo noi"????!!!!
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione   Dom Mag 19, 2013 5:20 pm

E tu saresti arrivato a simili considerazioni solo perchè nessuno di noi è interessato al tuo quiz demenziale su Mister Bean????
Ti consiglio cordialmente di riflettere prima di formulare critiche e giudizi così negativi nei confronti del Forum e dei suoi utenti, mi sembri troppo presuntutoso della serie "ho capito tutti io e voi non siete in grado di...." se queste sono le premesse, ti conviene andare via dal Forum dove non troverai terreno fertile per le tue "esternazioni"

PS) Ti faccio notare che io non mi "nascondo" dietro uno pseudonimo, ma ognuno è libero di fare la sua scelta che ritengo in ogni caso rispettabile...a te cosa cambia sapere che uno di noi si chiama realmente Pinco Pallino o si è fatto conoscere con uno pseudonimo???
Tornare in alto Andare in basso
Alessandro Cerracchio



Messaggi : 51
Data d'iscrizione : 18.05.13
Età : 58
Località : Napoli

MessaggioOggetto: Re: Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione   Dom Mag 19, 2013 6:32 pm

giovanna onnis ha scritto:
E tu saresti arrivato a simili considerazioni solo perchè nessuno di noi è interessato al tuo quiz demenziale su Mister Bean????
Ti consiglio cordialmente di riflettere prima di formulare critiche e giudizi così negativi nei confronti del Forum e dei suoi utenti, mi sembri troppo presuntutoso della serie "ho capito tutti io e voi non siete in grado di...." se queste sono le premesse, ti conviene andare via dal Forum dove non troverai terreno fertile per le tue "esternazioni"

PS) Ti faccio notare che io non mi "nascondo" dietro uno pseudonimo, ma ognuno è libero di fare la sua scelta che ritengo in ogni caso rispettabile...a te cosa cambia sapere che uno di noi si chiama realmente Pinco Pallino o si è fatto conoscere con uno pseudonimo???

Finalmente si apre un dialogo...andiamo per gradi e ragioniamo punto per punto...
1° Hai letto tutti i miei post? Non mi lamento "solo" per il mancato interesse al mio quiz che sarà definibile demenziale solo dopo che avrai "giustificato" il perché...
2° Io non mi sono presentato come "portavoce della verità assoluta" anzi..le mie critiche derivano proprio dalla mancanza di dialogo che porterebbe a delle conclusioni...se ad esempio incontrassi chi fosse in grado di contrastare le mie opinioni ne sarei felicissimo perché vorrebbe dire che costui mi avrebbe fatto riflettere su aspetti inesplorati o male interpretati...voglio dire che "non sono affatto presuntuoso" però sono in fede...ossia parlo come penso e non voglio avere per forza ragione ma...ho bisogno di "certezze", di approfondimenti reali che giustifichino un convincimento...quello che dico nel Forum lo sto dicendo da alcuni anni e dunque finora ne sono convinto ma nulla vieta di rivederne, anche in modo totale, tutte le varie sfaccettature. Sono insegnante di elettronica e sai cosa chiedo ai miei alunni in una delle mie prime lezioni ( A PROPOSITO DI QUIZ "DEMENZIALI"? ) A Napoli ci sono più salite o più discese? Ovviamente il quiz è tutt'altro che demenziale ( mi raccomando...non evitare di dimostrarmi la demenzialità del quiz su Mister Bean...) e serve proprio a far riflettere gli allievi sull'importanza dei "riferimenti": cambiato il punto di vista, quella che in assoluto è una "strada inclinata" diventa, a seconda del punto di vista una "salita" o una "discesa". Ti dico questo per dimostrarti come sia convinto che tutto dipenda dai punti di vista e il dialogo serve proprio a far in modo che ciascuno di noi, tramite l'altro punto di vista, abbia una più chiara e completa percezione della realtà assoluta.
3° E' chiaro che a me non importa chi sia Caio o Sempronio ma proprio per questo nessuno dovrebbe mai nascondersi dietro uno pseudonimo...ritengo sia un pericoloso indizio di "scarico di responsabilità" e questo non mi piace, come non mi piace il concetto di privacy...chi la difende vuole pescare nel torbido, il più delle volte.....

Spero che ora tutti siate convinti del positivo intento dei miei interventi che a volte possono sembrare "irriverenti" ma, credetemi, lo scopo è proprio quello di cavar il ragno dal buco, possibilmente...Saluti.
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione   Dom Mag 19, 2013 6:50 pm

Abbi pazienza Alessandro, ma non riesco ancora a capire "l'intento dei tuoi interventi", sarebbe bello dialogare se capissi quale è il tema del tuo discorso, tra "pizza e carrozza... uovo e gallina" del tuo precedente post e ora tra "discesa e salita" e punti di riferimento, non hai ancora chiarito il succo del discorso....di cosa ti piacerebbe dialogare Alessandro????

PS) Considera il titolo del topic, per altri argomenti bisognerebbe aprirne uno nuovo
Tornare in alto Andare in basso
Alessandro Cerracchio



Messaggi : 51
Data d'iscrizione : 18.05.13
Età : 58
Località : Napoli

MessaggioOggetto: Re: Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione   Dom Mag 19, 2013 8:14 pm

Grazie per la disponibilità, innanzi tutto. Vedi che a volte le apparenze ingannano e dunque pian piano, facendo cadere il muro della diffidenza si comincia ad entrare nel "vivo" dei discorsi. Ovviamente hai ragione tu perché le tematiche da me sviscerate a volte escono fuori da quelle strettamente trattate ma c'è una giustificazione: tutte hanno un minimo comun denominatore e interessi trasversali dunque quello che dico potrebbe appartenere contemporaneamente a diversi topic...qui si parla, ad esempio, del ministro Carrozza e un giudizio su un nuovo politico implica la diffidenza e la paura di dover continuare a subire e subire ancora soprusi che vanno dal particolare ( dal punto di vista del docente ) al generale ( dal punto di vista del cittadino comune ) e allora ecco che, senza volerlo più di tanto, si straripa come un fiume in piena o si vomita magma come un vulcano in eruzione!!!
Non vorrei però confonderti o, peggio, stancarti per cui procediamo per gradi...
La storiella del quiz su Mister Bean ha uno sfondo psicologico...rileggi per ora solo quello con la massima attenzione e dimmi se ti risulta chiaro qual'è l'intento o ancora no! Attendo con ansia risposta in merito e sono pronto a ulteriori chiarimenti...
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione   Dom Mag 19, 2013 8:18 pm

Sono aperta al dialogo e al confronto con te, ma non chiedermi di stare al tuo gioco con il quiz di Mister Bean, perchè allora non ci sto più. Mi piace parlare chiaramente e la stessa chiarezza gradirei dal mio interlocutore. Dove vuoi arrivare??
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione   Dom Mag 19, 2013 8:21 pm

Alessandro non posso aspettare la tua risposta, la mia non è maleducazione, ma devo proprio andare...magari ci si incontra virtualmente domani. Ciao
Tornare in alto Andare in basso
Alessandro Cerracchio



Messaggi : 51
Data d'iscrizione : 18.05.13
Età : 58
Località : Napoli

MessaggioOggetto: Re: Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione   Dom Mag 19, 2013 9:10 pm

giovanna onnis ha scritto:
Sono aperta al dialogo e al confronto con te, ma non chiedermi di stare al tuo gioco con il quiz di Mister Bean, perchè allora non ci sto più. Mi piace parlare chiaramente e la stessa chiarezza gradirei dal mio interlocutore. Dove vuoi arrivare??

Grazie per l'apertura ma è solo parziale...perché questa diffidenza?
Fare una domanda da una parte e rispondere dall'altra significa stare al gioco di qualcuno? Cosa ti spaventa di questo quiz che faccio anche ai miei alunni col semplice scopo di far riflettere sull'abisso, accettato da tutti, che c'è tra un cittadino comune e tanti "fortunati" ? Lo scopo è di dimostrare che molti non hanno consapevolezza della dimensione dell'abisso e se ne avessero coscienza forse non sarebbero più disposti ad accettarlo...se per esempio ti dicessi...ti va di mangiare una pizza enorme e per enorme intendessi 10 metri di diametro?
Comprendi ora cosa vorrei dimostrare?
Noi lavoriamo una vita e cosa raccogliamo? Più di tanti e molto meno di tanti altri...ma quanto molto meno? Quanti anni di lavoro nostro occorrerebbero per raggiungere lo stesso traguardo?


Ultima modifica di Alessandro Cerracchio il Lun Mag 20, 2013 11:00 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione   Lun Mag 20, 2013 3:55 pm

Premetto che la mia non è diffidenza, ma voglia di concretezza!! Siamo tutti pienamente consapevoli del fatto che la nostra categoria sia bistrattata, sottopagata (l'Italia è agli ultimi posti per livello retributivo nella graduatoria dei Paesi dell'U.E.) e poco tutelata. Se c'è da tagliare le spese, dove si taglia? Ovvio nella scuola!!!! Quindi contratto economico scaduto dal 2007, scatti di anzianità posticipati in modo arbitrario e illecito, classi sempre più affollate e organici sempre in contrazione con un numero sempre maggioore di soprannumerari e DOP, colleghi precari da una vita che vivono sperando in un contratto a TI.......vogliamo aggiungere altro?? Non credo che il tuo quiz dimostri cose di cui non siamo già a conoscenza, non mi spaventa assolutamente, semplicemente non mi interessa!! Sono già pienamente consapevole delle "dimensioni dell'abisso", ma tu che ritieni di essere più consapevole di tutti noi cosa proponi di concreto per dimostrare di "non essere disposto ad accettarlo"??
Tornare in alto Andare in basso
Alessandro Cerracchio



Messaggi : 51
Data d'iscrizione : 18.05.13
Età : 58
Località : Napoli

MessaggioOggetto: Re: Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione   Lun Mag 20, 2013 10:44 pm

OK...tanto per cominciare il quiz è un test. Dopo anni di esperienza (precariato 12 anni!!!) girando tra varie scuole e... tra varie materie ( alla disciplina elettronica confluiscono svariate materie ) ho imparato che la nostra professione, soprattutto fatta con passione, ci porta a divenire un po' psicologi...pertanto ho notato che quando si parla di qualcosa l'interlocutore raramente approfondisce il significato "reale" del concetto che si vuole "trasmettere". Occorre allora "stuzzicarlo" con espedienti che contribuiscano al conseguimento dell'obiettivo da raggiungere...nel caso specifico, il 100% dimostra di non avere veramente chiare le "dimensioni dell'abisso" ma solo della "diversità". Se infatti ti dicessi che tizio guadagna 10.000 euro tu "realizzeresti" subito la differenza e diresti è "abbastanza più ricco di me" e lo accetteresti perché sai che, in fondo, tu guadagni 1.500 ma c'è chi guadagna 300 e allora mettendo in relazione i vari casi c'e una proporzione più o meno condivisa dalla collettività che ammette che ci sia una diversità che però non si discosta troppo da queste proporzioni.Questo che affermo è avallato dal fatto che quando faccio il test ( quiz non è corretto! ), e ti invito a farlo anche tu a tua volta ai tuoi alunni e amici, le risposte si attestano mediamente intorno ai 100 anni di lavoro. Ossia, alla domanda: quanti anni di lavoro ( mettendo da parte 1.400 euro mensili) ACCETTI che ci possano volere per avere gli stessi soldi messi da parte da M.Bean si parte da 30-50 e si finisce, grazie a qualcuno più riflessivo, con l'assestarsi intorno ai 100. A quel punto dico: Ma se ci volesse più tempo...vi incavolereste? Tutti dicono..."certo!"...Allora io incalzo e dico: "se fossero 500 anni"? vi incavolereste ancora di più? OVVIO!...E se fossero 1000...dico 1000 anni !!!!
Potresti cara Giovanna ora dirmi...perché questo giochetto di tirarla così alla lunga...falla finita e dimmi quanti anni sono in definitiva! Io ti rispondo...NO..detto così lentamente, gradatamente, l'interlocutore REALIZZA CONCRETAMENTE il significato del numero che ora non è più numero freddo ma qualcosa di vissuto sulla propria pelle, che viene "misurato" per quello che è realmente confrontato con la "fatica" che noi conosciamo.
E allora il test continua dicendo...Quanto tempo fa sarebbe venuto Gesù Cristo sulla Terra...2013 anni fa? Se la risposta fosse 2013 vi incavolereste? ....Sapete qual'è la risposta? Circa TREMILA ANNI !!!50 milioni di Euro....Se avessi detto la cifra ma non vi avessi fatto "misurare" la cifra non avreste mai raccolto l'ENTITA' GIGANTESCA che quel numeretto rappresenta...
Eliminato allora "l'ostacolo" quiz vengo alla tua domanda..mi hai chiesto: "COSA PROPONI DI CONCRETO PER DIMOSTRARE DI NON ESSERE DISPOSTO AD ACCETTARE L'ABISSO..." Ecco la mia tesi: Anticamente esisteva il baratto ed il danaro è stato introdotto quale testimone di "equilibrio" nello scambio...Se questo equilibrio si rompe in modo fortemente sbilanciato cessa di dare valore al danaro che vede snaturato il suo ruolo di "testimone"...il problema ovviamente sta nel "condividere" quanto squilibrio sia accettabile! Qualcuno potrebbe allora obiettare...nessun limite...merito a chi è in grado di conseguire qualsiasi squilibrio a suo favore...Allora a costoro io rispondo...Se il danaro è stampato dall'uomo e limiti non possono essere imposti ci si potrebbe mettere d'accordo di essere tutti ricchissimi e stampare tutto il danaro che vogliamo...Ma il saggio uomo interviene e dice: Ma in questo modo si attaccherebbero in maniera immediata e massiccia tutte le risorse del pianeta e dunque in breve tempo tutto svanirebbe perché consumato prima ancora di prodursi o riprodursi...sarebbe una scellerata scelta che condannerebbe all'estinzione la razza umana...Siamo così giunti alla saggia conclusione che bisogna "razionare" i frutti del Pianeta assolutamente...e allora SE TUTTI DEVONO ACCETTARE IL CRITERIO DEL RAZIONAMENTO NESSUNO PUO' ESSERNE ESENTE....Spero di essere chiaro e non frainteso in quello che voglio dire...chi altera quell'equilibrio di cui sopra in effetti di fatto sfugge alla regola che è alla base della convivenza e nessuno ne dovrebbe essere esente, a prescindere dai meriti, qualunque essi siano.
Se poi ciò non bastasse a convincerci che tale abisso è contro-natura, allora io chiedo...quale necessità può giustificare un simile abisso? Certo se uno avesse 100 stomaci dovrebbe cucinare 100 volte quello che cuciniamo noi...ecc. e qui mi si potrebbe obiettare...ma se parliamo di un imprenditore che dà lavoro a 1000 stomaci come la mettiamo? Crolla tutto il ragionamento...Io rispondo...NO!! L'abisso che intendo non è riferito al reddito d'impresa ma a quello "personale" quello soggetto a IRPEF per intenderci e a proposito dell'IRPEF ...si apre un mio cavallo di battaglia al quale tengo tantissimo e se sei interessata ti dirò tutto in un prossimo post...Buonanotte!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus



Messaggi : 1607
Data d'iscrizione : 27.04.12

MessaggioOggetto: Re: Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione   Lun Mag 20, 2013 11:52 pm

qualcuno lo fermi, per carità : - )
Tornare in alto Andare in basso
Alessandro Cerracchio



Messaggi : 51
Data d'iscrizione : 18.05.13
Età : 58
Località : Napoli

MessaggioOggetto: Re: Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione   Mar Mag 21, 2013 10:20 am

paniscus ha scritto:
qualcuno lo fermi, per carità : - )

OK...ma continui sempre solo e soltanto a criticare senza motivare...non ha senso intervenire in questo modo..sarebbe come uno spettatore che fischia o applaude ma io credo che qui non ci dovrebbero essere "spettatori" ma solo"attori"....e mi raccomando...fermatemi per carità...
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione   Mar Mag 21, 2013 7:34 pm

Alessandro Cerracchio ha scritto:
OK...tanto per cominciare il quiz è un test. Dopo anni di esperienza (precariato 12 anni!!!) girando tra varie scuole e... tra varie materie ( alla disciplina elettronica confluiscono svariate materie ) ho imparato che la nostra professione, soprattutto fatta con passione, ci porta a divenire un po' psicologi...pertanto ho notato che quando si parla di qualcosa l'interlocutore raramente approfondisce il significato "reale" del concetto che si vuole "trasmettere". Occorre allora "stuzzicarlo" con espedienti che contribuiscano al conseguimento dell'obiettivo da raggiungere...nel caso specifico, il 100% dimostra di non avere veramente chiare le "dimensioni dell'abisso" ma solo della "diversità". Se infatti ti dicessi che tizio guadagna 10.000 euro tu "realizzeresti" subito la differenza e diresti è "abbastanza più ricco di me" e lo accetteresti perché sai che, in fondo, tu guadagni 1.500 ma c'è chi guadagna 300 e allora mettendo in relazione i vari casi c'e una proporzione più o meno condivisa dalla collettività che ammette che ci sia una diversità che però non si discosta troppo da queste proporzioni.Questo che affermo è avallato dal fatto che quando faccio il test ( quiz non è corretto! ), e ti invito a farlo anche tu a tua volta ai tuoi alunni e amici, le risposte si attestano mediamente intorno ai 100 anni di lavoro. Ossia, alla domanda: quanti anni di lavoro ( mettendo da parte 1.400 euro mensili) ACCETTI che ci possano volere per avere gli stessi soldi messi da parte da M.Bean si parte da 30-50 e si finisce, grazie a qualcuno più riflessivo, con l'assestarsi intorno ai 100. A quel punto dico: Ma se ci volesse più tempo...vi incavolereste? Tutti dicono..."certo!"...Allora io incalzo e dico: "se fossero 500 anni"? vi incavolereste ancora di più? OVVIO!...E se fossero 1000...dico 1000 anni !!!!
Potresti cara Giovanna ora dirmi...perché questo giochetto di tirarla così alla lunga...falla finita e dimmi quanti anni sono in definitiva! Io ti rispondo...NO..detto così lentamente, gradatamente, l'interlocutore REALIZZA CONCRETAMENTE il significato del numero che ora non è più numero freddo ma qualcosa di vissuto sulla propria pelle, che viene "misurato" per quello che è realmente confrontato con la "fatica" che noi conosciamo.
E allora il test continua dicendo...Quanto tempo fa sarebbe venuto Gesù Cristo sulla Terra...2013 anni fa? Se la risposta fosse 2013 vi incavolereste? ....Sapete qual'è la risposta? Circa TREMILA ANNI !!!50 milioni di Euro....Se avessi detto la cifra ma non vi avessi fatto "misurare" la cifra non avreste mai raccolto l'ENTITA' GIGANTESCA che quel numeretto rappresenta...
Eliminato allora "l'ostacolo" quiz vengo alla tua domanda..mi hai chiesto: "COSA PROPONI DI CONCRETO PER DIMOSTRARE DI NON ESSERE DISPOSTO AD ACCETTARE L'ABISSO..." Ecco la mia tesi: Anticamente esisteva il baratto ed il danaro è stato introdotto quale testimone di "equilibrio" nello scambio...Se questo equilibrio si rompe in modo fortemente sbilanciato cessa di dare valore al danaro che vede snaturato il suo ruolo di "testimone"...il problema ovviamente sta nel "condividere" quanto squilibrio sia accettabile! Qualcuno potrebbe allora obiettare...nessun limite...merito a chi è in grado di conseguire qualsiasi squilibrio a suo favore...Allora a costoro io rispondo...Se il danaro è stampato dall'uomo e limiti non possono essere imposti ci si potrebbe mettere d'accordo di essere tutti ricchissimi e stampare tutto il danaro che vogliamo...Ma il saggio uomo interviene e dice: Ma in questo modo si attaccherebbero in maniera immediata e massiccia tutte le risorse del pianeta e dunque in breve tempo tutto svanirebbe perché consumato prima ancora di prodursi o riprodursi...sarebbe una scellerata scelta che condannerebbe all'estinzione la razza umana...Siamo così giunti alla saggia conclusione che bisogna "razionare" i frutti del Pianeta assolutamente...e allora SE TUTTI DEVONO ACCETTARE IL CRITERIO DEL RAZIONAMENTO NESSUNO PUO' ESSERNE ESENTE....Spero di essere chiaro e non frainteso in quello che voglio dire...chi altera quell'equilibrio di cui sopra in effetti di fatto sfugge alla regola che è alla base della convivenza e nessuno ne dovrebbe essere esente, a prescindere dai meriti, qualunque essi siano.
Se poi ciò non bastasse a convincerci che tale abisso è contro-natura, allora io chiedo...quale necessità può giustificare un simile abisso? Certo se uno avesse 100 stomaci dovrebbe cucinare 100 volte quello che cuciniamo noi...ecc. e qui mi si potrebbe obiettare...ma se parliamo di un imprenditore che dà lavoro a 1000 stomaci come la mettiamo? Crolla tutto il ragionamento...Io rispondo...NO!! L'abisso che intendo non è riferito al reddito d'impresa ma a quello "personale" quello soggetto a IRPEF per intenderci e a proposito dell'IRPEF ...si apre un mio cavallo di battaglia al quale tengo tantissimo e se sei interessata ti dirò tutto in un prossimo post...Buonanotte!
Mi pare pura astrazione la tua , caro Alessandro, io ti chiedevo una proposta concreta e REALISTICA!!!!
Tornare in alto Andare in basso
giovanna onnis



Messaggi : 17792
Data d'iscrizione : 15.04.12

MessaggioOggetto: Re: Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione   Mar Mag 21, 2013 7:35 pm

paniscus ha scritto:
qualcuno lo fermi, per carità : - )
:-))))))
Tornare in alto Andare in basso
 
Maria Chiara Carrozza nuovo ministro dell'Istruzione
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 7 di 8Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente
 Argomenti simili
-
» Fine dell'universo
» la web community dei professionisti dell'estetica
» La legge dell'attrazione...
» Di nuovo pioggia di capelli
» monnalisa e il magico mondo dell'andrologia....

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: