Scuola, insegnanti, docenti, dirigenti scolastici, personale ATA
 
IndiceIndice  CercaCerca  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Ultimi argomenti
Link sponsorizzati
Condividi | 
 

 Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente
AutoreMessaggio
Procopio



Messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 28.12.13
Località : Bari: la città più grande del Piemonte

MessaggioTitolo: Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita   Dom Mag 06, 2018 10:54 pm

Promemoria primo messaggio :

E chi lo fa capire ai DS, ai genitori ed al MIUR?
Riporto il link ad un articolo interessante sul tema in oggetto, più volte dibattuto, ma sempre schivato con la promozione per voto di "coniglio", ops voto di consiglio (ormai è fatta : )
https://www.orizzontescuola.it/bocciatura-insegnanti-devono-far-capire-agli-studenti-che-e-unopportunita-di-crescita/
Buona lettura, specie ora che si avvicinano gli scrutini finali ed i DS cominciano a scalpitare!
Tornare in alto Andare in basso

AutoreMessaggio
paniscus_2.1



Messaggi : 682
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita   Ven Mag 11, 2018 11:07 pm

franco71 ha scritto:
E' cambiata la classe genitoriale: più scolarizzata ma più indulgente.

Ok, ma perché ne segue automaticamente che debba essere ANCORA più indulgente anche la scuola?
Dove sta il legame diretto?

L'esempio che hai fatto tu sui genitori che fumano non lo capisco. Tu dici che tuo padre fumatore avrebbe accettato senza problemi il fatto che i figli fumassero, quindi da questo punto di vista era indulgente anche lui... esattamente come quei genitori che descrivi tu, che tollerano che i figli si facciano le canne, perché se le sono fatte anche loro.

La scelta di quale sia la soglia accettabile di "trasgressione" può essere cambiata, ma l'atteggiamento di fondo è lo stesso.
Tornare in alto Andare in basso
Online
sempreconfusa1



Messaggi : 2791
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita   Ven Mag 11, 2018 11:12 pm

paniscus_2.1 ha scritto:
franco71 ha scritto:
 E' cambiata la classe genitoriale: più scolarizzata ma più indulgente.

Ok, ma perché ne segue automaticamente che debba essere ANCORA più indulgente anche la scuola?
Dove sta il legame diretto?


L'esempio che hai fatto tu sui genitori che fumano non lo capisco. Tu dici che tuo padre fumatore avrebbe accettato senza problemi il fatto che i figli fumassero, quindi da questo punto di vista era indulgente anche lui... esattamente come quei genitori che descrivi tu, che tollerano che i figli si facciano le canne, perché se le sono fatte anche loro.

La scelta di quale sia la soglia accettabile di "trasgressione" può essere cambiata, ma l'atteggiamento di fondo è lo stesso.

forse non è diretto, ma indiretto, se la scuola deve assumersi la responsabilità, come dite, di supplire le mancanze di una educazione corretta, o inesistente.
In ogni caso, per me, la legislazione dovrebbe tenerne conto, ma andando a favore del docente, e non il contrario.
Tornare in alto Andare in basso
Online
franco71



Messaggi : 1747
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita   Ven Mag 11, 2018 11:15 pm

sempreconfusa1 ha scritto:
...
Chi ha detto che non possono apprendere come un tempo? Mio padre ha fatto la 5 elementare e ti assicuro che, da adulto, si leggeva, da autodidatta libri e libri di letteratura, aveva una grafia elogiata da tanti e si esprimeva in tanti ambiti, al di fuori di quello inerente al suo specifico lavoro (nel quale invece eccelleva) in modo più che degno...
Quelli che ... la quinta elementare di una volta era un diploma oggi, anzi di più.
Non scherzo, c'è molta verità in questo. Allora abbiamo individuato l'anello mancante: la scuola primaria. Adesso interverrà qualche collega, docente di primaria, ed affermare che i bambini hanno lacune pregresse...
Comunque anch'io penso che l'anello debole sia la primaria con il suo classico saper leggere e far di conti.
Tornare in alto Andare in basso
Online
sempreconfusa1



Messaggi : 2791
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita   Ven Mag 11, 2018 11:17 pm

Scuola70 ha scritto:
Io voglio semplicemente dire che una delle cause della disaffezione allo studio e anche del bullismo è proprio quel sistema sociale che divide le persone in migliori e in peggiori. La società competitiva attuale ha bisogno dell'esclusione per prosperare, ma chi l'ha detto che chi studia è migliore di chi non lo fa? E' migliore solo per quella specifica prestazione, non come persona. Lo stesso dicasi del bullismo, il professore deve trasmettere all'alunno l'idea che egli non è migliore del bullo solo perché è un professore ed ha studiato, perché in definitiva il concetto stesso di "migliore" è relativo; determinate prediche su valori, criteri morali, possono essere perfino controproducenti, perché alimentano l'idea che esistano migliori e peggiori in assoluto . E' anzi proprio la presunzione di essere migliori l'origine della prepotenza, della violenza, di tutti i mali, la SUPERBIA insomma, lo disse anche Gesù ai farisei: "In verità vi dico, pubblicani e prostitute vi precederanno nel regno dei Cieli".

scusami, facciamo entrare anche quelli che pascolano i loro cani nei marciapiedi come se fosse la cosa più naturale del mondo? (non c'è controllo, dunque non c'è imposizione e punizione, dunque non faccio nulla di negativo se non la pulisco?)
Certo che studiare non serve a nulla, se poi si deve vivere in un mondo dove si pensa di esserne il solo padrone! sono d'accordo!


Ultima modifica di sempreconfusa1 il Ven Mag 11, 2018 11:30 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Online
paniscus_2.1



Messaggi : 682
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita   Ven Mag 11, 2018 11:27 pm

sempreconfusa1 ha scritto:

forse non è diretto, ma indiretto, se la scuola deve assumersi la responsabilità, come dite, di supplire le mancanze di una educazione corretta, o inesistente.

Io non lo dico affatto.

Anzi, semmai dico l'esatto contrario.

Ossia, dico che la scuola NON deve prendersi in carico le mancanze di educazione causate dall'atteggiamento della famiglia, e che sbaglia clamorosamente a farlo.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Sbottante



Messaggi : 135
Data d'iscrizione : 17.04.18

MessaggioTitolo: Re: Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita   Ven Mag 11, 2018 11:29 pm

Zacinto ha scritto:
BESSEMER  era meglio di te..
Ora vatti a confessare.
Bessemer sì, Andreoli no
Tornare in alto Andare in basso
Online
franco71



Messaggi : 1747
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita   Ven Mag 11, 2018 11:36 pm

paniscus_2.1 ha scritto:

Ok, ma perché ne segue automaticamente che debba essere ANCORA più indulgente anche la scuola?
Dove sta il legame diretto?  
Forse perchè l'insieme dei genitori indulgenti interseca o include quello dei docenti?
Questo non vuol dire che la scuola debba essere indulgente Purtroppo gli attori in campo sono spesso gli stessi a scuola come nelle famiglie e la probabilità che abbiano lo stesso atteggiamento (indulgente) è alto.
Io riconduco il problema ad una trasformazione sociale-antropologica dei soggetti in campo. La scuola per fortuna può fare ancora molto, ma la sua è un'impresa titanica.
Come si diceva in un altro thread, quando la nostra società andrà a sbattere seriamente (declino economico, intellettuale etc. totale) allora si prenderanno dei provvedimenti controcorrente rispetto ad adesso.
Tornare in alto Andare in basso
Online
giobbe



Messaggi : 4663
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioTitolo: Re: Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita   Sab Mag 12, 2018 11:18 am

https://www.giornaledibrescia.it/lettere-al-direttore/bullizzata-al-liceo-e-con-insegnanti-troppo-meschini-1.3267163
Tornare in alto Andare in basso
franco71



Messaggi : 1747
Data d'iscrizione : 14.11.14

MessaggioTitolo: Re: Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita   Sab Mag 12, 2018 11:58 am

giobbe ha scritto:
https://www.giornaledibrescia.it/lettere-al-direttore/bullizzata-al-liceo-e-con-insegnanti-troppo-meschini-1.3267163
Dando per scontato che la lettera sia autentica cosi come l'esperienza vissuta dalla persona, faccio un po' di considerazioni:
a) la condotta dei docenti e del preside è stata deplorevole;
b) i suoi genitori avrebbero potuto chiedere un cambio di sezione; c) o trasferire la ragazza in un'altra scuola;
d) o prendere iniziative legali. In questo caso, comprendo che i venti anni passati sembrano un secolo, nel senso che la coscienza del fenomeno si sta radicando solo negli ultimi anni.

Se la mia casa prende fuoco, e valuto la mia incolumità a rischio immediato, in alternativa ai pompieri (docenti), cerco di scappare. Può darsi che vada anche peggio, della serie dare un giudizio è più facile che vivere una situazione.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Procopio



Messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 28.12.13
Località : Bari: la città più grande del Piemonte

MessaggioTitolo: Re: Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita   Sab Mag 12, 2018 1:43 pm

franco71 ha scritto:
giobbe ha scritto:
https://www.giornaledibrescia.it/lettere-al-direttore/bullizzata-al-liceo-e-con-insegnanti-troppo-meschini-1.3267163
Dando per scontato che la lettera sia autentica cosi come l'esperienza vissuta dalla persona, faccio un po' di considerazioni:
a) la condotta dei docenti e del preside è stata deplorevole;
b) i suoi genitori avrebbero potuto chiedere un cambio di sezione; c) o trasferire la ragazza in un'altra scuola;
d) o prendere iniziative legali. In questo caso, comprendo che i venti anni passati sembrano un secolo, nel senso che la coscienza del fenomeno si sta radicando solo negli ultimi anni.

Se la mia casa prende fuoco, e valuto la mia incolumità a rischio immediato, in alternativa ai pompieri (docenti), cerco di scappare. Può darsi che vada anche peggio, della serie dare un giudizio è più facile che vivere una situazione.
Se le cose stanno così come è scritto nell'articolo, il comportamento della scuola in questione è assolutemente deplorevole. Punto.
Oggi però si assiste ad una trovata (del legislatore) che sta prendendo piede in tutte quelle situazioni (matematica in primis) in cui i ragazzi decidono che l'ostacolo della materia a loro "antipatica" o "poco gradita" (forse perchè l'hanno studiata poco o non l'hanno affrontata prima) va aggirato. E' il fenomeno del BES: pace per quello conclamato, ma per quello basato su certificati medici "dubbi", no. Basta esibirne uno e "puff" la materia (o le materie) sgradite spariscono come per incanto, sicchè guai a mettere insuffcienze palesi e documentate: vengono automaticamente divelte ed estirpate dalla fatidica frase "poverino/a è un/a BES, non possiamo mettergli/le una insuffcienza". Ho avuto un caso di una alunna seguita da una docente di sostegno (quindi "dichiarata" portatrice di handicap) fin tanto che nel biennio del superiore è stata "sotto la mia giurisdizione", ma che poi, miracolosamente, è guarita, visto che non ha più avuto bisogno dell'insegnante di sostegno, quando ha avuto accesso al triennio. Poi dicono che la matematica non fa miracoli : )!


Ultima modifica di Procopio il Sab Mag 12, 2018 4:32 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 4663
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioTitolo: Re: Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita   Sab Mag 12, 2018 4:17 pm

franco71 ha scritto:
c) o trasferire la ragazza in un'altra scuola;
E se l'indirizzo di quella scuola era di suo gradimento ed era situata vicino alla propria residenza?

Le scuole le devono cambiare i bulli e non le loro vittime.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 682
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita   Sab Mag 12, 2018 4:50 pm

Procopio ha scritto:
Oggi però si assiste ad una trovata (del legislatore) che sta prendendo piede in tutte quelle situazioni (matematica in primis) in cui i ragazzi decidono che l'ostacolo della materia a loro "antipatica" o "poco gradita" (forse perchè l'hanno studiata poco o non l'hanno affrontata prima) va aggirato. E' il fenomeno del BES: pace per quello conclamato, ma per quello basato su certificati medici "dubbi", no. Basta esibirne uno e "puff" la materia (o le materie) sgradite spariscono come per incanto, sicchè guai a mettere insuffcienze palesi e documentate: vengono automaticamente divelte ed estirpate dalla fatidica frase "poverino/a è un/a BES, non possiamo mettergli/le una insuffcienza".

Però questa interpretazione mi sembra un po' tirata per i capelli, sul serio: a quanto mi risulta, non esiste certamente una forma di BES che consenta di essere esonerati da alcune materie piuttosto che altre, o di avere il diritto alla sufficienza automatica.

I problemi (questi sì, veramente vergognosi) che riguardano i BES sono sostanzialmente due:

a) che in realtà non ci sia nessun bisogno di alcuna certificazione medica per poter dichiarare un BES. Non solo le famiglie possono richiederlo anche senza alcuna diagnosi specifica, ma addirittura i consigli di classe possono dichiararlo di loro iniziativa anche se la famiglia non l'ha chiesto (e magari, non ci pensava proprio). Basta una vaghissima sensazione soggettiva che "il ragazzo si trovi a disagio", e che i suoi scarsi risultati scolastici siano dovuti a questo disagio, e il BES può partire senza nessun vincolo. In questo contesto, va a finire che chiunque abbia insufficienze è BES, e soprattutto, che chiunque piagnucoli di sentirsi a disagio anche se non sa bene perché, è BES pure lui.

b) che di fronte a un qualsiasi caso di BES, sia quelli perfettamente ragionevoli che quelli pretestuosi, dopo aver formalizzato tutto e accingendosi a scrivere il PDP... l'unica forma di intervento di aiuto che si considera concepibile è quella di usare gli stessi PDP che erano stati originariamente pensati per i casi di DSA, e quindi di copincollare acriticamente gli stessi criteri di "personalizzazione" della didattica che si era già abituati a usare per i DSA, anche se nel caso specifico al ragazzo non servono a niente, perché lui un DSA non ce l'ha proprio. Per cui, gli si concedono strumenti che NON gli servono, e che si limitano a farlo adagiare nella facilitazione e nell'alleggerimento delle richieste, così imparerà ancora meno e avrà ancora meno possibilità di uscire da quello stato di disagio, sempre che sia autentico.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Procopio



Messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 28.12.13
Località : Bari: la città più grande del Piemonte

MessaggioTitolo: Re: Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita   Sab Mag 12, 2018 5:16 pm

paniscus_2.1 ha scritto:
Procopio ha scritto:
Oggi però si assiste ad una trovata (del legislatore) che sta prendendo piede in tutte quelle situazioni (matematica in primis) in cui i ragazzi decidono che l'ostacolo della materia a loro "antipatica" o "poco gradita" (forse perchè l'hanno studiata poco o non l'hanno affrontata prima) va aggirato. E' il fenomeno del BES: pace per quello conclamato, ma per quello basato su certificati medici "dubbi", no. Basta esibirne uno e "puff" la materia (o le materie) sgradite spariscono come per incanto, sicchè guai a mettere insuffcienze palesi e documentate: vengono automaticamente divelte ed estirpate dalla fatidica frase "poverino/a è un/a BES, non possiamo mettergli/le una insuffcienza".

Però questa interpretazione mi sembra un po' tirata per i capelli, sul serio: a quanto mi risulta, non esiste certamente una forma di BES che consenta di essere esonerati da alcune materie piuttosto che altre, o di avere il diritto alla sufficienza automatica.
Infatti: l'esperienza personale citata non parla di "esonero" ma di "insegnante di sostegno" attribuita sulla base di una certificazione esibita dal genitore, certitificazione che, come neve al vento, si è sciolta al terzo anno, quando la "giurisdizione" è cambiata. Per tutto il biennio, a fronte di sostegno (che aveva a sua volta bisogno di potetenti lezioni di matematica) e "strumenti compensativi, dispensativi e... chi più ne ha più ne metta" il soggetto ha potuto usifruire di un "trattamento di riguardo", conclusioni con la promozione senza debito. Delle due l'una: o la diagnosi era sbagliata, visto che dal terzo anno in poi il "sostegno" è sparito, o si trattava di un sotterfugio (personalmente, propendo per quest'ultima ipotesi). La verità, a tutti nota, è che a fronte di un BES, tutti alzano le mani, mentre, a parte il fatto che potrebbe trattarsi di uno stato "transitorio", occorrerebbe fare attente e documentate verifiche (che non vengono mai e dico mai eseguite). A me consta questo. Non sto qui a raccontare quello che accadeva ai miei tempi a quelli che avevano i genitori che stavano separandosi.
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 682
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita   Sab Mag 12, 2018 8:25 pm

Da quando in qua esiste l'insegnante di sostegno per i BES?

L'insegnante di sostegno viene attribuito solo dopo una vera e propria certificazione di handicap (non di DSA o di BES, ma di handicap), ai sensi della legge 104, certificazione che si può fare solo alla asl e che non esiste in privato.

E di sicuro, statisticamente, l'abuso della 104 e del sostegno non esiste (a differenza dell'abuso della legge sui DSA, che è diffusissimo, e del'abuso della normativa sui BES, che ormai è talmente comune che nessuno si rende nemmeno più conto che sia un abuso)...

...perché la certificazione di handicap e il sostegno sono visti come uno stigma da evitare, e non certo come uno status symbol positivo da sbandierare in giro, e da conquistarsi anche se non se ne ha bisogno.
Tornare in alto Andare in basso
Online
sempreconfusa1



Messaggi : 2791
Data d'iscrizione : 05.08.11

MessaggioTitolo: Re: Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita   Sab Mag 12, 2018 11:56 pm

Concordo e aggiungo che, tristemente, per ottenere le ore di sostegno necessarie si deve a volte accendere un cero in chiesa, tanto lo stato vuole risparmiare sulla pelle di chi veramente ne ha bisogno; mentre nel caso dei Bes si apre quasi un vaso di pandora: contiene di tutto. E la scuola ormai vi ricorre per due ragioni tra loro conness;  la prima è che i ragazzini con forti lacune e con problematiche varie,  e che fanno niente, tanto a scuola come a casa, superano in numero quelli che non le hanno; la seconda è che la scuola, per non bocciare una quantità tale di alunni in blocco, e per non incorrere in contenziosi con le famiglie cerca in tal modo di pararsi il cosiddetto.
Tornare in alto Andare in basso
Online
Procopio



Messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 28.12.13
Località : Bari: la città più grande del Piemonte

MessaggioTitolo: Re: Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita   Dom Mag 13, 2018 5:41 pm

paniscus_2.1 ha scritto:
Da quando in qua esiste l'insegnante di sostegno per i BES?

L'insegnante di sostegno viene attribuito solo dopo una vera e propria certificazione di handicap (non di DSA o di BES, ma di handicap), ai sensi della legge 104, certificazione che si può fare solo alla asl e che non esiste in privato.

E di sicuro, statisticamente, l'abuso della 104 e del sostegno non esiste (a differenza dell'abuso della legge sui DSA, che è diffusissimo, e del'abuso della normativa sui BES, che ormai è talmente comune che nessuno si rende nemmeno più conto che sia un abuso)...

...perché la certificazione di handicap e il sostegno sono visti come uno stigma da evitare, e non certo come uno status symbol positivo da sbandierare in giro, e da conquistarsi anche se non se ne ha bisogno.
Ormai sono passati alcuni anni dall'episodio narrato. Per certo, so di avere chiesto ad una collega che aveva preso in carico il soggetto se fosse ancora seguito e trattato allo stesso modo in cui era seguito e trattato così come quando era sotto la mia giurisdizione, scoprendo, con grande meraviglia, che "di colpo" e "magicamente" i problemi in matematica erano "spariti". Purtroppo non ricordo con precisione se si trattasse di un "sostegno", di un "bes" o di un "dsa" (anche se alla luce della normativa,doveva trattarsi di uno dei due ultimi casi): fatto sta che ho subito pensato al miracolo (ed ho subito mangiato la foglia!). Prima la promozione con debito, poi il "bes" ed il "dsa": un po' alla volta i politici hanno trovato il modo di rastrellare voti IMHO. L'unico che ha avuto una batosta è stato Renzi, ma se l'è meritata in pieno! Questa però è un'altra storia
Tornare in alto Andare in basso
mac67



Messaggi : 5911
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita   Dom Mag 13, 2018 7:52 pm

Procopio ha scritto:
Prima la promozione con debito, poi il "bes" ed il "dsa": un po' alla volta i politici hanno trovato il modo di rastrellare voti IMHO.

Trovami un elettore che ha deciso per chi votare sulla base delle proposte per la scuola.
Tornare in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 28.12.13
Località : Bari: la città più grande del Piemonte

MessaggioTitolo: Re: Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita   Dom Mag 13, 2018 11:10 pm

mac67 ha scritto:
Procopio ha scritto:
Prima la promozione con debito, poi il "bes" ed il "dsa": un po' alla volta i politici hanno trovato il modo di rastrellare voti IMHO.

Trovami un elettore che ha deciso per chi votare sulla base delle proposte per la scuola.
Beh, se è vero come è vero che la "bona sola"del sig. R. non è piaciuta a molti (tra questi ci sono anch'io), è anche molto probabile che i voti che il PD ha perso e che sono stati dati al M5S (tra questi non c'è il mio) sono una conseguenza della "vibrata" protesta per la politica del PD nei confronti della scuola. Sicchè non le proposte ma gli atti compiuti dal signor R. a danno della scuola hanno indirizzato molti verso altri lidi, o mi sbaglio?
Tornare in alto Andare in basso
Zacinto



Messaggi : 109
Data d'iscrizione : 06.05.18

MessaggioTitolo: Re: Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita   Dom Mag 13, 2018 11:20 pm

"Gli altri lidi" ,come li chiamo tu, fanno parte della stessa isola. Se hai letto il programma 5 stalle della chimienti non solo la buona scuola proseguirà, ma si evolverà in maniera ancora più deleteria e paurosa.
Ovviamente siamo sempre li:il voto per alcuni è illusione di poter cambiare qualcosa, mentre in realtà è una bufala colossale.
Tornare in alto Andare in basso
Online
mac67



Messaggi : 5911
Data d'iscrizione : 09.04.12
Località : Pianeta Terra

MessaggioTitolo: Re: Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita   Dom Mag 13, 2018 11:21 pm

Procopio ha scritto:
mac67 ha scritto:
Procopio ha scritto:
Prima la promozione con debito, poi il "bes" ed il "dsa": un po' alla volta i politici hanno trovato il modo di rastrellare voti IMHO.

Trovami un elettore che ha deciso per chi votare sulla base delle proposte per la scuola.
Beh, se è vero come è vero che la "bona sola"del sig. R. non è piaciuta a molti (tra questi ci sono anch'io), è anche molto probabile che i voti che il PD ha perso e che sono stati dati al M5S (tra questi non c'è il mio) sono una conseguenza della "vibrata" protesta per la politica del PD nei confronti della scuola. Sicchè non le proposte ma gli atti compiuti dal signor R. a danno della scuola hanno indirizzato molti verso altri lidi, o mi sbaglio?

Questa è un'altra storia. Ti chiedevo di dirmi chi sceglie di votare per qualcuno sulla base delle proposte (nello specifico, bes e dsa) per la scuola, non contro.
Tornare in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 28.12.13
Località : Bari: la città più grande del Piemonte

MessaggioTitolo: Re: Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita   Lun Mag 14, 2018 12:08 am

mac67 ha scritto:
Procopio ha scritto:
mac67 ha scritto:
Procopio ha scritto:
Prima la promozione con debito, poi il "bes" ed il "dsa": un po' alla volta i politici hanno trovato il modo di rastrellare voti IMHO.

Trovami un elettore che ha deciso per chi votare sulla base delle proposte per la scuola.
Beh, se è vero come è vero che la "bona sola"del sig. R. non è piaciuta a molti (tra questi ci sono anch'io), è anche molto probabile che i voti che il PD ha perso e che sono stati dati al M5S (tra questi non c'è il mio) sono una conseguenza della "vibrata" protesta per la politica del PD nei confronti della scuola. Sicchè non le proposte ma gli atti compiuti dal signor R. a danno della scuola hanno indirizzato molti verso altri lidi, o mi sbaglio?

Questa è un'altra storia. Ti chiedevo di dirmi chi sceglie di votare per qualcuno sulla base delle proposte (nello specifico, bes e dsa) per la scuola, non contro.
Il risultato è lo stesso: cambiando l’ordine dei fattori il prodotto non cambia!
Tornare in alto Andare in basso
Procopio



Messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 28.12.13
Località : Bari: la città più grande del Piemonte

MessaggioTitolo: Re: Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita   Lun Mag 14, 2018 12:13 am

Zacinto ha scritto:
"Gli altri lidi" ,come li chiamo tu, fanno parte della stessa isola. Se hai letto il programma 5 stalle della chimienti non solo la buona scuola proseguirà,  ma si evolverà in maniera ancora più deleteria e paurosa.
Ovviamente siamo sempre li:il voto per alcuni è  illusione di poter cambiare qualcosa, mentre in realtà è una bufala colossale.
Ho scritto e confermo che tra i voti andati al M5S non c’è il mio, ma tra quelli che hanno espresso un voto di protesta per la “bona sola” lì si che c’e il mio!
Tornare in alto Andare in basso
paniscus_2.1



Messaggi : 682
Data d'iscrizione : 31.10.17

MessaggioTitolo: Re: Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita   Lun Mag 14, 2018 7:18 am

Procopio ha scritto:
paniscus_2.1 ha scritto:
Da quando in qua esiste l'insegnante di sostegno per i BES?
Ormai sono passati alcuni anni dall'episodio narrato. Per certo, so di avere chiesto ad una collega che aveva preso in carico il soggetto se fosse ancora seguito e trattato allo stesso modo in cui era seguito e trattato così come quando era sotto la mia giurisdizione, scoprendo, con grande meraviglia, che "di colpo" e "magicamente" i problemi in matematica erano "spariti". Purtroppo non ricordo con precisione se si trattasse di un "sostegno", di un "bes" o di un "dsa" (anche se alla luce della normativa,doveva trattarsi di uno dei due ultimi casi):

E dai, se facevi parte del consiglio di classe mi sembra strano che tu non ti ricordi se aveva il sostegno o no.
Se si parla di più di 5 anni fa, la norma sui BES non esisteva nemmeno, e per i DSA il sostegno non è mai stato dato...
Tornare in alto Andare in basso
Online
Procopio



Messaggi : 1256
Data d'iscrizione : 28.12.13
Località : Bari: la città più grande del Piemonte

MessaggioTitolo: Re: Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita   Lun Mag 14, 2018 8:00 am

paniscus_2.1 ha scritto:
Procopio ha scritto:
paniscus_2.1 ha scritto:
Da quando in qua esiste l'insegnante di sostegno per i BES?  
Ormai sono passati alcuni anni dall'episodio narrato. Per certo, so di avere chiesto ad una collega che aveva preso in carico il soggetto se fosse ancora seguito e trattato allo stesso modo in cui era seguito e trattato così come quando era sotto la mia giurisdizione, scoprendo, con grande meraviglia, che "di colpo" e "magicamente" i problemi in matematica erano "spariti". Purtroppo non ricordo con precisione se si trattasse di un "sostegno", di un "bes" o di un "dsa" (anche se alla luce della normativa,doveva trattarsi di uno dei due ultimi casi):

E dai, se facevi parte del consiglio di classe mi sembra strano che tu non ti ricordi se aveva il sostegno o no.
Se si parla di più di 5 anni fa, la norma sui BES non esisteva nemmeno, e per i DSA il sostegno non è mai stato dato...
I miei ricordi stanno a zero, quello che stupisce è il "miracolo"!
Tornare in alto Andare in basso
giobbe



Messaggi : 4663
Data d'iscrizione : 25.08.11

MessaggioTitolo: Re: Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita   Lun Mag 14, 2018 5:03 pm

La scuola italiana funziona bene, benissimo a volte, per chi è già motivato, ma non riesce a garantire risultati per chi non è motivato. Su questo ha influito una pedagogia post-sessantottina e falso-buonista, la retorica del “cerchiamo di aiutarli”, di cui i ragazzi, hanno presto imparato ad approfittare. Ma anche, più di recente, la lotta per le iscrizioni: con più docenti da assumere che studenti da istruire, gli istituti tendono a competere al ribasso per attrarre i ragazzi. D’altra parte una concorrenza senza parametri oggettivi rischia di trasformarsi in concorrenza al ribasso: infatti il vero problema dell’ultima (ennesima) riforma della scuola non è tanto l’abolizione della bocciatura nelle scuole elementari e medie, ma quella degli INVALSI. Test standardizzati faticosamente inseriti nel nostro sistema educativo contro le proteste dei docenti, che permettono di misurare e comparare i risultati degli studenti – e, cosa più importante, dei loro insegnanti – con un metro di giudizio uniforme. Poiché misura l’operato delle scuole, le costringe a competere al rialzo.
Ma per cosa dovrebbero competere gli studenti? Le persone studiano di più e meglio se questo studio porta loro risultati: purtroppo l’Italia è un paese con scarso ritorno all’investimento educativo, in cui una laurea non è troppo difficile da ottenere, ma è anche poco utile. Infatti il livello di overqualification, ovvero di disallineamento fra quello che si è studiato e il lavoro che si ottiene, è molto elevato, anche per le professioni scientifiche. Non è solo che la scuola non forma lavoratori abbastanza bravi: è che il nostro sistema produttivo di lavoratori altamente qualificati spesso non sa che farne, e ricercatori con un dottorato finiscono nei call center. Ma se una riforma della scuola, da sola, non può cambiare il tessuto produttivo del paese per generare una maggiore domanda di laureati, può comunque puntare a migliorare la qualità del capitale umano che produce ristrutturando incentivi migliori al suo interno. Se il feticcio delle bocciature nei primi anni di scuola si può superare, bisogna però dare un incentivo a far tutto per bene tutto questo percorso di base. Una delle possibili soluzioni è quella di incanalare gli studenti verso gli istituti secondari sulla base della loro performance – misurata con test standardizzati, oltre che passerelle e correttivi. Come avviene in paesi con performance educative migliori della nostra, gli studenti sarebbero incentivati a studiare di più non da una blanda minaccia di essere bocciati, ma dalla carota dell’accesso a una scuola secondaria migliore, mentre di recente il Tar ha bocciato l’istituzione del numero chiuso per le università umanistiche.
Insomma, la scuola italiana ha bisogno di strutturare meglio i suoi incentivi: abolire la bocciatura non è necessariamente una tragedia, ma abolire il merito lo è.

P.S. Si tratta di un taglia e incolla rielaborato...
Tornare in alto Andare in basso
 
Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita
Tornare in alto 
Pagina 7 di 10Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10  Seguente
 Argomenti simili
-
» Bocciatura, insegnanti devono far capire agli studenti che è un’opportunità di crescita
» Scuola, il governo chiede indietro i soldi agli insegnanti.
» Non ci spero ma voglio capire
» Agli occhi di Dio sono tutti uguali.
» Affidare la Chiesa agli Atei

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
OrizzonteScuola :: Riforme-
Andare verso: