Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividere | 
 

 Ora vi rassegnate tutti.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente
AutoreMessaggio
insula



Messaggi : 82
Data d'iscrizione : 30.08.14

MessaggioOggetto: Ora vi rassegnate tutti.   Mer Set 03, 2014 9:59 pm

150.000 assunzioni SOLO nel prossimo settembre 2015. Blocco stipendi per il 2015. 4.000 docenti che non possono andare in pensione se non con l'escamotage di tagli pesanti. Tagli alla scuola e abolizione degli scatti di anzianità. Sessanta euro di stipendio in più al mese SOLO al 66% di tutti i docenti ogni due anni. Preside manager che può assumere (o licenziare) a suo piacimento chi vuole. Docenti magari valutati dagli studenti che hanno bocciato. Etc, etc. Riforma sulla carta a partire da gennaio 2015 dopo un "consulto" con tutti dal 15 settembre al 15 novembre e poi un "tira le fila" a gennaio 2015 con legge scritta. Niente investimenti (che fine hanno fatto i miliardini di euro investiti nel pacco ferraglia degli F35? Quelli non si toccano?), ma solo tagli alla scuola e agli stipendi di tutti i docenti e ATA. Graduatorie supplenze e di fatto e di diritto annullate. Soldi per l'edilizia scolastica promessi al 1 luglio e in effetti bloccati. Tre miliardi e mezzo freschi promessi per la scuola da Renzi in una delle sue solite uscite in tv e ora nulla di nulla.

Ce n'è abbastanza per scatenare nel mondo della scuola un putiferio e invece...tutti zitti!
Si vede che Monti non ha saputo usare le tecniche di bidonamento di Renzi.

Ma che si spera? Che a settembre 2015 vengano realmente assunti i fatidici 150.000 insegnanti scaglionati  in tre anni?
Seeee...

Poi diranno che ci sono da pagare i 20 miliardi di Fiscal compact...che soldi di copertura per assunzioni e altro non ce ne sono e BUONANOTTE AL SECCHIO!

Nel mondo romano c'era un certo Fabio Massimo detto Cunctator, "Temporeggiatore" (275 a.C. – 203 a.C.).
Ha vinto la guerra facendo perdere tempo ad Annibale...
Tornare in alto Andare in basso
Aresgr



Messaggi : 2235
Data d'iscrizione : 26.07.12

MessaggioOggetto: Re: Ora vi rassegnate tutti.   Mer Set 03, 2014 10:16 pm

io preferirei che facessero tutti la fine di Cicerone....
Tornare in alto Andare in basso
StellaArtois



Messaggi : 190
Data d'iscrizione : 04.09.10
Località : Genova

MessaggioOggetto: Re: Ora vi rassegnate tutti.   Mer Set 03, 2014 11:06 pm

insula ha scritto:
Ce n'è abbastanza per scatenare nel mondo della scuola un putiferio e invece...tutti zitti!
Si vede che Monti non ha saputo usare le tecniche di bidonamento di Renzi.

Ma che si spera? Che a settembre 2015 vengano realmente assunti i fatidici 150.000 insegnanti scaglionati  in tre anni?
Seeee...
....qualcuno ci crede...io intanto sferruzzo ai ferri e mi preparo la calza, che la notte del 5 gennaio passa la Befana...non si sà mai ;-)
Tornare in alto Andare in basso
apollonius



Messaggi : 323
Data d'iscrizione : 12.10.12

MessaggioOggetto: Re: Ora vi rassegnate tutti.   Gio Set 04, 2014 12:31 am

Una cosa è non crederci (io sono il primo), una cosa è opporsi per partito preso.
A me, messa così, non sembra male, sotto molti aspetti. Ho sempre detestato il semplice concetto di scatti di anzianità, il continuo cambio di cattedre annuali; l'idea che ogni scuola abbia a disposizione un tot di insegnanti in surplus per progetti, coprire buchi e via dicendo mi piace molto. Non mi sconvolge che possano sceglierli i dirigenti, visto che comunque dovranno farlo da una "rosa" non scelta da loro.
So bene che ci sono delle criticità e delle imprecisioni che andranno corrette. Eppure ci intravedo un'idea dietro, il che è molto più di quanto si possa dire delle "riforme" fatte negli ultimi 20 anni.

Detto questo, so benissimo che da qui a Gennaio ne passa di acqua sotto i ponti, presterò la massima attenzione e, quando ci sarà da ribellarsi, lo farò come ho sempre fatto fino ad ora.
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato1



Messaggi : 389
Data d'iscrizione : 16.10.12

MessaggioOggetto: Re: Ora vi rassegnate tutti.   Gio Set 04, 2014 8:16 am

apollonius ha scritto:
Una cosa è non crederci (io sono il primo), una cosa è opporsi per partito preso.
A me, messa così, non sembra male, sotto molti aspetti. Ho sempre detestato il semplice concetto di scatti di anzianità, il continuo cambio di cattedre annuali; l'idea che ogni scuola abbia a disposizione un tot di insegnanti in surplus per progetti, coprire buchi e via dicendo mi piace molto. Non mi sconvolge che possano sceglierli i dirigenti, visto che comunque dovranno farlo da una "rosa" non scelta da loro.
So bene che ci sono delle criticità e delle imprecisioni che andranno corrette. Eppure ci intravedo un'idea dietro, il che è molto più di quanto si possa dire delle "riforme" fatte negli ultimi 20 anni.

Detto questo, so benissimo che da qui a Gennaio ne passa di acqua sotto i ponti, presterò la massima attenzione e, quando ci sarà da ribellarsi, lo farò come ho sempre fatto fino ad ora.

Tu, schiavo, lavorerai di più e guadagnerai di meno e sarai anche felice!!!

POVERI NOI!
Ti propongono una ULTERIORE RIDUZIONE del tuo misero stipendio e VA BENE COSI'? Sono le persone come te che rovinano la categoria facendola impoverire.

Tanto per farti capire di cosa parliamo:
Il nostro stipendio (ad oggi) è uguale a quello di un operaio NON specializzato. Ci sono ragazzini che conosco che hanno la terza media e da neoassunti guadagnano 1.100 euro al mese. Inserendo le varie indennità superano il mio di stipendio da insegnante (e sono un ingegnere!)

L'operaio specializzato non lo considero neanche perché già oggi guadagna piu' di noi!

E poi ti faccio notare che una progressione economica per anzianità è presente in TUTTI i comparti (pubblici e privati). Perché nel pubblico la si dovrebbe togliere solo agli insegnanti? Perché non la si toglie ai prof universitari che hanno uno stipendio da 70.000 euro?

Se vengono assunti 150.000 precari sono contento per loro, ma non devo essere io, docente di ruolo, a pagare il loro stipendio con una riduzione del mio. NO!!!

Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25632
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Ora vi rassegnate tutti.   Gio Set 04, 2014 8:19 am

sconcertato1 ha scritto:


Se vengono assunti 150.000 precari sono contento per loro, ma non devo essere io, docente di ruolo, a pagare il loro stipendio con una riduzione del mio. NO!!!



Per fortuna che si rimette ordine ai ranghi.
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato1



Messaggi : 389
Data d'iscrizione : 16.10.12

MessaggioOggetto: Re: Ora vi rassegnate tutti.   Gio Set 04, 2014 8:25 am

gugu ha scritto:
sconcertato1 ha scritto:


Se vengono assunti 150.000 precari sono contento per loro, ma non devo essere io, docente di ruolo, a pagare il loro stipendio con una riduzione del mio. NO!!!



Per fortuna che si rimette ordine ai ranghi.
Cosa vuoi dire? Ti senti forse offeso perché mi sono definito "docente di ruolo". Se sei una persona intelligente (...se lo sei) capirai che non si sta facendo una discussione sui ranghi! Ribadisco un concetto molto semplice: NON DEVO ESSERE IO A PAGARE PER GLI ALTRI. IO VOGLIO ESSERE PAGATO DIGNITOSAMENTE PER IL LAVORO CHE SVOLGO! Questo concetto è il mio motto anche quando svolgo un lavoro non a tempo indeterminato!

Se anche per te va bene essere pagato con un tozzo di pane allora c'è poco da discutere.
Tornare in alto Andare in basso
Lorelai



Messaggi : 321
Data d'iscrizione : 20.08.10

MessaggioOggetto: Re: Ora vi rassegnate tutti.   Gio Set 04, 2014 8:26 am

io sono felicissima per tutte le assunzioni annunciate, spero siano vere.
tuttavia, credo che una volta arruolati saremo ancora più pezzenti di adesso:
costretti a chinare il capo davanti a dirigente e genitori, a zonzo per non si sa quali corsi, crediti ecc. pur di ottenere qualche euro in più, con il rischio di togliere tempo e qualità alla nostra vera mansione, insegnare ed educare, in tranquillità, in classe, con la porticina chiusa, il silenzio, i cervelli accesi e i cuori attenti. sento odore di "progettitite" a go go, pur di acciuffare uno scatto.

perplessa.
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato1



Messaggi : 389
Data d'iscrizione : 16.10.12

MessaggioOggetto: Re: Ora vi rassegnate tutti.   Gio Set 04, 2014 8:37 am

Lorelai ha scritto:
io sono felicissima per tutte le assunzioni annunciate, spero siano vere.
tuttavia, credo che una volta arruolati saremo ancora più pezzenti di adesso:
costretti a chinare il capo davanti a dirigente e genitori, a zonzo per non si sa quali corsi, crediti ecc. pur di ottenere qualche euro in più, con il rischio di togliere tempo e qualità alla nostra vera mansione, insegnare ed educare, in tranquillità, in classe, con la porticina chiusa, il silenzio, i cervelli accesi e i cuori attenti. sento odore di "progettitite" a go go, pur di acciuffare uno scatto.

perplessa.

Vero!
Questo è il nuovo metodo trovato per farci lavorare di più a costo zero. I progetti non saranno piu' retribuiti perché serviranno a concorrere allo scatto. Tutti a litigare per prenderne uno.

Peccato che gli scatti saranno per pochi.

2 docenti su 3 ma solo ogni 3 anni. Se ci si riflette: potrà essere solo 1 che avrà la fortuna di prenderlo 2 volte consecutive in 6 anni, gli altri 2 dovranno accontentarsi di prenderlo 1 volta si e una no, cioè 1 scatto ogni 6 anni. Con una cifra inferiore allo scatto attuale.

Conclusione:
Si lavora di piu' per guadagnare di meno. Aggiungendo il blocco dei contratti oramai perpetuo la frittata sarà fatta.


Ultima modifica di sconcertato1 il Gio Set 04, 2014 8:46 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
trilussa



Messaggi : 57
Data d'iscrizione : 28.05.14

MessaggioOggetto: Re: Ora vi rassegnate tutti.   Gio Set 04, 2014 8:41 am

apollonius ha scritto:
Una cosa è non crederci (io sono il primo), una cosa è opporsi per partito preso.
A me, messa così, non sembra male, sotto molti aspetti. Ho sempre detestato il semplice concetto di scatti di anzianità, il continuo cambio di cattedre annuali; l'idea che ogni scuola abbia a disposizione un tot di insegnanti in surplus per progetti, coprire buchi e via dicendo mi piace molto. Non mi sconvolge che possano sceglierli i dirigenti, visto che comunque dovranno farlo da una "rosa" non scelta da loro.
So bene che ci sono delle criticità e delle imprecisioni che andranno corrette. Eppure ci intravedo un'idea dietro, il che è molto più di quanto si possa dire delle "riforme" fatte negli ultimi 20 anni.

Detto questo, so benissimo che da qui a Gennaio ne passa di acqua sotto i ponti, presterò la massima attenzione e, quando ci sarà da ribellarsi, lo farò come ho sempre fatto fino ad ora.


Ecco dimostrata la furbizia di renzi!
Ci sarà sempre qualcuno che crederà alle sue bufale, tipo che ogni tre anni ci saranno gli scatti per i "meritevoli"!
Intanto, ora bloccano gli scatti per tre anni , dal 2016 al 2018 (e quelli del 2013 e 2015 non li pagano). Poi, da qui al 2018, ci sarà tempo per inventarsi qualche altra cavolata e toglierli del tutto.
Ma ci saranno già adesso molti che penseranno: "Ah, meno male, così fra tre anni prenderò 60 euro, ecc.":
E renzi ci ha fregato tutti.

A questo punto, per me, renzi o berlusconi sono veramente intercambiabili!
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: Ora vi rassegnate tutti.   Gio Set 04, 2014 8:55 am

Non so se avete capito che non si avranno più le "cattedre" in senso tradizionale.
I raccomandati/coccoli del dirigente o del vice avranno un lavoro stabile e gli altri: in giro per le scuole  a far supplenze e proporre progetti...
Criteri reali/oggettivi per il merito non ce ne sono, perché l'articolazione proposta è troppo fumosa. Non si risolve il problema di come vadano valutati i risultati di apprendimento...
Chi lavora da 6/7 anni non avrà alcun scatto di anzianità e sarà duro per i nuovi immessi avere gli scatti per competenze per anni, in quanto uno dei criteri per poter avere il "merito" è esercitare alcune delle funzioni all'interno della scuola che già i più "anziani" esercitano e a cui, a questo punto, non rinunceranno...
Litigi a non finire all'interno delle scuole, ore di discussioni per decidere chi farà che cosa: chi si sposterà per andare a far supplenze brevi in quella scuola della rete dove non vuole andare nessuno? Chi convincerà l'utenza ad aderire a quel progetto della scuola che serve per mantenere nell'organico funzionale il docente "n+1"? Chi terrà aperta la scuola "aperta" in orario comodo per le famiglie o le associazioni che saranno chiamate a collaborare con la scuola? Chi fornirà agli studenti svantaggiati economicamente i sussidi informatici che non saranno in grado di comprare, quando ai compagni sarà concesso di portare a scuola i loro?
Come verrà sviluppata l'alternanza scuola-lavoro? Ci sarà un via vai di studenti all'interno delle scuole per esercitare il tirocinio. Come si concilierà con l'attività didattica vera e propria?
Io mi son letta le varie proposte e, secondo me, è stata messa "troppa carne sul fuoco". Il sistema rischia di divenire ingestibile, così come prospettato: nessuno vorrà fare più il dirigente, per paura di tutte le cose che potrebbero succedere in strutture così aperte: troppa responsabilità!
Mi auguro che sindacati e insegnanti inizino con le proteste, perché mi sembra troppo comodo dire che la riforma verrà fatta con la collaborazione degli insegnanti, quando l'unica cosa che è certa è che verranno eliminati diritti che fino ad ora sono esistiti: quello agli scatti di anzianità, a una cattedra vera nella classe di concorso per cui ci si è preparati, a essere chiamati dalle graduatorie per le supplenze, a lavorare nella scuola che si è scelta...


Ultima modifica di dami il Gio Set 04, 2014 9:02 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato1



Messaggi : 389
Data d'iscrizione : 16.10.12

MessaggioOggetto: Re: Ora vi rassegnate tutti.   Gio Set 04, 2014 8:59 am

Piu' che riforma della scuola io la chiamerei "campagna punitiva verso gli insegnanti"
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: Ora vi rassegnate tutti.   Gio Set 04, 2014 9:09 am

sconcertato1 ha scritto:
Piu' che riforma della scuola io la chiamerei "campagna punitiva verso gli insegnanti"

Esatto.
Non vedo poi che vantaggi possano esserci ad essere assunti a queste condizioni.
Solo persone "disperate", stremate da anni di supplenze qua e là per l'Italia, potrebbero pensare che sia preferibile essere assunti in quella che si prospetta come la peggiore delle ipotesi possibili: finire a far supplenze su più scuole, a tutte le ore, lontani da casa, lavorando su progetti o su classi di concorso su cui neanche si è competenti. E con lo spettro della valutazione alle spalle... Burn out assicurato.
Grazie Renzi: complimenti!
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato1



Messaggi : 389
Data d'iscrizione : 16.10.12

MessaggioOggetto: Re: Ora vi rassegnate tutti.   Gio Set 04, 2014 9:54 am

Giusto!

Il paradosso è che se ci sono tutti i docenti meritevoli il 33% comunque ne resta fuori!

E poi chi decide il merito? Il Dirigente? Credo sia improponibile per lo stesso motivo per cui non si vuole la chiamata diretta del docente, altrimenti si dovrebbe procedere anche in tal senso!

Io invece la vedo al contrario. Gli scatti non devono essere rimossi, e si potrebbe dare  al Dirigente il potere di "punire" coloro che non svolgono il proprio lavoro (se ce ne sono) bloccando gli scatti per x tempo! Si darebbe maggiore responsabilità al DS e ciascuno svolgerebbe il proprio lavoro senza sentirsi necessariamente frustrato!

Non sarebbe punitiva a prescindere, non saresti costretti ad opere di "lecchinaggio" o ad accettare qualunque sua decisione pur di garantirti il "merito". Sarà il DS che farà il suo compito e sotto la sua responsabilità potrebbe intervenire su chi è lavativo!
Tornare in alto Andare in basso
angie



Messaggi : 2469
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioOggetto: Re: Ora vi rassegnate tutti.   Gio Set 04, 2014 9:56 am

gugu ha scritto:
sconcertato1 ha scritto:


Se vengono assunti 150.000 precari sono contento per loro, ma non devo essere io, docente di ruolo, a pagare il loro stipendio con una riduzione del mio. NO!!!



Per fortuna che si rimette ordine ai ranghi.

A me, invece, sta bene che si lavori tutti, potrei anche rinunciare ad una piccola parte di ciò che percepisco!!!


Ultima modifica di angie il Gio Set 04, 2014 10:03 am, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
angie



Messaggi : 2469
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioOggetto: Re: Ora vi rassegnate tutti.   Gio Set 04, 2014 10:01 am

sconcertato1 ha scritto:
Giusto!

Il paradosso è che se ci sono tutti i docenti meritevoli il 33% comunque ne resta fuori!

E poi chi decide il merito? Il Dirigente? Credo sia improponibile per lo stesso motivo per cui non si vuole la chiamata diretta del docente, altrimenti si dovrebbe procedere anche in tal senso!

Io invece la vedo al contrario. Gli scatti non devono essere rimossi, e si potrebbe dare  al Dirigente il potere di "punire" coloro che non svolgono il proprio lavoro (se ce ne sono) bloccando gli scatti per x tempo! Si darebbe maggiore responsabilità al DS e ciascuno svolgerebbe il proprio lavoro senza sentirsi necessariamente frustrato!

Non sarebbe punitiva a prescindere, non saresti costretti ad opere di "lecchinaggio" o ad accettare qualunque sua decisione pur di garantirti il "merito". Sarà il DS che farà il suo compito e sotto la sua responsabilità potrebbe intervenire su chi è lavativo!


Esatto! Qualche giorno fa una collega mi parlava di un istituto dove ha insegnato l' anno scorso, nel quale gli avanzamenti e gli incarichi venivano elargiti per simpatia o "lecchinaggio", chi lavorava seriamente veniva quasi messo al bando, poiché non saliva sul carro dello stratega, ognuno tutelava i propri interessi a discapito della qualità della scuola.
Questa sarà mai una "buona scuola"??? NOn direi!
Tornare in alto Andare in basso
habibi



Messaggi : 122
Data d'iscrizione : 16.05.11

MessaggioOggetto: Re: Ora vi rassegnate tutti.   Gio Set 04, 2014 10:05 am

dami ha scritto:

Mi auguro che sindacati e insegnanti inizino con le proteste, perché mi sembra troppo comodo dire che la riforma verrà fatta con la collaborazione degli insegnanti, quando l'unica cosa che è certa è che verranno eliminati diritti che fino ad ora sono esistiti: quello agli scatti di anzianità, a una cattedra vera nella classe di concorso per cui ci si è preparati, a essere chiamati dalle graduatorie per le supplenze, a lavorare nella scuola che si è scelta...

Sono molto perplessa in relazione alle prospettive aperte da questa riforma perchè come voi sono convinta che abbasserà l'asticella dei diritti degli insegnanti! In primis, quello alla retribuzione ed alla cattedra.
Sono stata immessa in ruolo in quanto vincitrice di concorso su una cdc dove c'erano pochissimi posti a disposizione, in una regione lontana dalla mia dove comunque ho deciso di tentare questa sfida. Ho affrontato i sacrifici di un trasferimento repentino, nonchè i costi. Adesso vengo a sapere che se fossi rimasta nella mia regione, aspettando il ruolo dalla GAE, in una cdc dove sinceramente fatico a comprendere dove tireranno fuori le cattedre per immettere tutti gli aspiranti (dato che ogni anno l'incarico annuale lo ricevono meno di 100 persone su una graduatoria di più di 800 e dove chi è collocato a metà graduatoria non riceve nemmeno una supplenza d'istituto), sarei entrata comunque. Per carità, con la possibilità di essere spostata e messa a far progetti anzichè in classe a fare il mio lavoro, ma senza le fatiche di una selezione molto dura come quella del concorsone.
Ora il rischio è che per l'intasamento dovuto a tutti i nuovi ingressi annunciati non torni più a casa mia e rimanga dove mi trovo ora chissà per quanto, invece che per i cinque anni che avevo accettato di affrontare fuori, diventati poi tre a novembre dello scorso anno. E come me, chissà quanti altri colleghi.
Non solo. Mi chiedo se questa cosa del "docente su organico funzionale" non finirà per riguardare anche chi è già di ruolo, perchè non vedo come possano creare categorie di docenti di serie A e di serie B senza incorrere in un mare di ricorsi. Anzi, probabilmente per chi legittimamente si vorrà spostare accadrà che sarà costretto ad accettare la docenza su organico funzionale, cioè in pratica essere messi a fare i tappabuchi o a lavorare sulla fuffa: e ritorniamo al discorso dell'abbassamento del livello dei diritti.
Non ultimo, sono convinta che la prospettiva di assunzione di tutti coloro che sono in GAE, compresi quelli che da 15 anni non hanno mai fatto neanche una supplenza (e ce ne sono davvero tanti) e di tutti gli idonei (anche quelli delle GM del '99 e '90) in un'unica immensa tornata, sia quanto di più lontano dal merito si possa concepire. E che ciò finirà per danneggiare anche i veri precari storici della scuola, quelli che almeno fino a quest'anno lavoravano sulla loro cdc con incarico annuale nella scuola vicino casa.
Peraltro, come questa maxisanatoria possa costituire un beneficio per gli studenti e più in generale per la scuola, fatico a comprenderlo.
Staremo a vedere.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25632
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Ora vi rassegnate tutti.   Gio Set 04, 2014 10:11 am

angie ha scritto:
sconcertato1 ha scritto:
Giusto!

Il paradosso è che se ci sono tutti i docenti meritevoli il 33% comunque ne resta fuori!

E poi chi decide il merito? Il Dirigente? Credo sia improponibile per lo stesso motivo per cui non si vuole la chiamata diretta del docente, altrimenti si dovrebbe procedere anche in tal senso!

Io invece la vedo al contrario. Gli scatti non devono essere rimossi, e si potrebbe dare  al Dirigente il potere di "punire" coloro che non svolgono il proprio lavoro (se ce ne sono) bloccando gli scatti per x tempo! Si darebbe maggiore responsabilità al DS e ciascuno svolgerebbe il proprio lavoro senza sentirsi necessariamente frustrato!

Non sarebbe punitiva a prescindere, non saresti costretti ad opere di "lecchinaggio" o ad accettare qualunque sua decisione pur di garantirti il "merito". Sarà il DS che farà il suo compito e sotto la sua responsabilità potrebbe intervenire su chi è lavativo!


Esatto! Qualche giorno fa una collega mi parlava di un istituto dove ha insegnato l' anno scorso, nel quale gli avanzamenti e gli incarichi venivano elargiti per simpatia o "lecchinaggio", chi lavorava seriamente veniva quasi messo al bando, poiché non saliva sul carro dello stratega, ognuno tutelava i propri interessi a discapito della qualità della scuola.
Questa sarà mai una "buona scuola"??? NOn direi!


Ma l'anno scorso non c'era nessuna riforma Renzi. Tra l'altro non esistono e non esistevano avanzamenti.
Tornare in alto Andare in basso
gugu



Messaggi : 25632
Data d'iscrizione : 28.09.09

MessaggioOggetto: Re: Ora vi rassegnate tutti.   Gio Set 04, 2014 10:12 am

habibi ha scritto:
dami ha scritto:

Mi auguro che sindacati e insegnanti inizino con le proteste, perché mi sembra troppo comodo dire che la riforma verrà fatta con la collaborazione degli insegnanti, quando l'unica cosa che è certa è che verranno eliminati diritti che fino ad ora sono esistiti: quello agli scatti di anzianità, a una cattedra vera nella classe di concorso per cui ci si è preparati, a essere chiamati dalle graduatorie per le supplenze, a lavorare nella scuola che si è scelta...

Sono molto perplessa in relazione alle prospettive aperte da questa riforma perchè come voi sono convinta che abbasserà l'asticella dei diritti degli insegnanti! In primis, quello alla retribuzione ed alla cattedra.
Sono stata immessa in ruolo in quanto vincitrice di concorso su una cdc dove c'erano pochissimi posti a disposizione, in una regione lontana dalla mia dove comunque ho deciso di tentare questa sfida. Ho affrontato i sacrifici di un trasferimento repentino, nonchè i costi. Adesso vengo a sapere che se fossi rimasta nella mia regione, aspettando il ruolo dalla GAE, in una cdc dove sinceramente fatico a comprendere dove tireranno fuori le cattedre per immettere tutti gli aspiranti (dato che ogni anno l'incarico annuale lo ricevono meno di 100 persone su una graduatoria di più di 800 e dove chi è collocato a metà graduatoria non riceve nemmeno una supplenza d'istituto), sarei entrata comunque. Per carità, con la possibilità di essere spostata e messa a far progetti anzichè in classe a fare il mio lavoro, ma senza le fatiche di una selezione molto dura come quella del concorsone.
Ora il rischio è che per l'intasamento dovuto a tutti i nuovi ingressi annunciati non torni più a casa mia e rimanga dove mi trovo ora chissà per quanto, invece che per i cinque anni che avevo accettato di affrontare fuori, diventati poi tre a novembre dello scorso anno. E come me, chissà quanti altri colleghi.
Non solo. Mi chiedo se questa cosa del "docente su organico funzionale" non finirà per riguardare anche chi è già di ruolo, perchè non vedo come possano creare categorie di docenti di serie A e di serie B senza incorrere in un mare di ricorsi. Anzi, probabilmente per chi legittimamente si vorrà spostare accadrà che sarà costretto ad accettare la docenza su organico funzionale, cioè in pratica essere messi a fare i tappabuchi o a lavorare sulla fuffa: e ritorniamo al discorso dell'abbassamento del livello dei diritti.
Non ultimo, sono convinta che la prospettiva di assunzione di tutti coloro che sono in GAE, compresi quelli che da 15 anni non hanno mai fatto neanche una supplenza (e ce ne sono davvero tanti) e di tutti gli idonei (anche quelli delle GM del '99 e '90) in un'unica immensa tornata, sia quanto di più lontano dal merito si possa concepire. E che ciò finirà per danneggiare anche i veri precari storici della scuola, quelli che almeno fino a quest'anno lavoravano sulla loro cdc con incarico annuale nella scuola vicino casa.
Peraltro, come questa maxisanatoria possa costituire un beneficio per gli studenti e più in generale per la scuola, fatico a comprenderlo.
Staremo a vedere.


Ma il succo sarebbe: possono pure assumere tutti basta che mi facciano trasferire fra 2 anni o cosa altro?
Tornare in alto Andare in basso
angie



Messaggi : 2469
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioOggetto: Re: Ora vi rassegnate tutti.   Gio Set 04, 2014 10:17 am

gugu ha scritto:
angie ha scritto:
sconcertato1 ha scritto:
Giusto!

Il paradosso è che se ci sono tutti i docenti meritevoli il 33% comunque ne resta fuori!

E poi chi decide il merito? Il Dirigente? Credo sia improponibile per lo stesso motivo per cui non si vuole la chiamata diretta del docente, altrimenti si dovrebbe procedere anche in tal senso!

Io invece la vedo al contrario. Gli scatti non devono essere rimossi, e si potrebbe dare  al Dirigente il potere di "punire" coloro che non svolgono il proprio lavoro (se ce ne sono) bloccando gli scatti per x tempo! Si darebbe maggiore responsabilità al DS e ciascuno svolgerebbe il proprio lavoro senza sentirsi necessariamente frustrato!

Non sarebbe punitiva a prescindere, non saresti costretti ad opere di "lecchinaggio" o ad accettare qualunque sua decisione pur di garantirti il "merito". Sarà il DS che farà il suo compito e sotto la sua responsabilità potrebbe intervenire su chi è lavativo!


Esatto! Qualche giorno fa una collega mi parlava di un istituto dove ha insegnato l' anno scorso, nel quale gli avanzamenti e gli incarichi venivano elargiti per simpatia o "lecchinaggio", chi lavorava seriamente veniva quasi messo al bando, poiché non saliva sul carro dello stratega, ognuno tutelava i propri interessi a discapito della qualità della scuola.
Questa sarà mai una "buona scuola"??? NOn direi!


Ma l'anno scorso non c'era nessuna riforma Renzi. Tra l'altro non esistono e non esistevano avanzamenti.

Certo che lo so: l' anno scorso non c'era ora ci sarà, ma molti incarichi venivano assegnati, come è accaduto ovunque e spesso non certo per merito, consentendo cmq una retribuzione più alta, palesando un valore, un merito, che però non era reale. E' un avanzamento pure quello, no??
Cosa cambierebbe con la riforma di Renzi?? La mente delle persone, forse?? L'andazzo sarebbe sempre quello....
Tornare in alto Andare in basso
dami



Messaggi : 1159
Data d'iscrizione : 28.08.11

MessaggioOggetto: Re: Ora vi rassegnate tutti.   Gio Set 04, 2014 10:25 am

habibi ha scritto:
dami ha scritto:

Mi auguro che sindacati e insegnanti inizino con le proteste, perché mi sembra troppo comodo dire che la riforma verrà fatta con la collaborazione degli insegnanti, quando l'unica cosa che è certa è che verranno eliminati diritti che fino ad ora sono esistiti: quello agli scatti di anzianità, a una cattedra vera nella classe di concorso per cui ci si è preparati, a essere chiamati dalle graduatorie per le supplenze, a lavorare nella scuola che si è scelta...

Sono molto perplessa in relazione alle prospettive aperte da questa riforma perchè come voi sono convinta che abbasserà l'asticella dei diritti degli insegnanti! In primis, quello alla retribuzione ed alla cattedra.
Sono stata immessa in ruolo in quanto vincitrice di concorso su una cdc dove c'erano pochissimi posti a disposizione, in una regione lontana dalla mia dove comunque ho deciso di tentare questa sfida. Ho affrontato i sacrifici di un trasferimento repentino, nonchè i costi. Adesso vengo a sapere che se fossi rimasta nella mia regione, aspettando il ruolo dalla GAE, in una cdc dove sinceramente fatico a comprendere dove tireranno fuori le cattedre per immettere tutti gli aspiranti (dato che ogni anno l'incarico annuale lo ricevono meno di 100 persone su una graduatoria di più di 800 e dove chi è collocato a metà graduatoria non riceve nemmeno una supplenza d'istituto), sarei entrata comunque. Per carità, con la possibilità di essere spostata e messa a far progetti anzichè in classe a fare il mio lavoro, ma senza le fatiche di una selezione molto dura come quella del concorsone.
Ora il rischio è che per l'intasamento dovuto a tutti i nuovi ingressi annunciati non torni più a casa mia e rimanga dove mi trovo ora chissà per quanto, invece che per i cinque anni che avevo accettato di affrontare fuori, diventati poi tre a novembre dello scorso anno. E come me, chissà quanti altri colleghi.
Non solo. Mi chiedo se questa cosa del "docente su organico funzionale" non finirà per riguardare anche chi è già di ruolo, perchè non vedo come possano creare categorie di docenti di serie A e di serie B senza incorrere in un mare di ricorsi. Anzi, probabilmente per chi legittimamente si vorrà spostare accadrà che sarà costretto ad accettare la docenza su organico funzionale, cioè in pratica essere messi a fare i tappabuchi o a lavorare sulla fuffa: e ritorniamo al discorso dell'abbassamento del livello dei diritti.
Non ultimo, sono convinta che la prospettiva di assunzione di tutti coloro che sono in GAE, compresi quelli che da 15 anni non hanno mai fatto neanche una supplenza (e ce ne sono davvero tanti) e di tutti gli idonei (anche quelli delle GM del '99 e '90) in un'unica immensa tornata, sia quanto di più lontano dal merito si possa concepire. E che ciò finirà per danneggiare anche i veri precari storici della scuola, quelli che almeno fino a quest'anno lavoravano sulla loro cdc con incarico annuale nella scuola vicino casa.
Peraltro, come questa maxisanatoria possa costituire un beneficio per gli studenti e più in generale per la scuola, fatico a comprenderlo.
Staremo a vedere.

Inoltre se volevano risolvere in modo generalizzato il problema della sanzione comunitaria per non aver assunto gli insegnanti dopo i tre anni di servizio, con l'esaurimento delle GaE non riescono comunque a mettere in salvo tutta la situazione, perché rimarrebbero in II fascia parecchie persone con più di 3 anni di servizio.
Quindi ai 4 miliardi di spesa (dopo i 10 anni) per questa maxi assunzione, che aggiungano pure la sanzione e le spese per i vari ricorsi che non mancheranno...

Il fatto è che si sono lasciati prendere dai loro stessi slogan: esaurire le graduatorie a esaurimento, a tutti i costi!
Se poi par farlo si distruggono le legittime aspettative di persone che da anni lavorano nella scuola, chi se ne frega!

Sarebbe stato più onesto regolarizzare la posizione delle persone secondo un altro criterio: assumere sulla classe di concorso per cui si aspira di lavorare chi ha effettivamente lavorato su di essa per più di tre anni ed ha l'abilitazione, lasciando a chi giudica l'anno di prova la responsabilità di far passare definitivamente in ruolo questi insegnanti.
Fare sì un piano straordinario di assunzioni, ma senza la pretesa di esaurire le GaE e di snaturare organizzativamente l'intero mondo della scuola.
Tornare in alto Andare in basso
habibi



Messaggi : 122
Data d'iscrizione : 16.05.11

MessaggioOggetto: Re: Ora vi rassegnate tutti.   Gio Set 04, 2014 10:26 am

gugu ha scritto:
habibi ha scritto:
dami ha scritto:

Mi auguro che sindacati e insegnanti inizino con le proteste, perché mi sembra troppo comodo dire che la riforma verrà fatta con la collaborazione degli insegnanti, quando l'unica cosa che è certa è che verranno eliminati diritti che fino ad ora sono esistiti: quello agli scatti di anzianità, a una cattedra vera nella classe di concorso per cui ci si è preparati, a essere chiamati dalle graduatorie per le supplenze, a lavorare nella scuola che si è scelta...

Sono molto perplessa in relazione alle prospettive aperte da questa riforma perchè come voi sono convinta che abbasserà l'asticella dei diritti degli insegnanti! In primis, quello alla retribuzione ed alla cattedra.
Sono stata immessa in ruolo in quanto vincitrice di concorso su una cdc dove c'erano pochissimi posti a disposizione, in una regione lontana dalla mia dove comunque ho deciso di tentare questa sfida. Ho affrontato i sacrifici di un trasferimento repentino, nonchè i costi. Adesso vengo a sapere che se fossi rimasta nella mia regione, aspettando il ruolo dalla GAE, in una cdc dove sinceramente fatico a comprendere dove tireranno fuori le cattedre per immettere tutti gli aspiranti (dato che ogni anno l'incarico annuale lo ricevono meno di 100 persone su una graduatoria di più di 800 e dove chi è collocato a metà graduatoria non riceve nemmeno una supplenza d'istituto), sarei entrata comunque. Per carità, con la possibilità di essere spostata e messa a far progetti anzichè in classe a fare il mio lavoro, ma senza le fatiche di una selezione molto dura come quella del concorsone.
Ora il rischio è che per l'intasamento dovuto a tutti i nuovi ingressi annunciati non torni più a casa mia e rimanga dove mi trovo ora chissà per quanto, invece che per i cinque anni che avevo accettato di affrontare fuori, diventati poi tre a novembre dello scorso anno. E come me, chissà quanti altri colleghi.
Non solo. Mi chiedo se questa cosa del "docente su organico funzionale" non finirà per riguardare anche chi è già di ruolo, perchè non vedo come possano creare categorie di docenti di serie A e di serie B senza incorrere in un mare di ricorsi. Anzi, probabilmente per chi legittimamente si vorrà spostare accadrà che sarà costretto ad accettare la docenza su organico funzionale, cioè in pratica essere messi a fare i tappabuchi o a lavorare sulla fuffa: e ritorniamo al discorso dell'abbassamento del livello dei diritti.
Non ultimo, sono convinta che la prospettiva di assunzione di tutti coloro che sono in GAE, compresi quelli che da 15 anni non hanno mai fatto neanche una supplenza (e ce ne sono davvero tanti) e di tutti gli idonei (anche quelli delle GM del '99 e '90) in un'unica immensa tornata, sia quanto di più lontano dal merito si possa concepire. E che ciò finirà per danneggiare anche i veri precari storici della scuola, quelli che almeno fino a quest'anno lavoravano sulla loro cdc con incarico annuale nella scuola vicino casa.
Peraltro, come questa maxisanatoria possa costituire un beneficio per gli studenti e più in generale per la scuola, fatico a comprenderlo.
Staremo a vedere.


Ma il succo sarebbe: possono pure assumere tutti basta che mi facciano trasferire fra 2 anni o cosa altro?

Se ti interessa la mia opinione, è no, non devono assumere tutti. E' una cosa che non ha senso, contraria al merito, oltre che pericolosa per i diritti di tutti. Possono assumere fino a che ce n'è bisogno per coprire tutto l'organico di fatto, ma andare oltre sinceramente non ne vedo il motivo. Si finirà per regalare lo stipendio a tanta gente che non avrà una mansione utile e proficua. Poi se mi si dimostra che c'è davvero bisogno di tutti questi nuovi ingressi per rendere migliore la nostra scuola, sono disposta a cambiare idea!
Tornare in alto Andare in basso
Atene



Messaggi : 2436
Data d'iscrizione : 30.12.11

MessaggioOggetto: Re: Ora vi rassegnate tutti.   Gio Set 04, 2014 10:30 am

Ma... chi è in GAE con punteggi ridicoli, frutto solo dell'abilitazione, non ha avuto servizio, non va mai alle convocazioni per il t.d. (pur essendo in questa graduatoria)... VERRA' ASSUNTO DE FACTO???

Capisco i diritti acquisiti di chi è in GAE, ma permettetemi di dire che non ha alcun senso che chi ha 16 pt in GAE vada di ruolo e non ci vada invece chi ha 100 pt in 2a fascia GI...
Tornare in alto Andare in basso
sconcertato1



Messaggi : 389
Data d'iscrizione : 16.10.12

MessaggioOggetto: Re: Ora vi rassegnate tutti.   Gio Set 04, 2014 10:30 am

angie ha scritto:
gugu ha scritto:
sconcertato1 ha scritto:


Se vengono assunti 150.000 precari sono contento per loro, ma non devo essere io, docente di ruolo, a pagare il loro stipendio con una riduzione del mio. NO!!!



Per fortuna che si rimette ordine ai ranghi.

A me, invece, sta bene che si lavori tutti, potrei anche rinunciare ad una piccola parte di ciò che percepisco!!!

Se vuoi la qualità la devi pagare, come in tutte le cose che compri.
Tornare in alto Andare in basso
angie



Messaggi : 2469
Data d'iscrizione : 01.10.09

MessaggioOggetto: Re: Ora vi rassegnate tutti.   Gio Set 04, 2014 10:34 am

Atene ha scritto:
Ma... chi è in GAE con punteggi ridicoli, frutto solo dell'abilitazione, non ha avuto servizio, non va mai alle convocazioni per il t.d. (pur essendo in questa graduatoria)... VERRA' ASSUNTO DE FACTO???

Capisco i diritti acquisiti di chi è in GAE, ma permettetemi di dire che non ha alcun senso che chi ha 16 pt in GAE vada di ruolo e non ci vada invece chi ha 100 pt in 2a fascia GI...

Bè ci sono casi di questo tipo: una mia amica si è vista scavalcare, per es., per il magico concorso di Profumo, così alcuni son passati dagli ultimi posti ai primi..............
Che invenzione! Ogni ministro ci mette il suo, rivoluzionando ciò che il predecessore ha fatto. Costruttivo?
Tornare in alto Andare in basso
 
Ora vi rassegnate tutti.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 10Andare alla pagina : 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente
 Argomenti simili
-
» Agli occhi di Dio sono tutti uguali.
» Buone vacanze a tutti, io parto...
» Non siamo tutti uguali
» Cose che tutti (o quasi) sanno ma che non bisogna dire!
» fedi e religioni di tutti i tipi.

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: